Mirco Gubellini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mirko Gubellini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2007
Carriera
Squadre di club1
1987-1988 Centese 12 (0)
1988-1989 Sampdoria 0 (0)
1989-1992 Centese 97 (12)
1992-1994 Lecco 58 (8)
1994-1995 Crevalcore 23 (5)
1995-1996 Triestina 38 (14)
1996-1997 SPAL 19 (4)
1997-2004 Triestina 146 (41)
2006-2007 Monfalcone ? (5[1])
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mirco Gubellini (Modena, 29 giugno 1970) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato la carriera nelle giovanili del Centese, esordendo in Serie C2, e viene ceduto prima in prestito alla Sampdoria (che nella stagione 1988-1989 arriva quinta in campionato e vince la Coppa Italia) senza esordire in Serie A, quindi al Lecco, al Crevalcore, quindi nella stagione 1994-1995 alla Triestina. Qui riesce a segnare 55 reti fino alla stagione 2003-2004. L'unica parentesi non triestina è il prestito alla SPAL nell'autunno 1996.

Nella prima parte del campionato 1996-1997 riuscì a segnare quattro reti all'Arezzo, la partita finì sul 5-1.

Contro la Lucchese (a Lucca nella partita di ritorno), nella stagione 2001-2002, si procura un rigore fondamentale ai supplementari validi per la promozione in Serie B, portando la squadra alabardata sul 3-2 momentaneo per i giocatori di casa. Successivamente la Triestina riuscì a pareggiare e passò per somma di goal nelle due partite di finale(5-3).

Nell'estate 2002 va 15 giorni negli Stati Uniti per giocare coi Metro Stars ma poi decide di rimanere a Trieste anche per motivi familiari. In serie B nello splendido campionato 2002/2003 disputato dalla squadra Mirco gioca 19 gare segnando 5 gol. Uno importantissimo contro il Palermo del 2-1 finale al 95' , il 3-0 sul Cagliari, un gol con il Verona del 1-0 iniziale (3-1 il finale), con la Ternana al Rocco gol del 3-1 momentaneo poi finita 4-3 e l'ultima rete realizzata in una gara ufficiale con la maglia dell'unione a Messina del 1-2 che per pochi minuti aveva fatto sognare la serie A poi svanita causa anche il pari a tempo scaduto dei siciliani. In coppa Italia invece gioca tutte le partite, scendendo in campo anche nel doppio confronto con la Roma dove Mirco si procura il rigore del momentaneo 1-0 ( 1-1 il finale) all'andata ma sbagliando uno dei rigori al ritorno (infatti la Roma passo solo dopo i rigori).

È stato uno dei giocatori simbolo per tifosi e società nella storia della Triestina degli anni novanta e inizio anni 2000, collezionando 200 presenze e 59 reti in maglia alabardata.

Negli ultimi anni ha lavorato nel settore giovanile del Milan, scoprendo talenti in Florida per il progetto Milan Junior Camp.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sampdoria: 1988-1989

Note[modifica | modifica wikitesto]

http://www.unionetriestina.it/protagonisti.asp?scelta=3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Edizione Panini Modena, annate 2003 e 2004

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]