Metimazolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Metimazolo
Struttura chimica del metimazolo
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC4H6N2S
Massa molecolare (u)114,17 g/mol
Numero CAS60-56-0
Numero EINECS200-482-4
Codice ATCH03BB02
PubChem1349907
DrugBankDB00763
SMILES
Cn1cc[nH]c1=S
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione146 °C
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
orale
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità93%
Metabolismoepatico
Emivita5-6 h
Escrezionerenale
Indicazioni di sicurezza

Il metimazolo, conosciuto anche come tiamazolo, è un farmaco antitiroideo appartenente alla famiglia delle tiamidi.

Meccanismo d'azione[modifica | modifica wikitesto]

Il metimazolo presenta più di un meccanismo d'azione conosciuto. In primo luogo induce il blocco della sintesi degli ormoni tiroidei inibendo l'ossidazione dello ioduro a iodio organico. Viene così inibita l'organicazione dello iodio e a livello dei residui tirosinici della tireoglobulina.

In secondo luogo, determina l'inibizione della produzione degli anticorpi antirecettore del TSH. Il metimazolo infatti si concentra nella tiroide dove inibisce l'attività dei linfociti tiroidei, fonte principale della sintesi anticorpale diretta contro i recettori degli ormoni tiroidei.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]