Micromort

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un micromort (composto da micro e mortalità) è un'unità di rischio che indica una probabilità di morte su un milione (106) e può essere utilizzata per calcolare il rischio legato a diverse attività quotidiane. Questo concetto è stato introdotto da Ronald A. Howard, pioniere della moderna analisi decisionale[1].

Valori esemplificativi[modifica | modifica wikitesto]

Dati di riferimento[modifica | modifica wikitesto]

Causa di morte Contesto Periodo N morti N popolazione Micromorts per unità di esposizione Fonte
Tutte le cause Inghilterra e Galles 2012 499.331 56.567.000 24 al giorno
8.800 all'anno
ONS Deaths[2] Table 5.
Tutte le cause USA 2010 2.468.435 308.500.000 22 al giorno
8.000 all'anno
CDC Deaths[3] Table 18.
Causa non naturale Inghilterra e Galles 2012 17.462 56.567.000 0,8 al giorno
300 all'anno
ONS Deaths[2] Table 5.19.
Causa non naturale USA 2010 180.000 308.500.000 1,6 al giorno
580 all'anno
CDC Deaths[3] Table 18
Causa non naturale (escluso il suicidio) Inghilterra e Galles 2012 12.955 56.567.000 0,6 al giorno
230 all'anno
ONS Suicides[4]
Causa non naturale (escluso il suicidio) USA 2010 142.000 308.500.000 1,3 al giorno
460 all'anno
CDC Deaths[3] Table 18.
Tutte le cause - primo giorno di vita Inghilterra e Galles 2007 430 Walker, 2014[5]
Omicidio Inghilterra e Galles 2012/13 551 56.567.000 10 all'anno ONS Crime[6]
Omicidio volontario USA 2012 14.173 292.000.000 48 all'anno FBI[7] Table 16

Passatempi e sport[modifica | modifica wikitesto]

Causa di morte Contesto Periodo N morti N esposizioni Micromorts per unità di esposizione Fonte
Immersioni subacquee UK: membri BSAC 1998-2009 75 14.000.000 immersioni 5 per immersione BSAC[8]
Immersioni subacquee UK: non membri BSAC 1998-2009 122 12.000.000 immersioni 10 per immersione BSAC[8]
Immersioni subacquee USA - assicurati con DAN 2000-2006 187 1.131.367 membri 164 all'anno come membro del DAN
5 per immersione
DAN[9] p75
Sci USA 2008/9 39 57.000.000 giorni di sci 0,7 al giorno Ski-injury.com[10]
Paracadutismo USA 2008-2013 135 15.300.000 lanci 9 per lancio USPA[11]
Paracadutismo UK 1994-2013 41 4.864.268 lanci 8 per lancio BPA[12]
Maratona USA 1975-2004 26 3.300.000 corse 7 per corsa Kipps C 2011[13]
Base jumping Massiccio di Kjerag, Norvegia 1995-2005 9 20.850 salti 430 per salto Soreide 2007[14]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Attività che fanno aumentare il rischio di morte di circa 1 micromort, e cause di morte ad esse associate:

  • Viaggiare per 6 miglia (9,5 km) in moto (incidente)[15]
  • Camminare per 17 miglia (27,4 km) (incidente)[16]
  • Viaggiare per 10 miglia[17] o 20 miglia[16] (16 o 32 km) in bicicletta (incidente)
  • Viaggiare per 230 miglia (370 km) in auto (incidente)[15] (o 250 miglia[16])
  • Viaggiare per 6000 miglia (9656 km) in treno (incidente)[15]
  • Viaggiare per 1.000 miglia (1.600 km) in aereo (incidente)[17]
  • Viaggiare per 12.000 miglia (19.000 km) in aereo negli Stati Uniti (terrorismo)[18]

Aumento del rischio di morte per altre attività:

  • Deltaplano – 8 micromorts per viaggio[15]
  • Ecstasy (MDMA) – 0,5 micromorts per pasticca (in molti casi sono coinvolte altre droghe)[19]

Rischi cronici[modifica | modifica wikitesto]

I micromort funzionano al meglio se utilizzati per calcolare il rischio acuto, cioè la morte immediata. Esistono anche rischi cronici, come lo stile di vita o l'esposizione all'inquinamento, che non provocano una morte immediata ma riducono l'aspettativa di vita. Ronald Howard comprese questi rischi all'interno della sua opera originale[17], calcolando ad esempio un micromort per le seguenti situazioni o attività:

  • bere 0,5 L di vino (cirrosi epatica)
  • fumare 1,4 sigarette (cancro, malattie cardiache)
  • passare 1 ora in una miniera di carbone (malattie polmonari)
  • passare 3 ore in una miniera di carbone (incidente)
  • vivere per 2 giorni a New York o a Boston nel 1979 (inquinamento)
  • vivere per 2 mesi con un fumatore (cancro, malattie cardiache)
  • bere l'acqua di Miami per un anno (cancro da cloroformio)
  • mangiare 40 cucchiai di burro d'arachidi (cancro al fegato)
  • mangiare 1000 banane
  • viaggiare per 10.000 km in jet

Per trattare questi rischi è più appropriato utilizzare tuttavia il concetto gemello di microlife.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R.A. Howard, On making life and death decisions, a cura di J. Richard, C. Schwing, Walter A. Albers, Societal Risk Assessment: How Safe Is Safe Enough? General Motors Research Laboratories, New York, Plenum Press, 1980, ISBN 0-306-40554-7.
  2. ^ a b Deaths Registered in England and Wales (Series DR), 2012 (PDF), su ons.gov.uk, Office for National Statistics, 22 ottobre 2013. URL consultato il 3 giugno 2014.
  3. ^ a b c SL Murphy, J Xu, and KD Kochanek, Deaths: Final Data for 2010 (PDF), su cdc.gov, US, Centers for Disease Control and Prevention, 8 maggio 2013. URL consultato il 3 giugno 2014.
  4. ^ Suicides in the United Kingdom, 2012 Registrations, su ons.gov.uk, Office for National Statistics, 18 febbraio 2014. URL consultato l'11 giugno 2014.
  5. ^ KF Walker, AL Cohen, SH Walker, KM Allen, DL Baines and JG Thornton, The dangers of the day of birth, su dx.doi.org, British Journal of Obstetrics & Gynaecology, 13 febbraio 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  6. ^ Office for National Statistics, Crime Statistics, Focus on Violent Crime and Sexual Offences, 2012/13 - ONS, su ons.gov.uk. URL consultato il 12 giugno 2014.
  7. ^ Federal Bureau of Investigation, Crime in the United States, 2012: Table 16 (XLS), su FBI. URL consultato il 12 giugno 2014.
  8. ^ a b British Sub-Aqua Club, UK Diving Fatalities Review, su bsac.com. URL consultato il 12 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2014).
  9. ^ Divers Alert Network (DAN), Fatalities_Proceedings.pdf (PDF), su diversalertnetwork.org. URL consultato il 12 giugno 2014.
  10. ^ Ski-injury.com, Ski Injury, su ski-injury.com. URL consultato il 12 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2014).
  11. ^ United States Parachute Association, Skydiving Safety, su uspa.org. URL consultato il 12 giugno 2014.
  12. ^ British Parachute Association, How Safe, su bpa.org.uk, 2012. URL consultato il 12 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2014).
  13. ^ Courtney Kipps, Sanjay Sharma e Dan Tunstall Pedoe, The incidence of exercise-associated hyponatraemia in the London marathon, in British Journal of Sports Medicine, vol. 45, n. 1, 1º gennaio 2011, pp. 14–19, DOI:10.1136/bjsm.2009.059535. URL consultato il 12 giugno 2014.
  14. ^ Kjetil Soreide, Christian Lycke Ellingsen e Vibeke Knutson, How Dangerous is BASE Jumping? An Analysis of Adverse Events in 20,850 Jumps From the Kjerag Massif, Norway, in The Journal of Trauma: Injury, Infection, and Critical Care, vol. 62, n. 5, 2007-05, pp. 1113–1117, DOI:10.1097/01.ta.0000239815.73858.88, ISSN 0022-5282 (WC · ACNP). URL consultato il 12 giugno 2014.
  15. ^ a b c d David Spiegelhalter, 230 miles in a car equates to one micromort: The agony and Ecstasy of risk-taking, in The Times, Londra, 10 ottobre 2018. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  16. ^ a b c Understanding Uncertainty, su understandinguncertainty.org, Understanding Uncertainty. URL consultato il 24 agosto 2013.
  17. ^ a b c Ronald A. Howard, Risky Decisions (Slide show), Stanford University; Richard Wilson, Analyzing the Risks of Daily Life, su Technology Review, febbraio 1979. URL consultato il 14 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2011).
  18. ^ The Odds of Airborne Terror, su fivethirtyeight.com, 27 dicembre 2009. URL consultato il 17 novembre 2013.
  19. ^ Advisory Council on the Misuse of Drugs. MDMA ('ecstasy'): a review of its harms and classification under the Misuse of Drugs Act 1971. London: UK Home Office, 2009: p 18. http://www.homeoffice.gov.uk/publications/agencies-public-bodies/acmd1/mdma-report