Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mina (Arabia Saudita)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mina
località
Localizzazione
StatoArabia Saudita Arabia Saudita
ProvinciaLa Mecca
Territorio
Coordinate21°26′30.84″N 39°51′28.08″E / 21.4419°N 39.8578°E21.4419; 39.8578 (Mina)Coordinate: 21°26′30.84″N 39°51′28.08″E / 21.4419°N 39.8578°E21.4419; 39.8578 (Mina)
Altitudine544 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Arabia Saudita
Mina
Mina

Mina (in arabo: منى‎, Minā) è una località situata 5 km a est della Mecca, città santa islamica.

Si trova lungo la strada che va dal centro della Mecca alla zona pianeggiante di ʿArafat, dove si erge tuttavia una piccola collina di granito, conosciuta come Monte di Arafa, o Jabal al-Raḥma (Monte della Misericordia).

La località di Mina assume una grande importanza nei giorni del hajj, pellegrinaggio annuale alla Mecca, quando vengono installate tendopoli per offrire temporanea ospitalità a 2 milioni di fedeli musulmani.[1]

La leggenda vuole che in questo luogo Adamo si sia riunito con Eva, dopo che entrambi erano stati cacciati per la loro disobbedienza a Dio () dopo 200 anni di separazione.

Nei pressi di Mina si trova il Ponte delle Jamarat (Jisr al-jamarāt), dal quale, nell'ultima notte di pellegrinaggio, i fedeli compiono il rito della "lapidazione del demonio".

The picture describes the tents in Mina city (Saudi Arabia), just 2 kilometers away from Mecca. The tents are air conditioned with evaporative cooling units made in Australia.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

A causa dell'incredibile affollamento di questi luoghi nei giorni in cui si svolge il pellegrinaggio, la località di Mina è stata spesso teatro di tragici incidenti con un altissimo numero di morti e feriti. Il 24 settembre 2015 sono morte 717 persone e rimaste ferite 450 a seguito della calca dei pellegrini per la festa del sacrificio.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal 2003 il numero si colloca tra i 2 e i 3 milioni, con una punta massima di oltre 3 milioni nel 2012.
  2. ^ www.repubblica.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Christiaan Snouk Hurgronje, Il pellegrinaggio alla Mecca, Torino, Einaudi, 1989 (trad. dell'orig. olandese Het Mekkanische feest, Leiden 1880)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN139782198