Miecislao IV di Polonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Miecislao IV di Polonia (1130(circa) – 16 maggio 1211) fu Duca di Slesia dal 1163 al 1173, insieme al fratello, da quello stesso anno acquisì anche il titolo di Duca di Racibórz, dal 1202 divenne anche Duca di Opole e dal 9 giugno 1210 fu Granduca di Polonia e Duca di Cracovia.

Nato attorno al 1130 era il secondogenito di Ladislao II l'Esiliato e di Agnese di Babenberg figlia del Margravio Leopoldo III di Babenberg e sorellastra di Corrado III di Svevia.

La vita[modifica | modifica wikitesto]

A seguito di un colpo di stato nel 1146 suo padre Ladislao II l'Esiliato era stato costretto all'esilio e con lui l'intera famiglia che si rifugiarono presso la città di Altenburg in una sistemazione offerta da suo cognato Corrado III di Svevia, durante il periodo di permanenza nella regione Miecislao venne mandato a studiare a Bamberga. Ladislao morì ancora in esilio nel 1159 e furono i figli a continuare la lotta del padre per riprendersi i domini di famiglia e fu solo nel 1163 grazie all'aiuto di Federico Barbarossa che Miecislao e suo fratello Boleslao I l'Alto riuscirono a tornare nella Slesia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305410086 · LCCN (ENn2007078982 · GND (DE137996683 · CERL cnp01172903