Mirkò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mirkò Guida, meglio conosciuto solo come Mirkò (Vietri sul Mare, 8 maggio 1980), è un pittore e ceramista italiano.

Mirkò è un giovane artista il cui stile, già descritto come una nuova espressione del cubismo, è per lo più contemporaneo ma con spiccate influenze classiche e moderniste, frutto della sua formazione artistica, fortemente influenzata dall'artista olandese Frans Brugman, e da interessi personali. Con il titolo di Master of Art Master, ottenuto a Salerno, Mirkò passa dalla pittura alla ceramica affrontando temi di mitologia, storia, religione e rappresentando i propri paesaggi della Costiera Amalfitana dove risiede, dando vita a uno stile unico che lo rende uno dei esponenti dell'arte contemporanea italiana.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mirkò iniziò la sua attività in un piccolo negozio della costiera amalfitana. Oggi le sue opere sono esposte alla Walker Fine Art Gallery e presso la RoGallery di New York (USA)[2]. Dopo una serie di esposizioni negli Stati Uniti e due a Londra (Gran Bretagna), nel 2010 presenta i suoi lavori alla mostra "Twelve: l'era astrologica" organizzata dalla Camera dei deputati a Roma.[2] Il 15 gennaio 2019 presso la Sala Giunta di Palazzo di Città di Salerno, gli viene conferita la nomina di "Ambasciatore di Salerno".[3] Il 21 Maggio 2019 i colori, l’arte e la bellezza di Mirkò approdano a Porto Alegre in Brasile. L’artista vietrese, ospite del Consolato Generale d’Italia a Porto Alegre ha dato vita al progetto “Terra Mater” presso il Museo Margs (in Portuguese: Museu de Arte do Rio Grande do Sul Ado Malagoli - MARGS). Oltre al Console Generale Roberto Bortot, hanno partecipato all’evento l’ex governatore del Rio Grande do Sul Olívio de Oliveira Dutra, il Presidente della Camera di Commercio Italiana del Rio Grande do Sul Felipe Anselmo Olinto, assieme ad altri esponenti della CCIRS. L’artista Mirkò, ha illustrato ai presenti il significato delle opere, incentrate sulla tematica dell’immigrazione con un messaggio di pace, solidarietà e lotta al razzismo. Alcune di queste opere rendono omaggio allo Stato del Rio Grande do Sul, ritraendo Giuseppe e Anita Garibaldi e rappresentando scene dell’immigrazione italiana nello Stato, che viene ufficialmente celebrata nella giornata del 20 maggio.

Esposizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 - "The Rainbow of the Seven Deadly Sins", Museum of Contemporary Art, San Diego (CA)
  • 2008 - "Dreamore", presso "Il Bottaccio" (personale), Londra (UK)[4]
  • 2009 - "Children of the Gods" (personale), Hilo Art Museum, Hawaii (USA)[5]
  • 2010 - "Twelve: l'era astrologica" (personale), Camera dei Deputati, Roma (Italia)[6]
  • 2011 - "One vision" (personale), Metropolis Studios, Londra (UK)[7]
  • 2019 - "Terra Mater" (personale), Museo Margs, Porto Alegre (BR)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Cavalierato giovanile[8]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Intervista all'artista Mirkò, Buongiorno San Paolo, https://www.youtube.com/watch?v=I2OJMtYXj6Y

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Celebrazione della Data dell’Immigrazione Italiana nel Rio Grande do Sul: inaugurazione della mostra “Terra Mater”, su Consolato Generale d'Italia a Porto Alegre, 10 maggio 2019. URL consultato il 13 ottobre 2020 (archiviato il 28 maggio 2019).
  2. ^ a b Le opere di Mirkò, su fgvietri.wordpress.com. URL consultato il 16 luglio 2012.
  3. ^ Migranti di successo, Santoro li premia, su Lacittadisalerno.it.
  4. ^ (EN) Annuncio mostra presso Il Bottaccio[collegamento interrotto]
  5. ^ (EN) Children of the Gods Archiviato il 16 marzo 2012 in Internet Archive.
  6. ^ Sito ufficiale della Camera dei Deputati
  7. ^ (EN) Sito web ufficiale Metropolis Group[collegamento interrotto]
  8. ^ Cavalierato giovanile[collegamento interrotto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Sole 24 ORE Sud, mercoledì 31 agosto 2011 - N.31 Costume e società.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]