Milestone (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Milestone
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1996 come Milestone (1993 circa come Graffiti) a Milano
Fondata daAntonio Farina
Sede principaleMilano
GruppoDeep Silver
SettoreInformatica
Prodottivideogiochi
Dipendenti150
Sito webwww.milestone.it

Milestone (in precedenza Graffiti) è un'azienda sviluppatrice di videogiochi italiana, con sede in via Olona, nella città di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne creata nel 1993 da Antonio Farina, ex coordinatore della Idea, col nome Graffiti, nome con il quale ha sviluppato i suoi primi titoli: tra questi la prima edizione del simulatore di guida Screamer. Nel 1996 assunse il nome Milestone ("pietra miliare" in inglese), specializzandosi soprattutto nelle simulazioni di giochi di corse, per le varie versioni di Playstation, Xbox e PC. Il gioco SCAR e i suoi seguiti "spirituali" Corvette Evolution GT e Super-Bikes: Riding Challenge hanno introdotto elementi tipici dei giochi di ruolo all'interno delle corse.

Il successo è arrivato con i giochi dedicati alla Superbike. I primi tre (1999, 2000, 2001) facevano parte della linea EA Sports. In seguito ha distribuito le sue produzioni attraverso la Black Bean, e infine autonomamente. Nel 2007 Milestone ha esordito su PlayStation Portable, e realizza i titoli SBK-07 e MotoGP 07.

Nel 2008 sono usciti SBK-08 e MotoGP 08, i primi due prodotti per le console Xbox 360 e PS3 realizzati dalla casa italiana. Nel 2009 sono prodotti SBK-09 e Superstars V8 Racing. Per il 2010 i seguiti SBK X e Superstars V8 Next Challenge, ed il ritorno, dopo cinque anni, del rally con la licenza World Rally Championship grazie alla quale produce per PS3, Xbox 360 e PC fino al 2013 cinque giochi.

A maggio 2012 è uscito SBK Generations, il prosieguo della saga SBK. Nel 2013 ha pubblicato MotoGP 13 su PC, Xbox 360, PS3 e PlayStation Vita. A giugno 2014 ha pubblicato MotoGP 14. A giugno 2015 è uscito MotoGP 15 per PlayStation 4, PlayStation 3, Xbox One, PC, Steam, Xbox 360. Nel 2014 l'azienda milanese ottiene una nuova licenza, quella del campionato mondiale di motocross, per il quale ha finora sviluppato e pubblicato cinque giochi.

Negli anni seguenti, Milestone pubblica altre due nuove IP: Ride, il cui primo capitolo è uscito nel 2015, seguito da Ride 2 (2016) e RIde 3 (2018) più lo spin-off dedicato ai 90 anni di Ducati (2016), e Gravel, dedicato alle corse su quattro ruote off-road.

Proprio a cavallo tra il 2017 e il 2018 avviene anche il cambio di motore grafico, passando da un software proprietario all'Unreal Engine 4 di Epic Games[1].

Un'altra importante licenza viene acquisita in questi anni, quando nel 2018 esce Monster Energy Supercross - The Official Videogame, il videogioco ufficiale del campionato statunitense AMA di Supercross.

Il 14 agosto 2019 viene annunciata la cessione dell'azienda da parte della famiglia proprietaria alla tedesca Koch Media, a sua volta controllata da THQ Nordic.[2]

Giochi sviluppati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Milestone ha annunciato MXGP3 con Unreal Engine 4, su Hardware Upgrade. URL consultato il 14 agosto 2019.
  2. ^ Il futuro di Milestone: gli autori di MotoGP passano alla corte di Koch Media, su Tgcom24. URL consultato il 14 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2019).
  3. ^ SBK 2011, in Play Generation, n. 68, Edizioni Master, luglio 2011, pp. 54-55, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]