Michel Aumont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michel Henri Aumont (Parigi, 15 ottobre 1936Parigi, 28 agosto 2019[1]) è stato un attore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi al Conservatoire national supérieur d'art dramatique, dove fu ammesso nel 1954 come allievo di Denis d'Inès e Jean Debucourt, nel 1956 ottenne un primo premio di commedia moderna per il Tragico suo malgrado di Anton Čechov, e una prima menzione di commedia classica nel ruolo del Dottore ne La Gelosia del Barbouillé di Molière. In quello stesso anno entrò a far parte della Comédie-Française, di cui diventò socio nel 1965, e socio onorario nel 1994[2]. Attore di primo piano del teatro francese, è stato spesso impegnato nella rappresentazione di testi di Beckett, Čechov, Dostojevski e Shakespeare.

Debuttò in televisione nei primi anni sessanta, e poi nel cinema nel 1972 con un ruolo in La femme en bleu di Michel Deville. L'attore lavorò con grandi nomi della sceneggiatura, che spesso gli affidarono ruoli di commissario, come in Sterminate "Gruppo Zero" (1973) di Claude Chabrol o in Bagarre Express (1975) di Claude Zidi. Apparve anche in Professione...giocattolo (1976) di Francis Veber, Morte di una carogna (1977) di Georges Lautner e Il sostituto (1978) di Jean-Jacques Annaud.

Nel corso degli anni ottanta interpretò prevalentemente ruoli secondari, come nei film Les compères - Noi siamo tuo padre (1983) di Veber e Una domenica in campagna (1984) di Bertrand Tavernier. Meno attivo negli anni novanta, Aumont apparve nei film L'apparenza inganna (2000), Sta' zitto... non rompere (2002), Una top model nel mio letto (2006) e Il rompiballe (2008), tutti diretti da Veber.

Nell'ultima parte della sua carriera fu nel cast dei film Tre destini, un solo amore (2010) di Nicole Garcia, Paris-Manhattan (2012) di Sophie Lellouche (2012), Des nouvelles de la planète Mars (2016) di Dominik Moll.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Molière
    • 1993: Miglior attore
    • 1996: Nomination a Miglior attore
    • 1999: Miglior attore non protagonista
    • 2000: Miglior attore
    • 2001: Nomination a Miglior attore
    • 2007: Miglior spettacolo di una sola persona
    • 2016: Nomination per il Miglior spettacolo di teatro privato
  • Premio César
    • 1978: Migliore attore non protagonista
    • 1980: Migliore attore non protagonista
    • 1985: Migliore attore non protagonista
  • Prix du Brigadier (2003)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale della Legion d'onore
— 31 dicembre 1999[3]
Grand'Ufficiale della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale della Legion d'onore
— 20 novembre 2015[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.repubblica.it/spettacoli/people/2019/08/29/news/morto_michel_aumont-234647450/
  2. ^ (FR) Michel Aumont, su comedie-francaise.fr. URL consultato il 26-01-2018 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2018).
  3. ^ (FR) Les promotions du nouvel an de la Légion d'honneur, in La Croix, 3 gennaio 2000. URL consultato il 27-01-2018.
  4. ^ (FR) Présidence de la République Ordre National du Mérite (PDF), su legiondhonneur.fr. URL consultato il 27-01-2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87289263 · ISNI (EN0000 0001 2142 5137 · LCCN (ENno2009133697 · GND (DE141598778 · BNF (FRcb138909756 (data) · BNE (ESXX1563419 (data) · NLA (EN35332334 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009133697
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie