Metropolitana di Lisbona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Metropolitana di Lisbona
Logo
Estação de Telheiras.jpg
StatoPortogallo Portogallo
CittàLisbona
Apertura1959
GestoreMetropolitano de Lisboa, E.P.E.
Sito web
Caratteristiche
Numero linee4
Stazioni56
Lunghezza44,2[1] km
Tipo binarisotterranea
Statistiche
Passeggeri giornalieri504 000
Passeggeri annuali184 milioni[2]
Mappa della rete
pianta

La metropolitana di Lisbona (in portoghese: Metropolitano de Lisboa) è una rete di linee metropolitane a servizio della città di Lisbona e asse portante della sua rete di trasporti pubblici.

Carrozza della metropolitana

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stata la prima rete metropolitana in Portogallo; la costruzione è stata avviata il 7 agosto 1955 ed ultimata all'inizio del 1959; l'inaugurazione è avvenuta il 29 dicembre 1959 con due brevi linee che raggiungevano i 6,5 km.

Importanti integrazioni ed ampliamenti sulle linee si sono avuti nel 1972, 1995, 1998 e 2004.

Nel luglio del 2012 è stato inaugurato il tratto della linea rossa tra la stazione di Oriente e l'aeroporto di Lisbona-Portela. Il tratto è lungo circa 4 km e comprende 2 stazioni intermedie (Moscavide e Encarnação). È previsto che il nuovo tratto porti un incremento di 400 000 passeggeri al mese.

Nell'aprile del 2016 è stato inaugurato un ampliamento della linea blu da Amadora Este a Reboleira[3].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La rete, lunga 44,2 km, dispone di 56 stazioni e di 4 linee, generalmente individuate dal colore (blu, gialla, verde e rossa), che passano per il centro della città. La rete è tutta sotterranea tranne che nel tratto tra Bela Vista e Olaias, dove i convogli percorrono un ponte sopra la ferrovia.

La rete è costruita a scartamento ordinario ed i convogli sono alimentati mediante terza rotaia a 750 V.

L'accesso alle stazioni è disciplinato mediante tornelli con ante in vetro, sia in ingresso che in uscita.

Livrea dedicata al 50º anniversario della metropolitana

Linee[modifica | modifica wikitesto]

Linea Percorso Inaugurazioni Lunghezza Nr. stazioni
Linha Azul (Linha da Gaivota) MetroLisboa-linha-azul.png Reboleira–Santa Apolónia dal 1959 al 2016 13,7 km 18
Linha Amarela (Linha do Girassol) MetroLisboa-linha-amarela.png OdivelasRato dal 1959 al 2004 11,1 km 13
Linha Verde (Linha da Caravela) MetroLisboa-linha-verde.png Cais do Sodré–Telheiras dal 1963 al 2004 8,9 km 13
Linha Vermelha (Linha do Oriente) MetroLisboa-linha-vermelha.png S.SebastiãoLisboa-Aeroporto dal 1998 al 2012 10,5 km 12
Stazione Terreiro do Paço
Vecchio logo alla stazione Colégio Militar/Luz

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Linea Blu (Linha Azul)
Linea Gialla (Linha Amarela)
Linea Verde (Linha Verde)
Linea Rossa (Linha Vermelha)

Materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

I convogli, con cassa in acciaio inossidabile, sono stati costruiti da SOREFAME mentre i motori asincroni trifase sono stati forniti da Siemens. L'elemento base dei convogli è l'unità di trazione, composta da 3 casse (motrici le estreme e rimorchiata la centrale, secondo lo schema M-R-M) separabili solo in officina. Ogni cassa dispone di 3 porte su ogni lato. A loro volta i convogli sono composti da una o due unità di trazione: la composizione più snella è utilizzata nei periodi di minor affollamento e nei giorni festivi.

I mezzi circolanti hanno una velocità massima pari a 72 km/h ed appartengono a quattro serie[4].

  • ML90: 19 unità di trazione numerate da M201-R202-M203 fino a M255-R256-M257, entrate in servizio tra il 1993 ed il 1996; casse non comunicanti (esiste solo un passaggio di servizio), porte a comando pneumatico
  • ML95: 38 unità di trazione numerate da M301-R302-M303 fino a M412-R413-M414, entrate in servizio tra il 1997 ed il 1998; casse non comunicanti (esiste solo un passaggio di servizio), porte a comando elettrico
  • ML97: 18 unità di trazione numerate da M501-R502-M503 fino a M552-R553-M554, entrate in servizio nel 1999; unità di trazione articolata con casse intercomunicanti, porte a comando elettrico
  • ML99: 37 unità di trazione numerate da M601-R602-M603 fino a M709-R710-M711, entrate in servizio tra il 2000 e il 2002; unità di trazione articolata con casse intercomunicanti, porte a comando elettrico

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN169276775
Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti