Mia Khalifa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mia Khalifa
Dati biografici
Data di nascita10 febbraio 1993[1]
Luogo di nascitaBeirut[1] Libano
Dati fisici
Altezza157 cm[1]
Peso55 kg[1]
Pelleolivastra
Occhicastani
Capellicastani
Seno naturaleno
Misure102-66-91
Dati professionali
Altri pseudonimiMia Callista, Mia Khalifia
Film girati29[1]
Sito ufficiale

Mia Khalifa (in arabo: ميا خليفة‎; Beirut, 10 febbraio 1993) è un'ex attrice pornografica libanese naturalizzata statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Beirut, dal 2000 vive negli Stati Uniti, dove la sua famiglia è immigrata.[2] Durante l'adolescenza si è trasferita nella contea di Montgomery, nel Maryland e, pochi anni dopo, ha conseguito un Bachelor of Arts degree in storia presso l'Università del Texas a El Paso.[3] Risiede a Miami, in Florida. Nel febbraio 2011, poco dopo aver compiuto 18 anni, ha sposato un cittadino americano,[4] dal quale ha divorziato nel 2016.[5]

Carriera pornografica[modifica | modifica wikitesto]

Entra nell'industria cinematografica per adulti nell'ottobre 2014, raggiungendo ben presto la vetta della classifica dei video del sito Pornhub, e battendo la concorrenza di Lisa Ann, Madison Ivy e Jayden Jaymes.[6] Apparsa in diverse produzioni della casa cinematografica Bang Bros, ha ricevuto diverse critiche e minacce di morte per aver recitato in un film indossando un hijab (tipico velo delle donne musulmane), oltre che per aver sfoggiato dei tatuaggi nei quali è trascritta una frase dell'inno nazionale del Libano ed è raffigurata la croce simbolo del partito cristiano-conservatore libanese.[7]

Nell'estate del 2016 annuncia il suo ritiro dalla pornografia[8][9] a causa delle minacce di morte ricevute dall'ISIS.[10]. Sebbene il sito IAFD consideri come termine della sua carriera nel cinema pornografico il 2016 [1], due sue scene del 2014 sono state ripubblicate dal sito Bang Bros con un titolo diverso nel 2017 [11] e nel 2018 [12]. La scena ripubblicata nel 2017, col nuovo titolo Mia Khalifa is Back and Hotter Than Ever[11] è poi stata inclusa anche nel film del 2018 Bang Bros Invasion 22[13].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'abbandono, ha aperto un canale di videogiochi sulla piattaforma di streaming online Twitch.[14] Dall'ottobre 2017 al gennaio 2018 ha condotto, assieme a Gilbert Arenas, lo show giornaliero Out of Bounds sul canale YouTube della Complex News.[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Mia Khalifa, Internet Adult Film Database. URL consultato il 30 luglio 2018.
  2. ^ (EN) Laura Smith-Spark, Roba Alhenawi, Songs and death threats for Lebanese American porn star Mia Khalifa, CNN, 7 gennaio 2015. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  3. ^ (EN) Taylor Wofford, Meet Mia Khalifa, the Lebanese Porn Star Who Sparked a National Controversy, Newsweek, 6 gennaio 2015. URL consultato il 7 gennaio 2015.
  4. ^ (EN) Chris Pleasance, Lebanese-American porn actress receives death threats in her family's home country after she is voted sex industry's top star, Daily Mail, 6 gennaio 2015. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  5. ^ (EN) Will Mia Khalifa Become the Next Big Name is Sports?. URL consultato il 29 giugno 2018.
  6. ^ (EN) Cyrus Engineer, Mia Khalifa: Meet the Lebanese porn star sparking outrage in the Middle East, Daily Star, 6 gennaio 2015. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  7. ^ Mia Khalifa, l'esplosiva pornostar che fa infuriare l'Islam. Ecco le foto dello scandalo, Liberoquotidiano.it, 6 gennaio 2015. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  8. ^ Mia Khalifa si dà allo sport - Sportmediaset - Foto 1, su Sportmediaset.it. URL consultato il 30 dicembre 2016.
  9. ^ (EN) A former porn star has become one of D.C.’s loudest sports fans on social media, su Washington Post. URL consultato il 30 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Former adult star Mia Khalifa reveals she quit porn after Isis death threats, in Metro, 1º marzo 2018. URL consultato il 16 luglio 2018.
  11. ^ a b Graduating Summa Cum Loud (2014), su IAFD. URL consultato il 31 luglio 2019.
  12. ^ She's Lovin' It and Havin' It Her Way (2014), su IAFD. URL consultato il 31 luglio 2019.
  13. ^ Bang Bros Invasion 22, su adultfilmdatabase.com. URL consultato il 27 luglio 2018.
  14. ^ Mia Khalifa, dal porno ai videogiochi: il suo canale su Twitch in una sola sera raccoglie 80mila iscritti - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 23 giugno 2017. URL consultato il 16 luglio 2018.
  15. ^ (EN) Dan Steinberg, Gilbert Arenas and Mia Khalifa will co-host a daily sports talk show for Complex, su washingtonpost.com, 10 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2019).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]