Metis (astronomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'asteroide, vedi 9 Metis.
Metis
(Giove XVI)
Metis.jpg
Satellite diGiove
Scoperta4 marzo 1979
ScopritoriStephen Synnott
Parametri orbitali
(all'epoca J2000)
Semiasse maggiore127 691 km
Perigiovio127 540 km
Apogiovio127 840 km
Circonf. orbitale802 300 km
Periodo orbitale0,294780 giorni
(7 ore 4' 29")
Velocità orbitale31 464 m/s (min)
31 501 m/s (media)
31 539 m/s (max)
Inclinazione orbitale2,22°
Inclinazione rispetto
all'equat. di Giove
0,00°
Eccentricità0,0012
Dati fisici
Diametro medio43 km
Superficie~5,8 × 109 
Volume~4,16 × 1013 
Massa
1,2 × 1017 kg
Densità media3,0 × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie0,016 m/s²
(0,002 g)
Velocità di fuga27 m/s
Periodo di rotazioneRotazione sincrona
Velocità di rotazione
(all'equatore)
5,3 m/s
Inclinazione assialenulla
Temperatura
superficiale
123 K (−150 °C) (media)
Pressione atm.nulla
Albedo0,06

Metis, o Metide (Μήτις in lingua greca), è il più interno fra i satelliti naturali di Giove. Appartiene al cosiddetto gruppo di Amaltea che si compone dei piccoli satelliti interni del pianeta. Il suo nome storico è Giove XVI.

La scoperta di Metis risale al 1979 quando fu individuato grazie alle immagini inviate alla Terra dalla sonda spaziale statunitense Voyager 1 e gli venne attribuito il nome provvisorio S/1979 J3. Nel 1983 l'IUEA lo battezzò ufficialmente con il nome della titanide Metide, prima moglie di Zeus e madre di Atena secondo la mitologia greca.

Destino di Metis[modifica | modifica wikitesto]

Metis è situato all'interno dell'anello principale di Giove e probabilmente costituisce la fonte del materiale che lo compone. Analogamente a quanto si verifica per Adrastea, la distanza del satellite dal pianeta è minore del raggio dell'orbita sincrona; l'effetto delle forze mareali sta quindi provocando un graduale ed inesorabile decadimento della sua orbita. Metis si trova già all'interno del limite di Roche[senza fonte], che per Giove si aggira intorno ai 170.000 km, ma la compattezza della sua struttura evidentemente le ha evitato la disgregazione ad opera delle forze di marea.

Rappresentazione di Metis sovrastato da Giove

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare