Michelangelo Ricci (regista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michelangelo Ricci (La Spezia, 23 settembre 1966) è un regista, poeta, drammaturgo e cantautore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a La Spezia il 23 settembre 1966. Decide di lasciarsi alle spalle l'infanzia trascorsa in Lunigiana, si trasferisce a Parma studiando al conservatorio. Trova espressione artistica nella sua poesia - pubblicando alcune poesie sulle fanzine del circuito culturale underground - e nella sua musica, tra Bologna e Parma.

Livorno: nascita de "Il Teatro dell'Assedio" e della "Compagnia Ribolle"[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1988 a Livorno nasce la sua prima compagnia teatrale Il Teatro dell'Assedio. Quest'esperienza lo porta nel 2004 a fondare e dirigere il Teatro del Porto [1][2]. Qui mette in scena opere teatrali inedite tra cui Il Totem BA[3], spesso in replica nel corso della sua professione di regista sino ad essere edita in due lingue (inglese e italiano) nel 2016. Nel 2007 è reso pubblico il suo primo film, Traditore[4], realizzato in collaborazione con il Teatro del Porto e gli attori Paolo Ruffini, Carlo Monni, Andrea Cambi e Remo Remotti, per il quale Ricci è sia sceneggiatore che regista. Grazie alle produzioni del Teatro del Porto acquista visibilità e ricopre il ruolo di direttore artistico di Effetto Venezia dal 2005[5] al 2009[6]; proprio in quest'ultimo anno l'edizione del festival ospita Bobo Rondelli, Max Gazzè, Nada, Gilberto Gil, Enzo Jannacci e lo spettacolo precursore di Ribolle - operetta per bolle di sapone senza parole: un racconto visivo e musicale che vede le bolle di sapone protagoniste tra danza e clownerie. L'opera lo porta a lavorare in numerosi teatri francesi e italiani: dal Teatro Ponchielli[7] di Cremona al Théâtre Nouvelle Génération[8] di Lione al Teatro Vascello[9] di Roma.

Periodo Romano[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1996 e il 2002, e successivamente dal 2011 al 2013, vive a Roma. Qui collabora con lo spazio sociale Ex Snia Viscosa[10] nella organizzazione di rassegne, nella conduzione di laboratori teatrali gratuiti e nell'allestimento di produzioni artistiche. In particolare l'allestimento del 1997 di Finale di partita di Samuel Beckett gli da' molta visibilità nelle realtà teatrali romane. Dal 1999 al 2002 organizza e dirige laboratori teatrali, cinematografici e di scrittura creativa per l’Università “La Sapienza”. Questa collaborazione si risolve nella produzione di documentari e allestimenti teatrali che vedono larga partecipazione studentesca e di pubblico. Risale a questo periodo La meglio gioventù[11], un docu-film che indaga il rapporto tra società e giovani nella città di Roma.

Club Tenco e Barcellona[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 collabora con il Club Tenco promotore del Premio Tenco, il più importante premio europeo dedicato alla canzone d'autore, ricoprendo i ruoli di regista, scenografo e responsabile teatrale delle rassegne e dei premi; in questo ambito si trova a collaborare con importanti istituzioni teatrali come il Teatro Regio[12] di Parma, il Teatro Coccia[13] di Novara, il Teatro Petruzzelli[14] di Bari, l'Arena di Verona[15] e il Teatro Ariston[16] di Sanremo.

Nel 2014 è chiamato dal festival BarnaSants di Barcellona a dirigere lo spettacolo musicale Cançons d'amor i anarquia[17], vincitore del premi especial de la critica, che vede repliche in Spagna ed in Italia[18].

A giugno 2018 risale l'ufficiale debutto nelle vesti di cantautore con la pubblicazione dell'album Questo lo so[19], opera prima edita in regime di autoproduzione.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Le persone cadono (1989)
  • Estragon (1990)
  • La giostra (1991)
  • Racconto per un attore (1991)
  • Playback (1992)
  • L'assedio (1993)
  • Contraddette (1994)
  • L'imperatrice (1996)
  • Il TotemBA (1998)
  • Opera (1999)
  • Il corpo del poeta (2000)
  • Oscena Europa (2001)
  • I testimoni di Kassel (2004)
  • È Pinocchio davvero Ovvero perché i migranti non galleggiano (2005)
  • La lista dei desideri sulla strada di legno (2005)
  • OHIO voting machine (2006)
  • Sequenza (2006)
  • Non ti sarà facile (2008)
  • Ugo e il naso di Collodi (2008)
  • Frena Ugo (2008)
  • Buio - Seme omicida (2011)
  • Come la congiura di Catilina (2013)
  • I Bagonghi nel diluvio universale (2016)
  • Edipo Liberato (2016)
  • Sono qui (2017)
  • I comizi della chimera (2017)
  • Gli Uovi nella Repubblica Marinara (2018)
  • Inabile Circus (2019)

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Droga (2010)

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Manicomico (2015)

Programmi radiofonici[modifica | modifica wikitesto]

  • Radio Rammarico (2000)
  • Manicomico - Radiodramma in scena (2015)

Regia e allestimenti teatrali[modifica | modifica wikitesto]

Prosa[modifica | modifica wikitesto]

  • La biblioteca di Babele tratto da J.L.Borges (1995)
  • Playback - elegia teatrale per Federico García Lorca, co-autore F.Raggio (1998)
  • DaDa20minutiDaDa20 (1998)
  • Oscena Europa (2001)
  • Comizi d'estate, co-regia L.Giannini (2002)
  • È Pinocchio davvero Ovvero perché i migranti non galleggiano (2005)
  • La lista dei desideri sulla strada di legno (2005)
  • OHIO voting machine (2006)
  • Sequenza (2006)
  • Non ti sarà facile (2008)
  • Ugo e il naso di Collodi (2008)
  • Frena Ugo (2008)
  • Buio - Seme omicida (2011)
  • Come la congiura di Catilina (2015)
  • Il Totem Ba (2015)
  • Manicomico (2015)
  • Edipo Liberato (2017)
  • Sono qui (2017)
  • Gli Uovi nella Repubblica Marinara (2018)

Teatro canzone[modifica | modifica wikitesto]

  • Micro-b di L. Faggella (1997)
  • Il teatro-canzone di A. Falca (1997)
  • La sonata a Kreutzer tratta dai testi di Tolstoj e Beethoven, riduzione teatrale e musicale di P.Fornaciari e M. Fornaciari (1998)
  • Maggy Mistake[20] di A. Falca (2000)]
  • Il corpo è libertà (2002)
  • Voci possenti e corsare[21] di e con A.Falca e C.Campolongo (2005)]
  • Parma Poesia Festival: omaggio a Piero Ciampi (2008)
  • Voce clandestina (2009)
  • Cançons d'amor i anarquia (2014)
  • Arena di Pace e Disarmo (2014)
  • Canzone clandestina (2015)
  • I Bagonghi nel diluvio universale (2016)
  • La zattera (2019)

Opera[modifica | modifica wikitesto]

Teatro danza[modifica | modifica wikitesto]

  • Traballi (1997)
  • Cuori e Bastoni (1998)
  • Requiem di guerra (1999)
  • Ribolle - operetta per bolle di sapone senza parole (2009)
  • Il Circo delle Bolle di Sapone in Su (2014)
  • Di tutti i colori (2017)
  • Bollerò - florilegio per maschere e bolle di sapone (2018)

Teatro di strada[modifica | modifica wikitesto]

  • Sul cantar notturno di un viaggiator errante (1996)
  • Il coro da AAVV, menzione speciale al Pelago Buskers Festival (1998)
  • La Canzone Clandestina della Grande Opera tratto da E.Morante (1999)

Spettacoli di piazza[modifica | modifica wikitesto]

  • Scaglie di scoglio (1998)
  • Pace - Porto franco (2005)
  • Porto Franco (2006)
  • Che pesce 6? (2007)
  • Poesie di fuoco, con A.Cambi e C.Monni (2008)

Performance[modifica | modifica wikitesto]

  • Le belle bandiere tratto dagli scritti di P.P.Pasolini (1996)
  • Specchio d’acqua (1998)
  • Fidelio (2000)

Reading[modifica | modifica wikitesto]

Installazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • C'è una cassa per te ai macelli di Roma video-performance (2000)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Purgatoio cortometraggio, co-regia con S. Filippi (1996)
  • Cluster documentario, co-regia con L. Falorni (1997)
  • La meglio gioventù video-indagine (2000)
  • Ballottaggio cortometraggio (2000)
  • Serre documentario (2000)
  • Il cinema italiano a Genova cortometraggio (2001)
  • Le città invisibili liberamente tratto da Le città invisibili di I.Calvino (2001)
  • A palla di foo cortometraggio (2006)
  • Traditore lungometraggio (2007)
  • Peter Panico documentario (2007)
  • Specchio matrigno documentario (2007)
  • Partecipata documentario (2008)
  • Diversamente Liberi documentario (2008)
  • Buio lungometraggio (2013)
  • Vengo Anch'io docufilm (2016)
  • La Canzone d'autore decondo Enrico de Angelis docufilm (2017)
  • Stallo alla Pollo cortometraggio (2017)
  • Appollaiati cortometraggio (2018)
  • Spennato cortometraggio (2018)

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • Guardati cortometraggio (1995)
  • Purgatoio cortometraggio (1996)
  • Traditore lungometraggio (2007)
  • Buio lungometraggio (2013)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • Questo lo so[22] (2018)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michelangelo Ricci, Teatro del Porto, il decennale mancato, in Senza Soste, 11 marzo 2014.
  2. ^ Cristina Olivieri, Cercasi progetto culturale, in Il Tirreno, 21 aprile 2004.
  3. ^ Andrea Pocosgnich, Due Corpi per un'anima. Il Totem Ba di Michelangelo Ricci, in Teatro e Critica, 19 gennaio 2012.
  4. ^ Eva Giovannini, Un "Traditore" per l'esordio di Michelangelo Ricci, in Il Tirreno, 24 gennaio 2007.
  5. ^ Festa dai mille volti nel segno della pace, in Il Tirreno, 15 luglio 2005.
  6. ^ Luca Salvetti, Livorno d'estate Musica, teatro, visite la vacanza è in città, in Il Tirreno, 14 giugno 2009.
  7. ^ Il Ponchielli per i più piccoli, in CremonaOggi, 7 marzo 2012.
  8. ^ Par Caïn Marchenoir, Festival Ré-génération : l’exigence et l’expérience [collegamento interrotto], in Lyon capitale, 10 gennaio 2013.
  9. ^ Ribolle-Operetta per bolle di sapone senza parole, su teatrovascello.it. URL consultato il 1º agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  10. ^ Simone Nebbia, Clandestino di clandestini brechtiani, in Teatro e Critica, 7 maggio 2012.
  11. ^ Fabio Sajeva, La meglio gioventù, su kinematrix.net.
  12. ^ Martina Neri, E continuo a cantare. Piero Ciampi live, 8 novembre 2010. URL consultato il 6 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).
  13. ^ Sabato la consegna delle targhe Tenco, in Valle Sabbia News, 7 dicembre 2012.
  14. ^ Targhe Tenco 2013, in la Repubblica, 31 ottobre 2013.
  15. ^ Alessandra Galetto, Verona per la pace in 12000 in Arena, in L'Arena, 25 aprile 2014.
  16. ^ Lucia Marchiò, Tre giorni dedicati a Guccini al Premio Tenco di Sanremo, in la Repubblica, 22 ottobre 2015.
  17. ^ Joan Isaac. Cançons d’amor i anarquia, su joanisaac.cat.
  18. ^ Steven Forti, Storie e amori d'anarchie... a Carrara, in A/Rivista Anarchica, estate 2015.
  19. ^ Alessio Lega, Le Canzoni di Michelangelo, in A/Rivista Anarchica, novembre 2018.
  20. ^ «Maggie Mistake» stasera al Teatro delle Commedie Cronaca nera in scena coL Alessandra Falca e il gruppo «Cinque ipotesi per Irma», in Il Tirreno, 1º giugno 2000.
  21. ^ «Voci possenti e corsare» di Alessandra Falca e Claudia Campolongo, in Il Tirreno, 18 marzo 2004.
  22. ^ Questo lo so, su lisolachenoncera.it.