Michl Ebner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michl Ebner

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX, X, XI
Gruppo
parlamentare
Misto
Circoscrizione Trento
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Südtiroler Volkspartei
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione giornalista

Michl Ebner, all'anagrafe Michael Ebner (Bolzano, 20 settembre 1952), è un politico ed editore italiano, altoatesino di lingua tedesca, esponente autonomista del Südtiroler Volkspartei, il partito popolare altoatesino che tutela la minoranza di lingua tedesca e ladina della provincia di Bolzano. Come editore è amministratore delegato del Gruppo editoriale Athesia che controlla quattro quotidiani del Trentino-Alto Adige: Dolomiten in lingua tedesca, dall'ottobre 2016 Alto Adige e Trentino, dal luglio 2018 l'Adige e Radio Dolomiti.[1]..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il padre Toni fu anch'egli un politico di spicco della SVP, deputato nelle prime tre legislature repubblicane.

Laureato in giurisprudenza, giornalista, è stato deputato alla Camera (dal 1979 al 1994).

È stato deputato al Parlamento europeo, per tre mandati consecutivi (1994, 1999 e 2004) sempre per la lista del SVP, alleata, di volta in volta con il Partito Popolare Italiano (1994 e 1999) e con Uniti nell'Ulivo. Ebner è sempre stato iscritto al gruppo parlamentare del Partito Popolare Europeo.

Nel 2009, la SVP non lo ha ripresentato come candidato alle europee: il suo posto è stato preso da Herbert Dorfmann.

Durante l'ultimo mandato europeo è stato membro della Commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale; della Commissione per gli affari esteri; della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Croazia.

Dal 1995 ricopre la carica di amministratore delegato del gruppo editoriale Athesia, di cui la sua famiglia è da tre generazioni l'azionista di riferimento (suo prozio, il Canonico Michael Gamper, ne fu il fondatore alla rinascita nel secondo dopoguerra). Suo fratello Toni è invece il direttore del quotidiano in lingua tedesca Dolomiten, edito da Athesia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Gruppo Athesia acquista il quotidiano l'Adige, su altoadige.it, 24 luglio 2018. URL consultato il 26 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN62476784 · ISNI (EN0000 0000 3647 1446 · LCCN (ENn2003118654 · GND (DE124271014