Messaggio d'amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Messaggio d'amore
ArtistaMatia Bazar
Tipo albumSingolo
Pubblicazione2002
Album di provenienzaMessaggi dal vivo
GenerePop
Folk rock
EtichettaBazar Music
ProduttorePiero Cassano, Giancarlo Golzi
ArrangiamentiMario Natale
RegistrazioneStudio Hyde Park (Vimodrone, MI)
FormatiCD
Matia Bazar - cronologia
Singolo successivo
(2005)

Messaggio d'amore è il trentatreesimo singolo dei Matia Bazar, pubblicato nel 2002 su CD dall'etichetta discografica Bazar Music di proprietà del gruppo, che anticipa l'album live Messaggi dal vivo del quale è uno dei due brani registrati in studio[1][2].

Il disco è stranamente assente nella discografia sul sito ufficiale[3].

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Vince il Festival di Sanremo 2002; è la seconda vittoria per la band, dopo quella nel 1978 con ...e dirsi ciao. I due successi sono stati ottenuti dal gruppo con formazioni diverse, ma sempre con Piero Cassano e Giancarlo Golzi presenti, soprattutto grazie alla voce solista femminile: nel 2002 Silvia Mezzanotte, nel 1978 Antonella Ruggiero.

Curiosamente la vittoria è stata conseguita alla terza partecipazione consecutiva alla kermesse (2000, 2001) con la stessa formazione.

Successo e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Ha raggiunto la 16ª posizione nella classifica settimanale delle vendite dei singoli italiani del 2002, con una sola settimana di permanenza[4].

Pur vincendo il Festival, la canzone non ha ottenuto un grande successo commerciale[4], tuttavia è un apprezzato beguine, popolare soprattutto nel circuito delle orchestre da ballo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD singolo (BRZ 997 6 72472 1)

  1. Messaggio d'amore – 4:06 (testo: Giancarlo Golzi – musica: Piero Cassano)
  2. Messaggio d'amore (strumentale) (musica: Piero Cassano)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Giorgio Cocilovo - chitarra
  • Maurizio Macchioni - chitarra
  • Mario Natale - cori

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matia Bazar: cronologia brani, Hit Parade Italia. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  2. ^ Scheda singolo, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  3. ^ Discografia singoli, Matia Bazar, sito ufficiale. URL consultato il 25 marzo 2014.
  4. ^ a b Classifica singolo, ItalianCharts. URL consultato il 16 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo