Migliaccio (gastronomia dell'Emilia-Romagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Migliaccio
Migliaccio pistoiese.JPG
Migliaccio pistoiese
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna
Umbria
Toscana
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali

Il migliaccio è un dolce tipico dell'Emilia-Romagna, della Toscana e dell'Umbria, oggi poco diffuso, che si realizza utilizzando come ingrediente principale il sangue suino cotto in padella con poco olio d'oliva[1][2].

È arricchito di zucchero, pinoli e uvette e guarnito con aroma di vaniglia o zucchero vanigliato.

Ne risulta una specie di torta dolce dello spessore di circa 20 mm e dal gusto gradevole, seppure forte.

Il migliaccio tradizionale di Romagna si presenta come una specie di budino scuro e denso contenuto all'interno di un involucro di pasta molto sottile. Gli ingredienti principali del ripieno sono sangue di maiale, zucchero, mandorle, pangrattato, canditi, burro, cioccolato e aromi vari.

La ricetta completa si può trovare nello storico libro di Pellegrino Artusi La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Migliaccio di Romagna [collegamento interrotto], su ars-alimentaria.it. URL consultato il November 18, 2016.
  2. ^ Monica Cesari Sartoni, Mangia italiano. Guida alle specialità regionali italiane, Morellini Editore, 2005, p. 108, ISBN 88-89550-05-8.
  3. ^ Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene: Migliaccio di Romagna, su Wikisource. URL consultato il November 18, 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]