Mesoplodon bidens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mesoplodonte di Sowerby
Faroe stamp 197 Mesoplodon bidens.jpg

Sowerby's beaked whale size.svg
Mesoplodon bidens

Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Cetacea
Sottordine Odontoceti
Famiglia Ziphidae
Genere Mesoplodon
Specie M. bidens
Nomenclatura binomiale
Mesoplodon bidens
Sowerby, 1804
Areale

Cetacea range map Sowerbys Beaked Whale.png

Il mesoplodonte di Sowerby (Mesoplodon bidens) è un cetaceo odontoceto della famiglia Ziphiidae. È stato il primo mesoplodonte ad essere stato descritto. Il suo nome, bidens, è dovuto ai due denti presenti sulla mandibola, caratteristica, questa, che è risultata poi molto comune tra i membri di questo genere.

Descrizione fisica[modifica | modifica sorgente]

Il mesoplodonte di Sowerby presenta la caratteristica forma del corpo dei membri del suo genere e il maschio si riconosce facilmente per la coppia di denti situati piuttosto all'indietro della bocca. Il rostro di questo zifide è abbastanza lungo e il melone è leggermente convesso. Ha una colorazione grigia con un'ombreggiatura più chiara sul dorso e frequentemente presenta (nei maschi) morsi e cicatrici provocati dai denti dello squalo cookie-cutter. Le femmine di questo cetaceo raggiungono i 5 metri e i maschi i 5,5 e pesano 1000-1300 chilogrammi. Il periodo di gestazione si protrae per 12 mesi e alla nascita il piccolo è lungo 2,4-2,7 metri e pesa circa 185 chilogrammi.

Popolazione e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il mesoplodonte di Sowerby è diffuso da Nantucket al Labrador nell'Atlantico occidentale e da Madera al mar di Norvegia nell'Atlantico orientale. Vive generalmente in acque profonde dai 200 ai 1500 metri. Non è mai stata fatta alcuna stima della popolazione.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

I mesoplodonti di Sowerby sono creature elusive che si tengono alla larga dalle imbarcazioni e vengono avvistate raramente. Questi zifidi vivono occasionalmente in gruppi da 8 a 10 individui (maschi, femmine e piccoli) e sappiamo anche che si spiaggiano in massa. Si crede che si nutrano principalmente di calamari e molluschi, ma nei loro stomaci sono stati trovati anche naselli. Sono in grado di immergersi restando in apnea per 30 minuti.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è stata cacciata raramente dai norvegesi, ma questa pratica è stata abbandonata da lungo tempo. Ci sono state anche alcune morti provocate dall'intrappolamento nelle reti da pesca, ma è poco probabile che queste danneggino molto la specie.


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi