Mi sa che stanotte...

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mi sa che stanotte
ArtistaAssalti Frontali
Tipo albumStudio
PubblicazioneMaggio 2006
Durata46:26
Dischi1
Tracce13
GenereHip hop
Hip hop italiano
EtichettaIl Manifesto Dischi
ProduttoreMax Casacci
NoteMiglior album indipendente dell'anno 2006
Assalti Frontali - cronologia
Album precedente
(2005)
Album successivo
(2008)

Mi sa che stanotte è un album del gruppo hip hop italiano Assalti Frontali uscito nel 2006 per Il Manifesto Dischi[1].

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

«Assalti Frontali duemilaesei:
Roma, Europa, Pianeta Terra.
La musica pompa nel petto del poeta,
né collaborazionista né un analfabeta.»

(da Quasi come vivo, 2006)

Quinto disco ufficiale degli Assalti Frontali (il sesto per Militant A, considerando l'esordio nell'Onda Rossa Posse).

È stato registrato a Torino nello studio Casasonica di Max Casacci (che è anche produttore artistico dell'album) a ben sedici anni dal primo album ufficiale. Con questo album gli Assalti Frontali hanno vinto il premio per il miglior album indipendente dell'anno 2006 al PIMI, Premio Italiano per la Musica Indipendente, il riconoscimento organizzato dal Meeting Etichette Indipendenti (MEI).

Formazione e musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Accanto a Militant A, da sempre voce degli Assalti Frontali, in questo disco troviamo anche Pol G e Glasnost dei Brutopop alla voce e Bonnot ai suoni. Partecipa anche il Danno dei Colle der Fomento nell'intro di Si può fare così.

La produzione artistica è di Max Casacci dei Subsonica e della crew di Casasonica (Ale Bavo e Condimix).

La copertina[modifica | modifica wikitesto]

La copertina del disco è una citazione della famosa foto di Malcolm X che a metà degli anni '60 era mostrato mentre scrutava dalla finestra scostando le tende con un fucile in mano e la scritta “By all means necessary”, ("Con ogni mezzo necessario"). Una citazione di questa foto appare anche sulla copertina del disco By All Means Necessary del gruppo hip-hop statunitense Boogie Down Productions. Sulla copertina di Mi sa che stanotte... il fucile è sostituito dal microfono, perché è la comunicazione la grande arma di oggi.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Quasi come vivo - 3:17
  2. Ribelli a vita - 3:41
  3. Un posto speciale - 3:51
  4. Dall'altra parte - 3:37
  5. Mi sa che stanotte... (pt. 1) - 3:48
  6. Stressed skit - 0:53
  7. Che stress i Ros - 3:37
  8. I miei amici sono strani - 4:39
  9. Gaia per davvero - 3:35
  10. Si può fare così - 3:48
  11. Mi sa che stanotte... (pt. 2) - 4:51
  12. Plus militant - 3:20
  13. Rosso, arancio, giallo... - 3:29

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Federico Guglielmi, Rock (in) italiano: 50 album fondamentali (2001-2010), in Mucchio Extra, Stemax Coop, #37 primavera 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Hip hop Portale Hip hop: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hip hop