Miracolo sull'8ª strada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Miracolo sull'8ª strada
Miracolo sull'8a strada.jpg
Titolo originale *batteries not included
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1987
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantascienza
Regia Matthew Robbins
Soggetto Mick Garris
Sceneggiatura Brad Bird, Matthew Robbins, Brent Maddock, S.S. Wilson
Produttore Ronald L. Schwary
Fotografia John McPherson
Montaggio Cynthia Scheider
Musiche James Horner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Miracolo sull'8ª strada (*batteries not included) è un film di fantascienza del 1987 diretto dal regista Matthew Robbins.

La storia del film era stata originariamente pensata per essere un episodio della serie tv Storie incredibili, ma l'idea piacque tanto a Steven Spielberg, che preferì realizzarne un film cinematografico.[1] A seguito della sua collaborazione nello sviluppo degli effetti speciali per questo film, Tad Krzanowski vinse l'Oscar Technical Achievement Award.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un fatiscente palazzo a New York diventa l'oggetto del desiderio di Carlos Chavez, un cinico criminale che per conto di uno spietato industriale ha il compito di "convincere" gli abitanti del palazzo a lasciare le proprie abitazioni in cambio di un incongruo risarcimento. Poiché il vecchio quartiere è stato raso al suolo per consentire il progetto di futuro di costruire nuovi grattacieli e uffici, il vecchio palazzo è l'unico edificio rimasto in piedi e ciò è rovina del progetto per il magnate. Tuttavia gli abitanti del palazzo (gli anziani coniugi Riley, proprietari di una tavola calda a pianterreno, Harry, un anziano pugile di colore, l'artista Mason e Marisa, giovane ispanica incinta), non hanno alcuna intenzione di abbandonare le proprie case e tentano una debole resistenza, che però non fa altro che istigare maggiormente Chavez che fa distrugge la tavola calda dei Riley da Carlos, un giovane delinquente alle sue direttive.

Ad intervenire in favore dei poveri inquilini arrivano delle minuscole creature extraterrestri, dalla forma di piccoli dischi volanti che hanno scelto proprio il tetto del palazzo per far crescere la propria prole. I pacifici alieni ricostruiranno il ristorante dei Riley e aiuteranno gli inquilini a difendersi da Chavez. Faye Riley, moglie di Frank, è afflitta dall'Alzhaimer e crede che Carlos sia il suo defunto figlio Bobby, morto molti anni prima in un incidente, poiché gli somiglia molto e cerca più di una volta di proteggerlo dalle risse in cui finisce. Faye lega subito con i piccoli alieni e intuisce alcuni dei loro problemi, aiutandoli anche far nascere i loro piccoli. Dopo alcuni giorni, gli inquilini si domandano su cosa siano in realtà o per quale motivo siano venuti proprio lì da loro. Frank non dà peso a queste domande, credendo che essi si siano presentati perché avevano visto che avevano bisogno di aiuto. Cercando di avere altri chiarimenti, Marisa e Mason provano a cercare notizie suoi giornali, o su possibili avvistamenti, ma senza trovare nulla. Persino le telefonate all'agenzie segrete non danno alcun risultato.

Dopo poco gli inquilini si convincono che gli alieni si siano presentati a loro proprio perché avevano bisogno di aiuto. Una notte i due piccoli dischi volanti robot iniziano un corteggiamento d'amore volando sopra i tetti. La baracca sopra il tetto dove hanno costruito il loro nido, mancando di energia per la crescita dei piccoli, vengono infine aiutati dagli inquilini con dei cavi elettrici. Dopo alcune diffidenze i piccoli ufo accettano il loro aiuto. Al momento della nascita, l'eccessivo consumo di elettricità causa un sovraccarico facendo saltare i fusibili nella cantina. Frank con l'aiuto di Harry e Mason, riescono a far ripartire la corrente riuscendo ad aiutare così gli alieni a far nascere i loro piccoli, che danno alla luce due gemelli.

Gli inquilini promettono di proteggerli da qualunque male. In quel mentre la femmina aliena in preda alle convulsioni facendo nascere un altro piccolo robot che però è morto. Il giorno dopo, Fey seppellisce il piccolo in un cassetto di terra celebrando un funerale, Mason tuttavia considerandolo inizialmente delle macchine sostiene che deve essere smontato per capire come essi funzionino. Marisa non tollera questo suo comportamento e scappa via arrabbiata. Harry ruba in quel momento il piccolo robot e si rinchiude nel suo appartamento, dove smontando il televisore, prendendo degli attrezzi cerca di aggiustarlo. Intanto Frank riaprendo il ristorante si fa aiutare dall'ufo padre a preparare gli hamburger. I piccoli ufo appena nati curiosi gironzolano per la cucina causando alcuni guai. Il ricco industriale però vuole distruggere il Palazzo e dà a Carlos tre giorni per fare andare via gli abitanti. Nel frattempo Mason e Marisa si riappacificano, anche grazie all'arte. Ma proprio in quel momento torna Ector, fidanzato della ragazza e padre del bambino che porta in grembo. Ma contro a ogni aspettativa Marisa, poiché il suo fidanzato Ector è sempre via con la sua banda a suonare, lo lascia andare per la sua strada, poiché ormai si è innamorata di Mason, volendo fare da modella per lui, sancendo la loro unione con un bacio.

Harry intanto riesce a riportare in vita il terzo piccolo. Ector però riparte immediatamente lasciando Marisa nuovamente sola. Carlos decide di agire da solo ma viene cacciato, soprattutto grazie all'intervento dell'ex-pugile. Nonostante ciò, uno dei robot viene danneggiato. Frank cerca di far capire alla moglie che l'uomo non è il figlio, ma inutilmente: lei lo accusa di essere la causa del suo comportamento insofferente a causa della sua oppressività. Harry riesce a ritrovare i piccoli che si erano persi, mentre il robot è finalmente aggiustato. La famiglia di robot può dunque riunirsi, ma se ne vanno lasciando soli gli altri.

Il capo di Carlos decide di distruggere l'edificio e gli danno fuoco, ma il ragazzo scopre che l'altro gli ha mentito e il Palazzo non è vuoto: all'interno c'è Faye. Decide di entrare e, sebbene la donna capisca che non è suo figlio, riesce a salvarla. L'edificio però è ormai irrimediabilmente distrutto. Nonostante ciò, Harry rimane seduto sulla soglia e gli operai si rifiutano di mettersi al lavoro finché l'uomo non deciderà di spostarsi. Quella notte la famiglia di robot torna a trovarlo e non sono più cinque, ma molti di più. I coniugi Riley si devono trasferire in una nuova casa e la donna è distrutta dalla consapevolezza che Carlos non è Bobby. Gli abitanti del palazzo ricevono però una notizia sconvolgente: l'edificio è stato ricostruito, completamente nuovo, ovviamente grazie ai robot.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ fantafilm

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema