Michael Clarke Duncan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michael Clarke Duncan al Warner Brothers Lot 2009

Michael Clarke Duncan (Chicago, 10 dicembre 1957Los Angeles, 3 settembre 2012) è stato un attore e doppiatore statunitense, interprete di molti film in ruoli da caratterista, il più celebre dei quali è quello del gigante buono John Coffey ne Il miglio verde (1999), ruolo per il quale è stato candidato all’Oscar nella categoria miglior attore non protagonista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre abbandonò la famiglia quando aveva 6 anni e così Michael è cresciuto con la madre.

Con i suoi 198 centimetri di altezza per quasi 150 kg di peso, furono molte le squadre di football americano a contenderselo, ma la madre glielo vietò sempre. Il suo sogno era Hollywood, dove arrivò con 20 dollari in tasca rubati, non conoscendo nessuno.

La fortuna gli sorrise e conobbe Will Smith, che lo assunse inizialmente come guardia del corpo. In seguito lavorò in un episodio di Willy, il principe di Bel-Air.

L'attore Bruce Willis suggerì alla produzione l'idea di fare interpretare il ruolo di John Coffey a Duncan dopo avere letto Il miglio verde, di Stephen King, ed avere parlato col regista Frank Darabont.[1] L'interpretazione valse a Duncan una candidatura all'Oscar 2000 come migliore attore non protagonista.

Nel 2003 ha recitato nel ruolo del villain Kingpin nel film Marvel Daredevil. Per interpretare la parte ha dovuto modificare la sua dieta e dedicarsi al powerlifting. Nel giugno 2006 dichiarò di volere calarsi di nuovo nei panni del personaggio, tuttavia rinunciando agli eccessi e mostrando un Kingpin dimagrito a causa dell'attività fisica svolta. Una volta diventato vegetariano è apparso in una campagna PETA del 2008.[2]

Nel 2011 l'attore presta la sua voce a Kilowog nel film DC, Lanterna Verde.

Nel 2012 è stato protagonista della serie televisiva poliziesca Il risolutore, spin-off di Bones, cancellata dopo una sola stagione a causa dei bassi ascolti.

Il 13 luglio 2012 mentre si trovava nella sua abitazione di Los Angeles subì un infarto del miocardio. Prima di essere trasportato in ospedale, la fidanzata Omarosa Manigault gli praticò una rianimazione cardiopolmonare. Secondo alcune fonti l'intervento della donna fu fondamentale.[3] Tuttavia Duncan non si riprese mai completamente, e rimase in terapia intensiva sino al 3 settembre 2012, giorno in cui morì all'età di 54 anni.

Duncan è stato tumulato in un colombario del Forest Lawn Memorial Park di Los Angeles.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 luglio 2012, Duncan venne portato al Cedars Sinai Medical Center dopo aver subito un infarto. Secondo i media la sua ragazza, Omarosa Manigault Newman, aveva cercato di salvargli la vita eseguendo la RCP. Il pubblicista di Duncan, Joy Fehily, rilasciò una dichiarazione il 6 agosto in cui si leggeva che era stato trasferito dall'unità di terapia intensiva, ma era rimasto ricoverato in ospedale in seguito al suo attacco di cuore. Il 3 settembre Duncan morì a Los Angeles all'età di 54 anni.

Sette mesi dopo la sua morte e secondo la sua famiglia, Omarosa era sospettata di aver cambiato la sua volontà e il suo testamento. La famiglia sostenne altresì che Omarosa aveva manipolato Duncan nei suoi ultimi giorni, mentito sul suo fidanzamento e venduto le sue cose a insaputa della famiglia.

Dopo la morte di Duncan, molti memoriali usarono una delle sue battute più famose de Il miglio verde: "Heaven. Sono in paradiso."

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar
Golden Globe

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Rossi in Il miglio verde, FBI - Protezione testimoni, Il Re Scorpione, Daredevil, CSI - New York, Sin City, Ricky Bobby - La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno, Mimzy - Il segreto dell'universo, Zack e Cody al Grand Hotel, A casa con i miei - Welcome Home, Roscoe Jenkins, Chuck
  • Mario Bombardieri in A Night at the Roxbury, Armageddon - Giudizio finale, Pursued - Senza scrupoli, Due uomini e mezzo, Street Fighter - La leggenda
  • Massimo Corvo in Planet of the Apes - Il pianeta delle scimmie, The Island, Cross, Bones, Il risolutore
  • Claudio Fattoretto in D.E.B.S. - Spie in minigonna, American Crude - Follie in America
  • Neri Marcorè in Spot - Supercane anticrimine
  • Paolo Marchese in La colazione dei campioni
  • Stefano Mondini in George and the Dragon
  • Luca Biagini in Slipstream - Nella mente oscura di H.
  • Franco Zucca in Scuola per canaglie

Come doppiatore è stato sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN117917494 · ISNI (EN0000 0001 1480 5609 · LCCN (ENno2001001757 · GND (DE142222402 · BNF (FRcb145090133 (data) · BNE (ESXX1060558 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2001001757