Milene Domingues

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Milene Domingues
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 160 cm
Peso 58 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Termine carriera 2009
Carriera
Squadre di club1
1997-2001Corinthians? (?)
2001-2003Fiammamonza? (?)
2003-2004Rayo Vallecano? (?)
2004-2007Torrejón? (?)
2007-2009Pozuelo? (?)
Nazionale
2003-2006Brasile Brasile20 (9)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Milene Domingues (San Paolo, 18 giugno 1979) è una modella ed ex calciatrice brasiliana, nota principalmente per essere stata, dal 1999 al 2003, moglie di Ronaldo.

Tra il 2003 e il 2006 ha fatto parte della nazionale di calcio femminile del Brasile, con la quale ha partecipato al Mondiale di USA 2003.

Detiene il record femminile di palleggi: 55 198.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera era iniziata nel 1997 in patria, tra le file del Corinthians.

Dopo un lungo periodo di abbandono dell'attività agonistica, anche per il matrimonio con Ronaldo e la nascita del figlio Ronald, in cui si era concessa solo qualche sporadica partita in calcio a 5, dopo aver espresso la volontà di ricominciare a giocare e grazie a Giovanni Branchini, procuratore del marito, durante il calciomercato invernale 2001-2002 trova un accordo con la Fiammamonza per disputare la stagione 2002-2003[2] e debuttando in Serie A, massimo livello del campionato italiano di calcio femminile, il 9 novembre 2002, alla 7ª giornata di campionato, entrando negli ultimi 30 minuti dell'incontro e siglando al 90' su calcio di rigore la rete che fissa il risultato sul 3-0 con le avversarie del Bergamo R.[3] Veste la maglia della società italiana solo fino all'estate 2003.

Durante il calciomercato estivo decide di accettare la proposta del Rayo Vallecano per giocare in Primera Nacional, l'allora secondo livello del campionato spagnolo, festeggiando con le nuove compagne la promozione in Superliga spagnola, al termine del campionato. Rimane legata alla società madrilena anche la stagione successiva, con la squadra che termina il campionato in 9º posizione e una conseguente agevole salvezza.

Dall'estate 2004 si trasferisce al Torrejón, con il quale disputa tre stagioni.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Convocata dal commissario tecnico Paulo Gonçalves per il Mondiale di USA 2003, condivide con le compagne le sorti della sua nazionale che, dopo aver superato la fase a gironi, viene eliminata ai quarti dalla Svezia, poi finalista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brazilian magazine Corpo A Corpo article about Milene Domingues Archiviato l'8 aprile 2005 in Internet Archive.
  2. ^ Ronaldo, per ora gioca la moglie, su La Repubblica, 19 febbraio 2002. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  3. ^ SERIE A FEMMINILE: HA GIOCATO MEZZORA - La moglie di Ronaldo debutta segnando un gol su calcio di rigore, su Il Tirreno, 10 novembre 2002. URL consultato l'11 febbraio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (PT) Sito ufficiale, su milenedomingues.com.br. URL consultato il 15 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2008).