Mikraot Gedolot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pagina di un Chumash di Mikraot Gedolot moderno.

Il Mikraot Gedolot o Mikraot Ghedolot (ebraico: מקראות גדולות) "Grandi Scritture", spesso chiamata la "Bibbia Rabbinica" in italiano e "Rabbinic Bible" in inglese,[1] è un'edizione del Tanakh (in ebraico) che generalmente include quattro elementi distinti:

Numerose edizioni del Mikraot Gedolot sono state pubblicate e continuano ad esserlo tutt'oggi.

Commentari[modifica | modifica sorgente]

Oltre al Targum Onkelos e al commentario del Rashi – che sono i commentari standard della Bibbia ebraica – il Mikraot Gedolot tipicamente include i commentari di:


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Martin Sicker An introduction to Judaic thought and rabbinic literature 2007, p. 158: "Inoltre la cosiddetta Bibbia Rabbinica, il Mikraot Gedolot (“Grandi Scritture”), può comprendere fino a dieci commentari differenti, con note che accompagnano tali commentari lungo il testo, fornendo quindi una gamma di possibili interpretazioni ..."
  2. ^ Samuel ben Meir (Troyes, 1085 – 1158) dopo la sua morte noto col soprannome di "Rashbam", acronimo ebraico: RAbbino SHmuel Ben Meir, importante tosafista francese e nipote di Shlomo Yitzhaki, il "Rashi".

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Progetto Wikimedia[modifica | modifica sorgente]

Mikraot Gedolot su Wikisource, disponibile in ebraico (contenuto quasi completo) e inglese.

Edizioni pubblicate[modifica | modifica sorgente]

Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo