Merlo (architettura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Uso dei merli

Il merlo è un elemento tipico dell'architettura militare medievale. Si tratta di ciascuno dei rialzi in muratura eretti a intervalli regolari che coronano le mura perimetrali di castelli, torri difensive, palazzi, ecc. L'insieme dei merli viene detto merlatura.

Funzione[modifica | modifica wikitesto]

La loro funzione principale era di "difesa passiva" proteggere cioè gli assediati dal lancio delle frecce e per contrattaccare garantendosi un certo riparo, fungevano anche da "difesa attiva" infatti potevano all'occorrenza essere scalzati precipitando sugli assedianti che tentavano la scalata alle mura o che si assiepavano dinanzi alle porte.[senza fonte]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Nell'edilizia medievale si distinguono tradizionalmente i cosiddetti merli guelfi o ghibellini.

  • I merli guelfi hanno la sommità squadrata
  • I merli ghibellini hanno la sommità "a coda di rondine".

L'uso della merlatura nell'epoca delle armi da fuoco divenne puramente decorativo, ed ebbe un revival nell'Ottocento nel periodo romantico-neogotico.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4592125-8
Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura