Mi sento bene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mi sento bene
singolo discografico
ArisaMSB.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaArisa
Pubblicazione6 febbraio 2019
Durata3:44
Album di provenienzaUna nuova Rosalba in città
GenereDance pop
EtichettaSugar Music
ProduttoreMatteo Buzzanca
FormatiDownload digitale, streaming
Arisa - cronologia
Singolo precedente
(2017)

Mi sento bene è un singolo della cantante italiana Arisa, pubblicato il 6 febbraio 2019 come primo estratto dal sesto album in studio Una nuova Rosalba in città.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Mi sento bene, scritta da Matteo Buzzanca, Lorenzo Vizzini e Alessandra Flora con la partecipazione della stessa Arisa, è stata presentata in gara al Festival di Sanremo 2019 e classificatasi 8ª, segnalandosi come la prima canzone sanremese di cui la cantante è anche autrice. È considerato un brano dalle sonorità pop dance anni '80.[2]

Il brano, composto in chiave Si bemolle maggiore con un tempo di 120 battiti per minuto, ha come tematica principale la spensieratezza, raccontata con riferimento all’importanza di vivere il presente, traendo felicità da ogni momento della vita quotidiana, senza preoccuparsi del futuro.[3] A proposito del brano, Arisa ha dichiarato:[4]

«Mi sento bene parte con una riflessione sul senso dell’esistenza per poi esplodere in un susseguirsi di immagini che descrivono la vita di ognuno di noi. La cosa più importante è vivere al meglio il tempo che abbiamo, vivere l’adesso con la massima intensità possibile. Non rimandare a domani quello che puoi amare oggi!»

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La pubblicazione di Mi sento bene sancisce l'esordio discografico di Arisa con l'etichetta indipendente Sugar Music, con la quale l'artista aveva stipulato un contratto nell'ottobre del 2017. La canzone è presentata in gara al 69º Festival di Sanremo nella categoria "Campioni", classificandosi all'ottavo posto nella classifica finale, in concomitanza con la sesta partecipazione della cantante alla kermesse in qualità di concorrente.[5] Sempre nell'ambito della manifestazione musicale, l'8 febbraio, durante la quarta serata, il brano è stato eseguito occasionalmente insieme al cantante britannico Tony Hadley e alla compagnia di danza acrobatica Kataklò, la quale ha curato la coreografia dell'esibizione.[6]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip è stato pubblicato il 6 febbraio 2019 sul canale Vevo-YouTube della cantante ed è stato girato a Milano nel quartiere Brera.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Matteo Buzzanca, Lorenzo Vizzini e Rosalba Pippa, musiche di Matteo Buzzanca, Lorenzo Vizzini e Alessandra Flora.

  1. Mi sento bene – 3:44

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Italia[8] 17

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nicoletta Zagone, Arisa - Mi sento bene (Radio Date: 06-02-2019), su earone.it, EarOne, 6 febbraio 2019. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  2. ^ Gabriele Antonucci, Sanremo 2019: come sono le 24 canzoni in gara, su panorama.it, Panorama, 4 febbraio 2019. URL consultato il 12 gennaio 2022.
  3. ^ (EN) Key & BPM for Mi sento bene by Arisa, su Tunebat. URL consultato il 12 luglio 2021.
  4. ^ Arisa racconta l’album Una nuova Rosalba in città canzone per canzone, su allmusicitalia.it, All Music Italia, 29 gennaio 2019. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  5. ^ Sanremo 2019: la classifica finale e gli altri premi assegnati, su ilpost.it, Il Post, 10 febbraio 2019. URL consultato il 10 febbraio 2019.
  6. ^ Arianna Ascione, Serata duetti Sanremo 2019: ecco gli artisti che accompagneranno i cantanti in gara, su corriere.it, Corriere della Sera, 8 febbraio 2019. URL consultato il 16 marzo 2019.
  7. ^ ArisaVEVO, Arisa - Mi sento bene (Sanremo 2019). URL consultato l'8 febbraio 2019.
  8. ^ Classifica settimanale WK 7 (dal 08.02.2019 al 14.02.2019), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato l'8 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Festival di Sanremo