Merops superciliosus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gruccione del Madagascar
Olive Bee-eater, Ambola, SW Madagascar.jpg
Merops superciliosus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Coraciiformes
Famiglia Meropidae
Genere Merops
Specie M. superciliosus
Nomenclatura binomiale
Merops superciliosus
Linnaeus, 1766
Sottospecie
  • M. superciliosus alternans
  • M. superciliosus superciliosus

Il gruccione del Madagascar (Merops superciliosus Linnaeus, 1766), noto anche come gruccione di Persia o gruccione egiziano, è un uccello della famiglia Meropidae, diffuso nell'Africa subsahariana.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È molto simile al gruccione comune (Merops apiaster), da cui differisce per le dimensioni leggermente maggiori (24-26 cm di lunghezza) e la colorazione verde oliva sulla maggior parte del corpo.[3]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie insettivora che si nutre di api, vespe, calabroni e, soprattutto, libellule, che cattura in volo lanciandosi da un posatoio.[3]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie monogama. Costruisce il nido in cavità scavate negli argini sabbiosi; la femmina depone da 4 a 8 uova, della cui cova si occupano entrambi i genitori.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie ha un ampio areale che comprende Angola, Botswana, Burundi, Comore, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Kenya, Madagascar, Malawi, Mayotte, Mozambico, Namibia, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Somalia, Sudan del Sud, Sudan, Tanzania, Uganda, Zambia e Zimbabwe[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Dati molecolari collocano Merops superciliosus in un clade di cui fanno parte Merops philippinus, Merops persicus, Merops apiaster e Merops ornatus.[4]

Sono riconosciute le seguenti sottospecie:[2]

  • Merops superciliosus superciliosus Linnaeus, 1766
  • Merops superciliosus alternans Clancey, 1971

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International, 2012, Merops superciliosus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 3 agosto 2016.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Meropidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 3 agosto 2016.
  3. ^ a b c Gruccione egiziano - Merops superciliosus, su Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli. URL consultato il 3 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Marks B.D., Weckstein J.D. & Moyle R.G., Molecular phylogenetics of the bee-eaters (Aves: Meropidae) based on nuclear and mitochondrial DNA sequence data (PDF), in Mol. Phyl. & Evol., vol. 45, nº 1, 2007, pp. 23–32.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) del Hoyo, J.; Elliott, A.; Sargatal, J., Handbook of the Birds of the World, vol. 6: Mousebirds to Hornbills, Barcellona, Lynx Edicions, 2001.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]