Michael Madhusudan Dutt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michael Madhusudan Dutt

Michael Madhusudan Dutt (Sagardanri, 1824Calcutta, 1873) è stato uno scrittore e poeta bengalese. Convertitosi dall'Induismo al Cristianesimo, iniziò a scrivere testi in inglese, poi iniziò a scrivere nella lingua madre. Sarmistha e Padmabati vennero rappresentati come opere teatrali sulla falsariga delle rappresentazioni europee. I suoi poemi (come Tilottamasambhab) furono spesso attinenti alla tradizione bengalese, ma alcuni (come Meghnadbadh) si distinsero per la forte influenza del classicismo occidentale (specie quello virgiliano e omerico). Alcune suoi scritti lirici presero spunto dal Romanticismo europeo di alcuni decenni prima; in queste opere, predominante è la tematica amorosa. In epoca tarda (dopo un viaggio in Europa) scrisse una raccolta di sonetti, Caturdaspadi Kabitabali, sua prima opera in lingua bengalese.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Renato Franci ne L'enciclopedia, La biblioteca di Repubblica, 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66512048 · ISNI (EN0000 0000 8389 9138 · LCCN (ENn82054945 · GND (DE12160196X · BNF (FRcb121908251 (data) · NLA (EN35135951 · CERL cnp00565523 · WorldCat Identities (ENn82-054945