Metal Gear Solid: Portable Ops

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metal Gear Solid: Portable Ops
248pxx300px
Sviluppo Kojima Productions
Pubblicazione Konami
Ideazione Masahiro Yamamoto (direttore)
Noriaki Okamura (produttore)
Gakuto Mikumo (sceneggiatura)
Serie Metal Gear
Data di pubblicazione Stati Uniti 5 dicembre 2006
Giappone 21 dicembre 2006
Corea del Sud 31 gennaio 2007
Unione europea 30 aprile 2007
Australia 15 maggio 2007
Regno Unito 25 maggio 2007
Genere Stealth
Tema Spionaggio, Fantascienza, Fantapolitica
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma PlayStation Portable, PlayStation Vita
Distribuzione digitale PlayStation Network
Supporto UMD
Requisiti di sistema PSP Firmware 2.81
Fascia di età ACB: M
BBFC: 12
CERO: C
ESRB: M
OFLC (NZ): 16
PEGI: 16, violenza
USK: 16
Preceduto da Metal Gear Solid: Digital Graphic Novel
Seguito da Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots

Metal Gear Solid: Portable Ops (abbreviato ufficialmente MPO) è un videogioco di spionaggio, sviluppato dalla Kojima Productions e pubblicato da Konami per PlayStation Portable. Prima dell'uscita del gioco, in un'intervista concessa alla rivista Famitsū, il creatore della serie, Hideo Kojima, confermò che questo episodio è un "Metal Gear Solid completamente nuovo" per PSP e fa parte della trama principale. Smentendo quindi di veder su console portatili solo versioni "side-story", come quelle dei precedenti titoli di Metal Gear (Ghost Babel e i due Metal Gear Ac!d). Aggiunse inoltre che il gioco non era un remake. Come per Metal Gear Solid 3: Snake Eater il protagonista della storia è Naked Snake o meglio Big Boss, mentre durante lo svolgersi degli intrecci fanno la loro comparsa anche altri personaggi principali e secondari della serie.

Il gioco è ambientato nel 1970 in Sudamerica, sei anni dopo gli avvenimenti di Snake Eater, e segue le gesta di Naked Snake dopo che la sua vecchia squadra, la FOX, lo ha rinnegato. Il gioco racconta anche la fondazione di FOXHOUND, dei Patriots e dell'ispirazione dello stato militare Outer Heaven.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nel 1970, sei anni dopo gli eventi di Snake Eater, l'ex squadra di Naked Snake, l'unità FOX, ha rotto la loro alleanza con la CIA diventando così dei rinnegati. Snake viene preso di mira dal gruppo FOX, che ha inviato delle unità militari per catturarlo. Il gioco inizia con le torture e gli interrogatori di Snake da parte di uno dei membri della FOX, il tenente Cunningham. Cunningham sta cercando di localizzare la metà mancante dell'eredità dei Filosofi (Philosopher's Legacy), con il governo degli Stati Uniti che ha già acquisito l'altra metà dell'eredità dall'Unione Sovietica (conclusione di Snake Eater).

Snake è imprigionato in una cella accanto a Roy Campbell, l'unico superstite di un team americano di berretti verdi inviato per indagare sulla base. Snake apprende attraverso Roy che sono sulla penisola di San Hieronymo (una traslitterazione russa di "San Jerónimo Penisola") o "La Penisola de los Muertos ", il sito di un missile sovietico abbandonato in Colombia. I due fuggono e Snake si infiltra in una base di comunicazione, dove tenta di contattare il suo vecchio comandante, il maggiore Zero. Invece del maggiore Snake viene salutato dai suoi vecchi compagni FOX: Para-Medic e Sigint, che rivelano che Snake e Zero sono accusati di tradimento e che l'unico modo per Snake di essere esonerato dalle accuse è quello di trovare e catturare il leader della ribellione: Gene. A complicare le cose, Gene ha anche convinto la maggior parte dei soldati sovietici di stanza alla base di unirsi dalla loro parte, semplicemente assumendo la catena di comando appartenente ad una unità sovietica che fu segretamente stazionata all'interno del territorio colombiano.

Al fine di completare la sua missione, Snake deve persuadere i soldati nemici per raggiungere i suoi ranghi. Snake e la sua squadra sconfiggono i primi membri di questa unità FOX e alla fine si fanno strada nella struttura di Gene. Snake scopre molte cose durante il suo percorso: Cunningham stava lavorando per il Pentagono che voleva far sì che Snake spingesse Gene a lanciare una bomba nucleare in Unione Sovietica per infangare la reputazione della CIA prolungando così la guerra fredda. Gene era a conoscenza di questo progetto fin dall'inizio a causa di informazioni ricevute da Ocelot. Gene in realtà vuole lanciare una bomba nucleare in America per distruggere i Filosofi così che possa fondare la sua nazione di soldati, "Army's Heaven".

Snake distrugge un modello sperimentale della ICBMG (il modello di Metal Gear) nome in codice Raxa e alla fine sconfigge Gene, distruggendo il modello finito dell'ICBMG. Dopo la sua sconfitta Gene dà a Snake fondi, attrezzature, personale, e tutte le altre informazioni riguardanti l'Army's Heaven. Al suo ritorno a casa, Snake è premiato per le sue azioni, e successivamente fonda la FOXHOUND. Da qualche parte Ocelot uccide il DCI (Direttore della CIA) e prende i documenti contenenti l'identità dei Filosofi, nel tentativo di porvi fine. Nell'epilogo dei titoli di coda, Ocelot parla con un uomo sconosciuto al telefono, complottando di utilizzare la Legacy per adempiere alla propria agenda. Ocelot in realtà vuole i codici della traiettoria della bomba nucleare per puntarla contro il DCI , con lo scopo di ottenere attraverso una black mail i documenti contenenti le vere identità dei Filosofi . Ocelot accetta di partecipare al progetto del suo nuovo datore di lavoro, a condizione che partecipi pure Snake/Big Boss.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi Giapponese Inglese
Snake - Premiato con il titolo di "Big Boss", preferisce farsi chiamare con il suo vecchio nome in codice "Snake". Dovrà affrontare la sua ex unità, la FOX. Akio Ōtsuka David Hayter
Roy Campbell - Principale alleato di Snake. È un sopravvissuto dei Berretti verdi che sono stati inviati a indagare sulla vicenda Toshio Furukawa David Agranov (Dave Agranov)
Gene - Il principale antagonista. Divenne il leader della FOX dopo la partenza di Snake e cerca di stabilire la sua propria nazione militare. Egli è un prodotto del progetto che mirava a creare artificialmente il comandante perfetto. Norio Wakamoto Steven Blum
Cunningham - È un esperto in tecniche di interrogatorio. Si rivelerà poi essere un agente del Pentagono inviato a infangare la reputazione della CIA. Daisuke Gōri Noah Nelson
Null - È un assassino adolescente addestrato per essere il soldato perfetto. Ha incontrato Snake in passato quando era un bambino soldato in Mozambico. Il suo vero nome è Frank Jaeger. Jun Fukuyama Larc Spies
Python - Un ex commilitone di Snake, che è stato precedentemente creduto morto durante la Guerra del Vietnam Yusaku Yara Dwight Schultz
Ursula / Elisa - È una ragazza tedesca adolescente che soffre di disturbo dissociativo dell'identità ed è la figlia adottiva di Gene. È dotata di straordinarie abilità psichiche ( antiveggenza, telepatia e psicocinesi), implicita essere il risultato di esposizione al fallout nucleare durante il disastro di Kyshtym. Saori Gotō Tara Strong
Ghost / Sokolov - Entra in contatto con Snake, rivelando l'esistenza di ICBMG, Il primo prototipo del Metal Gear. Naoki Tatsuta Brian Cummings
Ocelot - Ex-rivale di Snake, è un ex Maggiore della Spetsnaz che assiste Gene da dietro le quinte. Takumi Yamazaki Josh Keaton
Major Zero - Comandante di Snake durante gli eventi di Snake Eater, fu arrestato dal Pentagono per sospetto tradimento. Banjō Ginga Jim Piddock
Para-Medic - Un ex-membro dell'equipaggio di supporto di Snake durante Snake Eater, lo assiste durante il gioco. Hōko Kuwashima Heather Halley
Sigint - Un altro ex-membro dell'equipaggio di supporto di Snake durante Snake Eater, assiste Snake nel gioco. Keiji Fujiwara James C. Mathis III (James Mathis)
Eva - Una spia del governo Cinese che ha assistito Snake durante Snake Eater. Si unisce alla squadra di Snake, dopo aver completato diverse missioni opzionali. Misa Watanabe Vanessa Marshall
Raikov - Un maggiore del GRU che è stato coinvolto sentimentalmente con il colonnello Yevgeny Borisovitch Volgin durante Snake Eater. Egli si unisce squadra di Snake, dopo aver completato una missione opzionale. Ken'yū Horiuchi Charlie Schlatter
Skowronski - Fa parte dell'Armata Rossa Tetsu Inada Nick Jameson
Jonathan - Il primo soldato che si unisce a Snake Takahiro Fujimoto Robin Atkin Downes
Teliko - Protagonista in Metal Gear Ac!d, si unirà dopo alcune missioni secondarie Yūko Nagashima Kari Wahlgren
Venus - Altra protagonista in Metal Gear Ac!d², si unirà dopo alcune missioni secondarie Rika Komatsu Kathryn Fiore
Direttore CIA - Possiede una parte dell'Eredità dei Filosofi Masaharu Satō Jesse Corti

Metal Gear Solid: Portable Ops Plus[modifica | modifica wikitesto]

MPO+ logo.jpg

Il 17 luglio 2007, Konami ha annunciato Metal Gear Solid: Portable Ops Plus (abbreviato ufficialmente MPO+), un'espansione del gioco originale, focalizzata sul gioco online. Fra le sue nuove funzioni, l'espansione include nuovi personaggi come Raiden (MGS2), Roy Campbell, e Old Snake (MGS4). Ci sono anche nuove missioni, tutorial per principianti, così come una nuova modalità in single-player chiamata "Infinity Mission".

In Giappone, Portable Ops Plus è stato messo in commercio il 20 settembre 2007 in due formati: l'espansione del proprio titolo, e un pacchetto lussuoso che include il titolo originale del gioco e l'espansione. La versione americana è stata messa in commercio il 13 novembre 2007, e quella europea il 28 marzo 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]