Messaggero di Sant'Antonio Editrice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Messaggero di Sant'Antonio Editrice
StatoItalia Italia
Fondazione1906 a Padova
Sede principalePadova
Persone chiavepadre Giancarlo Zamengo
SettoreEditoria
Prodottiriviste per la famiglia e i ragazzi, libri religiosi

Messaggero di Sant'Antonio Editrice, o più semplicemente Messaggero di Sant'Antonio, o, ancora più semplicemente, Messaggero, è una casa editrice appartenente alla Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG) e di proprietà dei Frati Minori Conventuali della Basilica di Sant'Antonio di Padova. Ha iniziato la sua attività come Tipografia del Messaggero di S.Antonio attorno al 1906[1].

È diretta da padre Giancarlo Zamengo dal 2013.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

La casa editrice ha all'attivo almeno 6200 pubblicazioni nel corso della sua attività.[2] Fino agli anni cinquanta il catalogo dei libri, pubblicati da Edizioni Messaggero Padova (EMP), era focalizzato sulla vita di Sant'Antonio e sui sussidi liturgici. Poi ha ampliato il raggio d'azione agli studi biblici, a testi di storia cristiana e francescana, anche a libri di narrativa. Tra gli autori: Alice Franceschini, Erri De Luca, Pietro Maranesi, Anselm Grün, Nicola Savino, Antonio Bello, Fabio Scarsato, Piero Lazzarin, Lorenzo Milani, Ernesto Olivero, Loris Capovilla, Dieter Kampen, padre Pio, papa Francesco. Pubblicato anche il fantasioso epistolario indirizzato da Albino Luciani, quando era cardinale di Venezia, a personaggi storici e mitici e pubblicati sul Messaggero di Sant'Antonio dal 1971 al 1974..

La casa editrice edita inoltre le riviste mensili di cultura generale:

  • Messaggero di Sant'Antonio, nato nel 1898, diffuso solo per abbonamento (520 mila abbonati) in 148 paesi.[3] In totale sette le edizioni:[3] oltre a quella italiana, viene redatta un'edizione specifica per gli italiani all'estero e poi in inglese, francese, tedesco in edizioni mensili, rumeno e polacco in edizioni bi-mensili. Infine la stessa versione italiana è disponibile anche per non vedenti.
  • Messaggero dei ragazzi, un quattordicinale di fumetti, storie e attualità (di 32 pagine) dedicato ai giovanissimi. Nel maggio 2016 è stato pubblicato il numero 1000 della rivista (chiamata MeRa dai suoi giovani lettori) che esce da più di 50 anni (94 se si conta la precedente testata S.Antonio e i fanciulli).[4]

Edita inoltre le riviste teologiche:

  • CredereOggi, dossier bimestrale di orientamento e aggiornamento teologico. Esce dal 1980,[5] la redazione è formata in particolare da docenti della Facoltà teologica del Triveneto.
  • Rivista Liturgica, bimestrale per la formazione alla liturgia. Esce dal 1914.[6]
  • Sino al 2015 ha pubblicato Parole di Vita, bimestrale dell'Associazione Biblica Italiana, fondato nel 1955 e dedicato all'aggiornamento e alla formazione teologica degli operatori pastorali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricerca OPAC SBN per nome e anno, su opac.sbn.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  2. ^ La stima del numero delle pubblicazioni prima dell'adozione del codice ISBN nel 1969 tende ad essere piuttosto approssimativa, in particolar modo con i titoli editi prima della seconda guerra mondiale (cfr. Ricerca OPAC SBN per nome e luogo, su opac.sbn.it. URL consultato il 18 marzo 2018.)
  3. ^ a b Il Messaggero di S.Antonio ha un nuovo direttore, su famigliacristiana.it, 6 ottobre 2013. URL consultato il 22 marzo 2018.
  4. ^ L'attualità del Messaggero dei Ragazzi, su lastampa.it, 3 agosto 2016. URL consultato il 22 marzo 2018.
  5. ^ Quattro serie dal 1980 al 2017, su credereoggi.it. URL consultato il 29 marzo 2018.
  6. ^ Pubblicati in pdf gli indici cronologici dal 1914 al 2012, su rivistaliturgica.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Bono, Guida al fumetto italiano (1812-1994), Milano, Epierre, 1994

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn84126342 · WorldCat Identities (ENn84-126342
Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria