Metal Health

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metal Health
Artista Quiet Riot
Tipo album Studio
Pubblicazione 11 marzo 1983
pubblicato negli Stati Uniti
Durata 40 min : 57 s (LP)
51 min : 30 s (CD 2001)
Dischi 1 / 1
Tracce 10 / 12 (riedizione 2001)
Genere Hard rock[1]
Heavy metal[1]
Pop metal[1]
Album-oriented rock[1]
Etichetta Pasha Records (FZ 38443)
Produttore Spencer Proffer
Registrazione Hollywood al The Pasha Music House
Formati LP / CD
Note Rimasterizzato nel 2001 con l'aggiunta di due tracce
Certificazioni
Dischi di platino Canada Canada (3)[2]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (6)[3]
(vendite: 6 000 000+)
Quiet Riot - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1984)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4/5 stelle[4]
Sputnikmusic 3.5 (Great)[5]

Metal Health è il terzo album in studio del gruppo musicale statunitense Quiet Riot, pubblicato l'11 marzo 1983 dalla Pasha Records.

L'album è passato alla storia come il primo album nella storia dell'heavy metal ad aver conquistato la prima posizione nelle classifiche di Billboard[6][7], avendo venduto oltre sei milioni di copie.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Metal Health – 5:16 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow, Frankie Banali, Tony Cavazo)
  2. Cum on Feel the Noize – 4:49 (Noddy Holder, Jim Lea)(Slade cover)
  3. Don't Wanna Let You Go – 4:39 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow)
  4. Slick Black Cadillac – 4:17 (Kevin DuBrow)
  5. Love's a Bitch – 4:06 (Kevin DuBrow)
Lato B
  1. Breathless – 3:49 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow)
  2. Run for Cover – 3:38 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow)
  3. Battle Axe – 1:34 (Carlos Cavazo)
  4. Let's Get Crazy – 4:06 (Kevin DuBrow)
  5. Thunderbird – 4:43 (Kevin DuBrow)
Edizione CD del 2001, pubblicato dalla Epic Records (EK 85779)
  1. Metal Health – 5:16 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow, Frankie Banali, Tony Cavazo)
  2. Cum on Feel the Noize – 4:51 (Noddy Holder, Jim Lea)
  3. Don't Wanna Let You Go – 4:42 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow)
  4. Slick Black Cadillac – 4:12 (Kevin DuBrow)
  5. Love's a Bitch – 4:11 (Kevin DuBrow)
  6. Breathless – 3:51 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow)
  7. Run for Cover – 3:38 (Carlos Cavazo, Kevin DuBrow)
  8. Battle Axe – 1:38 (Carlos Cavazo)
  9. Let's Get Crazy – 4:08 (Kevin DuBrow)
  10. Thunderbird – 4:43 (Kevin DuBrow)
  11. Danger Zone – 5:06 (Kevin DuBrow)Bonus Track
  12. Slick Black Cadillac – 5:14 (Kevin DuBrow)Bonus Track - Live in 1983

Singoli ed EP[modifica | modifica wikitesto]

  • Live Riot (EP) (Metal Health, Slick Black Cadillack, Let's Get Crazy, Love's a Bitch)
  • Cum on Feel the Noize (b-side: Run for Cover (USA), Thunderbird (AN))
  • Metal Health (b-sides: Love's a Bitch (live), Cum on Feel the Noize)
  • Slick Black Cadillac (live)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti aggiunti

  • Pat Regan - tastiere
  • Chuck Wright - basso (brani: Metal Healyh e Don't Wanna Let You Go)
  • Chuck Wright - accompagnamento vocale, cori (brano: Thunderbird)
  • Tuesday Knight - accompagnamento vocale, cori (brano: Thunderbird)
  • Riot Squad (Kevin DuBrow, Frankie Banali e Carlos Cavazo) - accompagnamento vocale, cori (brano: Let's Get Crazy)
  • Spencer Proffer - accompagnamento vocale, cori (brano: Let's Get Crazy)
  • Donna Slattery - accompagnamento vocale, cori (brano: Let's Get Crazy)

Note aggiuntive

  • Spencer Proffer - produttore
  • Registrato (e mixato) al The Pasha Music House di Hollywood, California
  • Duane Baron - ingegnere delle registrazioni
  • Csaba Petocz e Spencer Proffer - ingegneri delle registrazioni aggiunti
  • Jay Vigon - art direction e design
  • Quiet Riot - concept
  • Stan Watts - illustrazione copertina
  • Sam Emerson - fotografia retrocopertina album
  • Ron Sobol - fotografie[8]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante le registrazioni dell'album, il loro produttore Spencer Proffer consigliò al gruppo di reinterpretare il brano degli Slade Cum On Feel the Noize (tratto dall'album Sladest del 1973).[9] Inizialmente la formazione non era molto convinta di incidere il brano, ma in conclusione decisero di seguire le indicazioni di Proffer. Fu proprio la traccia in questione a riscuotere maggior successo rivelandosi il singolo che lanciò veramente l'album. La loro versione divenne addirittura più popolare rispetto a quella originale.[10]
  • Il brano Thunderbird è dedicato allo scomparso Randy Rhoads.
  • Nella versione rimasterizzata sono state aggiunte due tracce: l'inedita Danger Zone e una versione dal vivo di Slick Black Cadillac registrata nel 1983.
  • La title track Metal Health è divenuta un inno per gli appassionati di heavy metal, a tal punto che dal 2001 in Germania è stato istituito un festival dedicato all'heavy metal con l'omonimo nome, il Bang Your Head Festival. Il titolo ispirò anche quello di un libro intitolato appunto Bang Your Head: The Rise and Fall of Heavy Metal di David Konow.
  • Tony Cavazo, fratello di Carlos, partecipò alla composizione del brano Metal Health.[11] Egli militò nella band per un breve periodo nel 1981 prima di venire sostituito dal ritornato Rudy Sarzo. Egli fondò poi un altro gruppo hair metal insieme al fratello di Rudy, Robert Sarzo, chiamato Hurricane.
  • Il brano Metal Health è stata utilizzata come colonna sonora nel film Footloose, nel film d'azione Crank e come sound track nel videogioco GTA: Vice City Stories.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Metal Health, su AllMusic, All Media Network. URL consultato l'11 settembre 2013.
  2. ^ (EN) Gold Platinum Database, Music Canada. URL consultato il 13 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 13 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Eduardo Rivadavia, Metal Health, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 30 marzo 2016.
  5. ^ [1]
  6. ^ rudysarzo.com - Biografia di Rudy Sarzo su sito ufficiale
  7. ^ earcandymag.com - Intervista a Kevin DuBrow
  8. ^ Note di copertina di Metal Health, Quiet Riot, Epic Records EK 85779, 2001.
  9. ^ superseventies.com - Recensione "Sladest"
  10. ^ Pagina 2 del libretto originale interno del CD di Metal Health rimasterizzato del 2001
  11. ^ Pagina 1 del libretto originale interno del CD di Metal Health rimasterizzato del 2001

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal