Mir Nizam Ali Khan Siddiqi Asaf Jah II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mir Nizam Ali Khan Siddiqi Asaf Jah II
Mir Nizam Ali Khan.jpg
Nizam di Hyderabad
In carica 8 luglio 1762 –
6 agosto 1803
Predecessore Asif ad-Dawlah Mir Ali Salabat Jang
Successore Mir Akbar Ali Khan Siddiqi Asaf Jah III
Nascita Hyderabad, 7 marzo 1734
Morte Chowmahalla, 6 agosto 1803
Luogo di sepoltura Khuldabad
Dinastia Asaf Jahi
Padre Qamar-ud-din Khan, Asaf Jah I
Madre Umda Begum

Mir Nizam Ali Khan Siddiqi Asaf Jah II (Hyderabad, 7 marzo 1734Chowmahalla, 6 agosto 1803) fu nizam di Hyderabad dal 1762 al 1803.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mīr Gārdī ʿAlī Khān Ṣiddīqī Asaf Jāh II nacque il 7 marzo 1734 ed era il figlio quartogenito del Niẓām Asaf Jah I di Hyderābād e di Unda Begūm.

Asaf Jāh II divenne subahdar del Deccan l'8 luglio 1762 e trasferì la capitale dello Stato da Aurangabad a Hyderabad nel 1763 dal momento che Aurangabad era molto vicina ai territori nemici dei Maratha ed esposta maggiormente a un'eventuale loro aggressione.

Nel 1762, Raghunathrao si alleò con il Niẓām per combattere il potere di Madhavrao Peshwa. Il Niẓām e le sue truppe marciarono verso Poona ma vennero sconfitte nel 1763 a Rakshabhuvan e venne perciò siglato un trattato di pace coi Maratha. Nel 1795, dopo nuovi scontri territoriali, i Maratha sconfissero nuovamente le truppe del Niẓām che questa volta dovette cedere Daulatabad, Aurangabad e Sholapur e pagare un'indennità di 30 milioni di rupie.
L'anno successivo, sentendosi minacciato dal Sultano Tipu di Mysore, il Niẓām di Hyderābād si alleò con i coloni britannici, stabilendo con loro fitte relazioni commerciali che resero presto Hyderābād uno dei principali e più potenti Stati dell'India.

Asaf Jāh II morì a Chowmahalla presso Hyderābād all'età di 69 anni, il 6 agosto 1803.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]