Michael Kenneth Williams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michael Williams al Tribeca Film Festival 2012

Michael Kenneth Williams, accreditato spesso come Michael K. Williams, (New York, 22 novembre 1966New York, 6 settembre 2021) è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Noto soprattutto per i ruoli televisivi di Omar Little nella serie televisiva The Wire e di Albert "Chalky" White in Boardwalk Empire, uno degli aspetti più evidenti e caratteristici dell'attore era la profonda cicatrice che gli attraversava il viso: se l'era procurata durante uno scontro a Brooklyn a 25 anni.[1]. Dal 2016 interpretò Leonard Pine, co-protagonista della serie di romanzi dedicati ad Hap & Leonard scritti da Joe R. Lansdale, per la serie televisiva Hap and Leonard.

Williams è stato trovato morto nella sua abitazione a Brooklyn il 6 settembre 2021, ucciso da un'overdose accidentale a 54 anni.[2][3]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi lavori, è stato doppiato da:

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Presta il volto e la voce a Kimble "Irish" Graves nella serie di videogiochi Battlefield: in Battlefield 4 come fidato compagno di squadra del protagonista e in Battlefield 2042 come specialista nel multigiocatore, oltre ad essere il personaggio principale nel cortometraggio Exodus.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A. Altman, Actor Michael Kenneth Williams Archiviato il 3 febbraio 2012 in Internet Archive., TIME Entertainment - 25 novembre 2009 - Consultato il 15 febbraio 2012
  2. ^ (EN) Michael K. Williams, Star Of ‘The Wire’ And ‘Lovecraft Country’, Dies At Age 54, su deadline.com. URL consultato il 6 settembre 2021.
  3. ^ L'attore Michael K. Williams morì per overdose "accidentale", su ansa.it, 25 settembre 2021. URL consultato il 16 ottobre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37174929 · ISNI (EN0000 0001 1948 6395 · LCCN (ENno2009013344 · GND (DE1126991805 · BNF (FRcb14645379w (data) · BNE (ESXX5076717 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2009013344