Miltiadīs Tentoglou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Miltiadīs Tentoglou
Nazionalità Bandiera della Grecia Grecia
Altezza 185 cm
Peso 75 kg
Atletica leggera
Specialità Salto in lungo
Società G.E. Grevena
Record
Lungo 8,60 m (2021)
Lungo 8,55 m Record nazionale (indoor - 2022)
Triplo 15,61 m (2016)
Carriera
Nazionale
2016-Bandiera della Grecia Grecia19
Palmarès
Competizione Ori Argenti Bronzi
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali 1 1 0
Mondiali indoor 1 0 0
Europei 2 0 0
Europei indoor 3 0 0
Giochi europei 1 0 0
Mondiali U20 0 1 0
Europei U23 1 0 0
Europei U20 1 0 0
Mediterraneo U23 indoor 1 0 0

Per maggiori dettagli vedi qui

Statistiche aggiornate al 24 giugno 2023

Miltiadīs Tentoglou, detto Míltos (in greco Μιλτιάδης Τεντόγλου?; Grevena, 18 marzo 1998), è un lunghista greco, campione olimpico a Tokyo 2020, campione mondiale a Budapest 2023 e campione mondiale indoor a Belgrado 2022.

Nella stessa specialità ha vinto la medaglia d'oro agli Europei di Berlino 2018, due medaglie d'oro agli Europei indoor di Glasgow 2019 e Toruń 2021 ed è il detentore del record nazionale indoor con la misura di 8,55 m, stabilita nel 2022.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2016 partecipa ai mondiali under 20 di Bydgoszcz, dove conquista la medaglia d'argento con una misura di 7,91 metri, alle spalle del cubano Maykel Massó (8,00 m).

Un mese dopo prende parte ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016, risultando tra i più giovani membri della spedizione ellenica. La sua avventura olimpica si ferma tuttavia alle qualificazioni: dopo aver messo in fila un nullo, un salto da 7,64 e uno da 7,57 metri si deve accontentare della 27ª piazza ed è eliminato anzitempo.

Il 18 giugno 2017, ai campionati nazionali greci di Patrasso, stabilisce un nuovo primato nazionale under 20 atterrando a 8,30 metri.[1] Il 21 luglio dello stesso anno si laurea campione agli europei under 20 di Grosseto con la misura di 8,07 m, davanti al polacco Jakub Andrzejczak (8,02 m) e allo spagnolo Héctor Santos (7,96 m).[2]

L'8 agosto 2018 vince la gara ai campionati europei saltando 8,25 m e superando il tedesco Fabian Heinle e l'ucraino Serhii Nykyforov, entrambi fermi a 8,13 m.

Il 3 marzo 2019 ha conquistato il titolo di campione europeo durante i campionati europei indoor di Glasgow.

Nel 2021 trionfa agli europei indoor di Toruń e rappresenta la Grecia ai Giochi olimpici estivi di Tokyo 2020, dove vince la medaglia d'oro nel salto in lungo, grazie alla misura di 8,41, precedendo sul podio i cubani Juan Miguel Echevarría e Maykel Massó.

L'anno successivo si impone ai campionati mondiali indoor di Belgrado in 8,55 m ed ai campionati europei di Monaco di Baviera in 8,52 m (nuovo record della competizione), mentre ai mondiali di Eugene si classifica al secondo posto, battuto solamente dal cinese Wang Jianan. Sempre nello stesso anno si aggiudica per la prima volta in carriera la Diamond League.[3]

Inizia il 2023 trovando il suo terzo oro europeo indoor a Istanbul, mentre il 24 agosto vince la medaglia d'oro ai mondiali, imponendosi in quel di Budapest con 8,52 m contro gli 8,50 m del giamaicano Wayne Pinnock. In questo modo completa il cosiddetto grande slam, avendo vinto almeno una volta tutte le principali competizioni internazionali.[4]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Salto in lungo[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2023 8,52 m Bandiera dell'Ungheria Budapest 23-8-2023
2022 8,52 m Bandiera della Germania Monaco di Baviera 16-8-2022
2021 8,60 m Bandiera della Grecia Atene 26-5-2021
2020 -
2019 8,32 m Bandiera della Svezia Gävle 12-7-2019
2018 8,25 m Bandiera della Germania Berlino 8-8-2018 16º
2017 8,30 m Bandiera della Grecia Patrasso 18-6-2017 10º
2016 8,19 m Bandiera della Grecia Calamata 28-5-2016 21º
2015 7,73 m Bandiera della Grecia Atene 26-7-2015 193º

Salto in lungo indoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2022/23 8,41 m Bandiera della Francia Liévin 15-2-2023
2021/22 8,55 m Bandiera della Serbia Belgrado 18-3-2022
2020/21 8,35 m Bandiera della Polonia Toruń 5-3-2021
2019/20 8,26 m Bandiera della Grecia Il Pireo 29-2-2020
2018/19 8,38 m Bandiera del Regno Unito Glasgow 3-3-2019
2017/18 7,95 m Bandiera della Francia Metz 11-2-2018 27º
2016/17 7,65 m Bandiera della Grecia Atene 18-2-2017 114º
2015/16 7,30 m Bandiera della Grecia Il Pireo 13-2-2016 469º

Salto triplo[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2016 15,61 m Bandiera della Grecia Kastoria 23-4-2016 386º

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2015 Mondiali U18 Bandiera della Colombia Cali Salto in lungo 7,66 m
2016 Mondiali U20 Bandiera della Polonia Bydgoszcz Salto in lungo   Argento 7,91 m
Giochi olimpici Bandiera del Brasile Rio de Janeiro Salto in lungo 27º (q) 7,64 m
2017 Europei U20 Bandiera dell'Italia Grosseto Salto in lungo   Oro 8,07 m
Mondiali Bandiera del Regno Unito Londra Salto in lungo 19º (q) 7,79 m
2018 Mondiali indoor Bandiera del Regno Unito Birmingham Salto in lungo 7,82 m
Europei Bandiera della Germania Berlino Salto in lungo   Oro 8,25 m Miglior prestazione personale stagionale
2019 Mediterraneo U23 indoor Bandiera della Francia Miramas Salto in lungo   Oro 7,99 m
Europei indoor Bandiera del Regno Unito Glasgow Salto in lungo   Oro 8,38 m Miglior prestazione mondiale stagionale
Europei U23 Bandiera della Svezia Gävle Salto in lungo   Oro 8,32 m
Mondiali Bandiera del Qatar Doha Salto in lungo 10º 7,79 m
2021 Europei indoor Bandiera della Polonia Toruń Salto in lungo   Oro 8,35 m Miglior prestazione mondiale stagionale
Giochi olimpici Bandiera del Giappone Tokyo Salto in lungo   Oro 8,41 m
2022 Mondiali indoor Bandiera della Serbia Belgrado Salto in lungo   Oro 8,55 m Miglior prestazione mondiale stagionale
Mondiali Bandiera degli Stati Uniti Eugene Salto in lungo   Argento 8,32 m
Europei Bandiera della Germania Monaco Salto in lungo   Oro 8,52 m Record dei campionati
2023 Europei indoor Bandiera della Turchia Istanbul Salto in lungo   Oro 8,30 m
Giochi europei Bandiera della Polonia Chorzów Salto in lungo   Oro 8,34 m [5]
Mondiali Bandiera dell'Ungheria Budapest Salto in lungo   Oro 8,52 m Miglior prestazione personale stagionale

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • 5 volte campione greco assoluto del salto in lungo (2017, 2018, 2019, 2021, 2022)
  • 4 volte campione greco assoluto del salto in lungo indoor (2019, 2020, 2021, 2022)
  • 1 volta campione greco under 20 del salto in lungo (2016)
2014
  •   Bronzo ai campionati greci U20 (Serres), salto in lungo 6,92 m
2015
  •   Bronzo ai campionati greci assoluti (Atene), salto in lungo - 7,73 m
2016
  •   Argento ai campionati greci assoluti indoor (Il Pireo), salto in lungo - 7,30 m
  •   Bronzo ai campionati greci assoluti (Patrasso), salto in lungo - 7,83 m
  •   Oro ai campionati greci U20 (Serres), salto in lungo - 7,69 m
2017
  •   Argento ai campionati greci assoluti indoor (Atene), salto in lungo - 7,65 m
  •   Oro ai campionati greci assoluti (Patrasso), salto in lungo - 8,30 m Miglior prestazione nazionale under 20
2018
  •   Oro ai campionati greci assoluti (Patrasso), salto in lungo - 8,24 m
2019
  •   Oro ai campionati greci assoluti indoor (Il Pireo), salto in lungo - 8,19 m
  •   Oro ai campionati greci assoluti (Patrasso), salto in lungo - 8,22 m
2020
  •   Oro ai campionati greci assoluti indoor (Il Pireo), salto in lungo - 8,26 m
2021
  •   Oro ai campionati greci assoluti indoor (Il Pireo), salto in lungo - 8,00 m
  •   Oro ai campionati greci assoluti (Patrasso), salto in lungo - 8,48 m
2022
  •   Oro ai campionati greci assoluti indoor (Il Pireo), salto in lungo - 8,20 m
  •   Oro ai campionati greci assoluti (Salonicco), salto in lungo - 8,32 m

Altre competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2018
2021
2022
2023

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Στίβος: Τέταρτος στον κόσμο ο «ιπτάμενος» Τεντόγλου. Naftemporiki. Retrieved on 2017-06-19.
  2. ^ (EL) Πανευρωπαϊκό στίβου U20: Χρυσό ο Τεντόγλου και χάλκινο ο Μουζενίδης, su cnn.gr, 21 luglio 2017. URL consultato il 22 luglio 2017.
  3. ^ (EN) Miltiadis Tentoglou could achieve greatness in Budapest, su worldathletics.org, 27 giugno 2023. URL consultato il 25 agosto 2023.
  4. ^ (EL) Μίλτος Τεντόγλου: Παγκόσμιος πρωταθλητής στη Βουδαπέστη!, su gazzetta.gr, 24 agosto 2023. URL consultato il 25 agosto 2023.
  5. ^ Competizione valida anche per i Campionati europei a squadre

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]