Michele Crisafulli Trimarchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michele Crisafulli Trimarchi (Savoca, 2 febbraio 1826Savoca, 12 febbraio 1903) è stato un medico italiano, possidente, docente universitario e primo preside della Facoltà di medicina dell'Ateneo Messinese.

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Michele Crisafulli Trimarchi nacque a Savoca dal notaio Vincenzo Crisafulli Nicotina (1794-1868) e da Francesca Trimarchi Prestipino (1792-1865).

La famiglia Crisafulli-Trimarchi era una delle più in vista di Savoca ed era al centro del potere politico ed ecclesiastico: il padre di Michele Crisafulli era notaio e Cassiere Comunale, sua madre era sorella dell'abate Vincenzo Trimarchi (1786-1848), dell'arciprete Giuseppe (1782-1863) e del medico Francesco (1780-1831), oltre che nipote di Onofrio Prestipino (1768-1855), giudice titolare del Regio Giudicato, sindaco di Savoca e cassiere del locale Monte frumentario[1].

I Crisafulli-Trimarchi possedevano inoltre vastissime proprietà agrarie e urbane a Savoca, Santa Teresa di Riva e Messina. Tra i fratelli del professor Michele Crisafulli Trimarchi, si ricordano il sacerdote Giuseppe Crisafulli Trimarchi (1819-1887), che fu preside della Facoltà di Lettere dell'Università di Messina e l'avvocato Francesco Antonio Crisafulli Trimarchi (1836-1904), padre del noto politico messinese Michele Crisafulli Mondìo.

Formazione e carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo i suoi studi di medicina, il prof. Crisafulli fu più volte inviato in Francia per perfezionarsi presso l'Ospedale di Salpetrière. Le spese per tale soggiorno di studio furono sostenute dal Comune di Messina[2].

Docente di Clinica Medica presso l'Università di Messina, Crisafulli fu dall'11 gennaio 1881 al 13 giugno 1884 il primo preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia del suddetto Ateneo[3].

È stato autore di un trattato sulla febbricola.

Il Crisafulli morì a Savoca nel 1903 e fu tumulato nella cappella gentilizia Crisafulli Trimarchi del Gran Camposanto di Messina che egli stesso aveva fatto costruire nel 1888.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Albero genealogico di tre generazioni di Michele Crisafulli Trimarchi
Michele Crisafulli Trimarchi Padre:
Vincenzo Crisafulli Nicòtina
Nonno paterno:
Silvestro Crisafulli Trischitta
Bisnonno paterno:
Giuseppe Crisafulli
Bisnonna paterna:
Biagia Trischitta
Nonna paterna:
Rosaria Nicòtina
Bisnonno paterno:
Natale Nicotina
Bisnonna paterna:
Anna Costa
Madre:
Francesca Trimarchi Prestipino
Nonno materno:
Sebastiano Trimarchi
Bisnonno materno:
/
Bisnonna materna:
/
Nonna materna:
Domenica Prestipino Toscano
Bisnonno materno:
Domenico Prestipino
Bisnonna materna:
Maria Toscano

Note[modifica | modifica wikitesto]