Futbola Klubs Jelgava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Metalists Jelgava)
Jump to navigation Jump to search
FK Jelgava
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali BlauGrana.svg Blu e Granata
Simboli Cervo
Dati societari
Città Jelgava
Nazione Lettonia Lettonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Latvia.svg LFF
Fondazione 1970
Rifondazione1987
Rifondazione2001
Presidente Lettonia Māris Peilāns
Allenatore Russia Ravils Sabitovs
Stadio Zemgale
(2 200 posti)
Sito web www.fkjelgava.lv
Palmarès
Titoli nazionali 2
Trofei nazionali 7 Coppe di Lettonia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbola Klubs Jelgava, meglio noto come FK Jelgava oppure Jelgava, è una società calcistica lettone di Jelgava. Milita in Virslīga, la massima divisione del campionato lettone di calcio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Periodo sovietico[modifica | modifica wikitesto]

Il club fu fondato negli anni settanta col nome Automobīlists Jelgava. Nel 1977 esordì nella massima divisione lettone come Metālists Jelgava ma tre anni dopo assunse nuovamente la denominazione originaria.

Dopo un primo fallimento fu rifondato nel 1988 come RAF Jelgava dal nome della fabbrica di automobili attiva nella città: la Rīgas Autobusu Fabrika. Mentre la prima squadra disputava la seconda divisione del campionato sovietico, la sua formazione riserve vinse due volte il Campionato sovietico lettone nel 1988 e nel 1989.

Periodo lettone: anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

Collocato in massima serie, il RAF Jelgava sfiorò la vittoria del primo campionato di Virslīga (1992), finendo secondo. Nel 1993 vinse la sua prima Coppa di Lettonia che valse la partecipazione alla Coppa delle Coppe. Bissò il successo in coppa nazionale nel 1996, mentre in campionato si piazzò di nuovo secondo nel 1994.

Nel 1996 il club spostò la sede a Riga e prese il nome di Futbola Klubs Latvijas Universitāte; dopo due stagioni in Virslīga si iscrisse in 1. Līga (pur non essendo retrocesso sul campo) per poi dissolversi alla fine del 1998.

Anni duemila[modifica | modifica wikitesto]

Venne rifondato nel 2001 come RAF Jelgava e tre anni più tardi prese l'attuale nome di Futbola Klubs Jelgava (al momento della fusione col Viola, altra squadra locale). Militò in 1. Līga dal 2001 al 2009, quando vinse il campionato tornando in massima serie.

Nel 2010 vinse la terza Coppa di Lettonia e dal 2014 vinse tre edizioni consecutive. Meno profilico l'andamento in Virslīga, dove il migliore risultato è stato il secondo posto nel 2016 dietro allo Spartaks Jūrmala. Nel 2017 si classifica al sesto posto.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dello Jelgava
  • 1970: fondazione del club Automobilists Jelgava.

  • 1977: cambia denominazione in Metalists Jelgava
7º nel campionato sovietico lettone.
7º nel campionato sovietico lettone.

  • 1987: rifondazione come RAF Jelgava.
  • 1988: 18° nel girone 5 di Vtoraja Liga.
La formazione riserve vince il campionato sovietico lettone (1º titolo) e vince la Coppa della RSS Lettone (1º titolo).
  • 1989: 18° nel girone 5 di |Vtoraja Liga. Retrocesso in Vtoraja Nizšaja Liga.
La formazione riserve vince il campionato sovietico lettone (2º titolo).

vince la Coppa di Lettonia (1º titolo).
Turno preliminare in Coppa delle Coppe.
Trentaduesimi di finale in Coppa UEFA
  • 1996: si sposta a Riga e cambia denominazione in FK Latvijas Universitate Rīga.
5º dopo la prima fase della Virslīga, 4º posto finale.
vince la Coppa di Lettonia (2º titolo).
Turno preliminare in Coppa delle Coppe
Semifinale in Coppa di Lettonia
  • 1998: fusione con il Daugava Rīga per dar vita al LU-Daugava Rīga e spostamento a Rīga.
7º in 1. Līga come Universitate. Rinuncia all'iscrizione.
1º turno in Coppa di Lettonia

  • 2001: rifondazione come RAF Jelgava.
4º in 1. Līga.
Ottavi di finale in Coppa di Lettonia
3º turno in Coppa di Lettonia
3º turno in Coppa di Lettonia
  • 2004: fusione Viola Jelgava per dar vita al FK Jelgava.
11º in 1. Līga.
3º turno in Coppa di Lettonia
Ottavi di finale in Coppa di Lettonia
Ottavi di finale in Coppa di Lettonia
2º turno in Coppa di Lettonia.
5° nel Gruppo 7 di Coppa Intertoto.
Ottavi di finale in Coppa di Lettonia
  • 2009: 1º in 1. Līga. Promosso in Virslīga.
vince la Coppa di Lettonia (3º titolo).
Quarti di finale in Coppa di Lettonia.
Secondo turno preliminare in UEFA Europa League.
Semifinali in Coppa di Lettonia.
Ottavi di finale in Coppa di Lettonia.
vince la Coppa di Lettonia (4º titolo).
vince la Coppa di Lettonia (5º titolo).
1º turno preliminare in UEFA Europa League.
vince la Coppa di Lettonia (6º titolo).
2º turno preliminare in UEFA Europa League.
Quarti di finale in Coppa di Lettonia.
2º turno preliminare in UEFA Europa League.
Quarti di finale in Coppa di Lettonia.
2º turno preliminare in UEFA Europa League.

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.K. Jelgava

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1988, 1989
1993, 1996, 2009-10, 2013-14, 2014-15, 2015-16
2009
1988

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1992, 1994, 2016
Terzo posto: 1993, 1995, 2014
Semifinalista: 1995, 1997, 2011-2012
Finalista: 2014
Semifinalista: 2018
Terzo posto: 2015, 2016

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche a partire dal 1992.

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Virslīga 15 1992 2018 15
1. Līga 10 1998 2009 10

Partecipazione alle coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Turno Squadra Casa Trasferta Aggregato
2010–11 Europa League 2Q Norvegia Molde 2–1 0–1 2–2 (gfc)
2014–15 Europa League 1Q Norvegia Rosenborg 0–2 0–4 0–6
2015-16 Europa League 1Q Bulgaria Litex Loveč 1–1 2–2 3–3 (gfc)
2Q Macedonia Rabotnički 1–0 0–2 1–2
2016–17 Europa League 1Q Islanda Breiðablik 2–2 3–2 5–4
2Q Slovacchia Slovan Bratislava 3–0 0–0 3–0
3Q Israele Beitar Gerusalemme 1–1 0–3 1–4
2017-18 Europa League 1Q Ungheria Ferencváros 0–1 0–2 0–3

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2015[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Lettonia P Kaspars Ikstens
3 Lettonia D Igors Savčenkovs
5 Lettonia C Gints Freimanis (capitano)
7 Lettonia D Valērijs Redjko
8 Russia C Rustam Sosranov
9 Polonia C Dariusz Łatka
10 Lettonia C Boriss Bogdaškins
11 Lettonia C Vadims Avdejevs
12 Lettonia A Oļegs Malašenoks
13 Lettonia P Ivans Muižnieks
14 Lettonia D Edgars Fjodorovs
15 Senegal D Abdoulaye Diallo
17 Lettonia D Aleksandrs Gubins
N. Ruolo Giocatore
19 Lettonia C Artis Jaudzems
20 Nigeria A Ismail Musa
21 Lettonia C Antons Dresmanis
22 Nigeria C Kennedy Eriba
23 Lettonia D Elvis Studāns
24 Lettonia P Mārcis Melecis
25 Lettonia D Mārcis Ošs
26 Lettonia C Gļebs Kļuškins
27 Cipro D Andreas Themistokleous
28 Lettonia C Artis Lazdiņš
29 Lettonia A Edgars Kārkliņš
Russia C Vyacheslav Sushkin

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]