Michał Elwiro Andriolli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michał Elwiro Andriolli

Michał Elwiro Andriolli, italianizzato in Elviro Michele Andriolli (Vilnius, 1836Nałęczów, 23 agosto 1893), è stato un pittore e disegnatore polacco.

Figlio di uno scultore italiano, dal 1855 al 1858 studiò pittura e scultura a San Pietroburgo e, dal 1861, all'Accademia di Belle Arti a Roma. Nel 1863 partecipò alla rivolta di gennaio e nel 1864 venne arrestato. Evaso dalla prigione, fuggì prima a Londra e poi a Parigi. Tornò in Polonia come esponente del comitato di emigrazione polacco.

Nel 1871 si stabilì a Varsavia e lavorò come illustratore e disegnatore.

Influenzato da Gustave Doré, illustrò opere di Shakespeare, Hugo, Cooper e altri per conto di editori francesi, inglesi e polacchi. Negli ultimi anni fu pittore di temi sacri per le chiese cattoliche di Kaunas e Nowogródek.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN50025644 · LCCN: (ENn80148723 · ISNI: (EN0000 0001 0899 8408 · GND: (DE118973819 · BNF: (FRcb11888842d (data) · ULAN: (EN500073832