Michele V il Calafato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Michele V di Bisanzio)
Michele V
Histamenon nomisma-Micael V-sb1776.jpg
Miliarense di Michele V, rappresentato insieme all'arcangelo Michele.
Basileus dei Romei assieme alla basilissa Zoe
In carica 10 dicembre 1041 - 19 aprile 1042
Predecessore Zoe Porfirogenita

Michele IV il Paflagone

Successore Zoe Porfirogenita

Teodora Porfirogenita

Morte 24 agosto 1042
Casa reale Dinastia dei Macedoni

Michele V (in greco: Μιχαήλ Ε΄ Καλαφάτης , Mikhaēl V Kalaphatēs; 101524 agosto 1042) è stato un imperatore bizantino. Detto il Calafato[1], fu basileus dei romei dal 10 dicembre 1041 fino al 19 aprile 1042. Cercò di spodestare l'imperatrice Zoe Porfirogenita, che lo aveva associato a lei nella gestione dell'impero. Scoperta la congiura fu fatto accecare e arrestare dalla sorella di Zoe, Teodora, che fu associata a lei nella gestione dell'Impero.

Il regno[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Michele IV e di Giovanni l'Ortanotrofo, di origini popolari (il soprannome gli viene dalla professione del padre) venne adottato dall'imperatrice Zoe e nel 1041 alla morte di Michele gli successe al trono.

Cercò di rovesciare la politica del suo predecessore esiliandone il fratello ministro e relegando Zoe in un monastero ma, in seguito ad una rivolta dei cosiddetti legittimisti (costituiti da nobiltà e clero) che riconobbero Zoe come ultima discendente della dinastia Macedone, Michele venne deposto e accecato nel 1042, per ordine di Teodora, sorella di Zoe, che nel frattempo era stata richiamata sul trono per governare l'impero insieme alla sorella.

Gli succedettero, per breve tempo, prima Zoe poi la sorella Teodora e poi, sempre nel 1042 Zoe e il suo nuovo marito, Costantino IX Monomaco.

Michele morì il 24 agosto dello stesso anno, in seguito alle ferite riportate, all'età di ventisette anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Charles Diehl, p. 204

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Léon Bloy, Costantinopoli e Bisanzio, Milano, Medusa, 1917.
  • Georg Ostrogorsky, Storia dell'Impero bizantino, Milano, Einaudi, 1968, ISBN 88-06-17362-6.
  • Salvatore Impellizzeri, Imperatori di Bisanzio (Cronografia) 2 vol., Vicenza, 1984.
  • Gerhard Herm, I bizantini, Milano, Garzanti, 1985.
  • Giorgio Ravegnani, I trattati con Bisanzio 992-1198, Venezia, Il Cardo, 1992.
  • John Julius Norwich, Bisanzio, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 2000, ISBN 88-04-48185-4.
  • Silvia Ronchey, Lo stato bizantino, Torino, Einaudi, 2002, ISBN 88-06-16255-1.
  • Alexander P Kazhdan, Bisanzio e la sua civiltà, 2a ed, Bari, Laterza, 2004, ISBN 88-420-4691-4.
  • Giorgio Ravegnani, La storia di Bisanzio, Roma, Jouvence, 2004, ISBN 88-7801-353-6.
  • Giorgio Ravegnani, I bizantini in Italia, Bologna, il Mulino, 2004.
  • Ralph-Johannes Lilie, Bisanzio la seconda Roma, Roma, Newton & Compton, 2005, ISBN 88-541-0286-5.
  • Alain Ducellier, Michel Kapla, Bisanzio (IV-XV secolo), Milano, San Paolo, 2005, ISBN 88-215-5366-3.
  • Giorgio Ravegnani, Bisanzio e Venezia, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Giorgio Ravegnani, Introduzione alla storia bizantina, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Charles Diehl, Figure bizantine, introduzione di Silvia Ronchey, 2007 (1927 originale), Einaudi, ISBN 978-88-06-19077-4
  • Giorgio Ravegnani, Imperatori di Bisanzio, Bologna, Il Mulino, 2008, ISBN 978-88-15-12174-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Imperatore bizantino Successore Double-headed eagle of the Greek Orthodox Church.svg
Michele IV 10 dicembre 1041-20 aprile 1042 Zoe
con Michele V
(1041-1042)