Metal Carter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Metal Carter
Metal Carter.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereHardcore hip hop
Horrorcore
Rap metal
Periodo di attività musicale1993 – in attività
EtichettaPropaganda
Album pubblicati9
Studio8
Raccolte1

Metal Carter, pseudonimo di Marco De Pascale (Roma, 15 aprile 1978), è un rapper italiano, noto per la sua militanza nel collettivo TruceKlan.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Metal Carter cresce ascoltando hardcore, heavy metal (da qui mutuerà il suo nome d'arte) e hip hop. Si affaccia alle scene musicali nei primi anni novanta, in particolare quella del metal estremo, suonando la batteria per le band death metal Enthralment (poi Corpsegod e poi ancora Corpsefucking Art) e Sepolcurm (poi diventati la band thrash metal VII Arcano). La passione per il rap inizia a 16 anni, a un concerto al Brancaleone (un locale di Roma), dove ascoltò un freestyle di Danno di 40 minuti e un live del gruppo Losco Affare (che poi si sciolse) composto da Gufo Supremo (poi Supremo 73) e Benetti DC (all'epoca Guzz One), che presentavano il loro demo B-Boy a tempo pieno.

Nei suoi testi Metal Carter esprime il disagio interiore e la violenza in un continuo alternarsi tra esaltazioni di atteggiamenti borderline. Membro dei Truceboys, con i quali pubblica l'EP eponimo (2000) e l'album Sangue (2003), nel 2005 il rapper si propone per la prima volta in veste solista con l'album La verità su Metal Carter, che lo rende noto a livello nazionale, soprattutto grazie al videoclip del brano Pagliaccio di ghiaccio. L'anno seguente è stata la volta dell'album I più corrotti, inciso in collaborazione con Gel, suo collega nel TruceKlan.

Il 2007 è l'anno di Cosa avete fatto a Metal Carter?, album che l'artista considera più personale e più maturo a livello metrico e tematico[senza fonte]. Nel 2008 Metal Carter pubblica il suo quarto disco da solista, Vendetta privata, che continua a seguire il filone tematico tracciato dai lavori precedenti. Questo disco tocca un lato più oscuro e introspettivo dell'artista, elaborando tematiche crude, già presenti nei dischi precedenti. Lo stesso anno Metal Carter partecipa al mixtape Ministero dell'inferno, realizzato dal TruceKlan, con diverse tracce. A marzo 2011 esce Società segreta in collaborazione con Cole e Giorgio Tricoli, l'album è stato presentato al Brancaleone, a segue nel maggio 2011 il singolo Undead, che doveva far parte dell'album Klan Related (B.B.C.), con video (regia di Matteo Swaitz).

Tra il 2011 e il 2013 Carter pubblica i videoclip dei brani Dimensione violenza, Ways e Magnatesta (quest'ultimo brano realizzato in collaborazione con i Giudafellas); tutti e tre i brani sono estratti dall'album Dimensione violenza, uscito il 3 giugno 2014. Nello stesso periodo, il rapper propone due raccolte contenenti le sue migliori strofe: Master of Pain 2003-2013 e Master of Pain II 2003-2014.

Nel 2016 è stata la volta del quinto album da solista Cult Leader, pubblicato dalla Glory Hole Records.[1] L'album ha visto la partecipazione di numerosi elementi di spicco della scena hip hop italiana: Fabri Fibra, Egreen, Tormento, MadMan oltre ai collaboratori storici Noyz Narcos e Gemello del TruceKlan. Come spiegato dall'artista stesso, il nome dell'album è un tributo a una canzone dei Non Phixion ed è inoltre correlato a una frase che ha sentito pronunciare spesso ai propri fan quando li incontrava per strada: "Carter è culto".[2]

Nel 2018 Carter annuncia l'uscita del sesto album da solista Slasher Movie Stile. Dall'album sono stati estratti i singoli Doccia di sangue e Pagliaccio di ghiaccio, pt. 3. Il videoclip di quest'ultimo brano ha suscitato scalpore per la sua crudezza.[3]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
Raccolte

Con i Corpsefucking Art[modifica | modifica wikitesto]

  • 1994 – Eulogy of Burning Christ
  • 1994 – Accursed in Divinity
  • 1996 – Opinion About Sorrow

Con i Truceboys[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 – Truceboys (EP)
  • 2003 – Sangue

Altri brani[modifica | modifica wikitesto]

Da Ministero dell'inferno
  • We Crave Hardcore Rap (feat. Duke Montana)
  • Bloodbath (feat. Duke Montana & Noyz Narcos)
  • Nato cattivo
  • Fai un passo (feat. Santo Trafficante & Gel)
  • Già vecchi (feat. Chicoria & Mr. Poccio)
  • Spazio per nessuno (feat. Santo Trafficante)
Esclusive per TruceKlan.com
  • Il lato oscuro (feat. Santo Trafficante)
  • Da Primavalle al Torrino (feat. Santo Trafficante)
  • Fan del TruceKlan (feat. Mystic One & Noyz Narcos)
  • Brutti sporchi e marci (feat. Gast)

Altre collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 – Gel & Legayon feat. Chicoria, Metal Cater & Mystic1 - La filosofia del niente (da Just Married)
  • 2005 – In the Panchine feat. Metal Carter - Stolen Car (da In the Panchine Street Album)
  • 2005 – Noyz Narcos feat. Gel, Metal Carter & Cole – Bodega (da Non dormire)
  • 2005 – Noyz Narcos feat. Gel, Metal Carter & Cole – Vendetta (da Non dormire)
  • 2005 – Noyz Narcos feat. Benassa & Metal Carter – Il lato peggiore (da Non dormire)
  • 2006 – Noyz Narcos & Chicoria feat. Metal Carter – Latrina (da La calda notte)
  • 2006 – Noyz Narcos & Chicoria feat. Metal Carter – Stillicidio (da La calda notte)
  • 2006 – Noyz Narcos & Chicoria feat. Metal Carter – Drug Town (da La calda notte)
  • 2007 – Noyz Narcos feat. Metal Carter – Verano Zombie Pt. 2 (da Verano zombie)
  • 2007 – Chicoria feat. Metal Carter – Chicoria vs Metal Carter (da Cliente su cliente)
  • 2007 – Chicoria feat. Metal Carter – TruceKlan è il crew (da Cliente su cliente)
  • 2007 – Fabri Fibra feat. Metal Carter – Cento modi per morire (da Bugiardo)
  • 2008 – Gel feat. Metal Carter, Cole & Noyz Narcos – Pane e merda (da Il ritorno)
  • 2008 – Gel feat. Metal Carter – Trash senza cash (da Il ritorno)
  • 2008 – Santo Trafficante feat. Metal Carter – Lascia perde (da Ghiaccio - Il principio)
  • 2008 – Duke Montana feat. Metal Carter & Cole – Fuck the Mother Fuckers (da Street Mentality)
  • 2008 – Duke Montana feat. Metal Carter, Cole, Mystic 1, Noyz Narcos & Gel - Crack Music Freestyle (da Street Mentality)
  • 2009 – Cole feat. Metal Carter – Lascia il segno (da Quello che la gente non vuole)
  • 2009 – Cole feat. Metal Carter & Noyz Narcos – Su i pugni (da Quello che la gente non vuole)
  • 2009 – Cole feat. Metal Carter – Boy Scouts (da Quello che la gente non vuole)
  • 2009 – Gast feat. Metal Carter – Ti costa un botto (da Underground Legend)
  • 2009 – Noyz Narcos & Gengis Khan feat. Metal Carter, Mystic 1, Gemello, Cole & Gast – Posse Track (da The Best Out Mixtape Vol. 2)
  • 2010 – Noyz Narcos feat. Metal Carter & Cole – Musica Truce (da Guilty)
  • 2010 – In the Panchine feat. Metal Carter – Non ti conviene (da In the Panchine 2)
  • 2011 – Santo Trafficante feat. Metal Carter – Branco di lupi (da Reborn)
  • 2012 – Suarez feat. Metal Carter & Puccio – Impuro - (da Essi vivono)
  • 2013 – Noyz Narcos feat. Metal Carter & Mystic 1 – Zona d'ombra (da Monster)
  • 2013 – Giudafellas feat. Metal Carter – Magnatesta

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fibra, Noyz, MadMan, Danno, E Green e tanti altri nel nuovo album di Metal Carter, Mondo Rap, 18 aprile 2016. URL consultato il 5 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2016).
  2. ^ Metal Carter: "Cult Leader". L'intervista, su lacasadelrap.com, 26 maggio 2016. URL consultato l'8 luglio 2019.
  3. ^ Giacomo Stefanini, Metal Carter ha fatto il video più truce dell'anno, Vice, 18 marzo 2019. URL consultato l'8 luglio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]