Mercury Park Lane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mercury Park Lane
Mercury Park Lane 1964 02.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Mercury
Tipo principale Berlina
Altre versioni Coupé
Cabriolet
Familiare
Produzione dal 1958 al 1968
Serie Prima serie (1958–1960)
Seconda serie (1964–1968)
Sostituita da Mercury Marquis

Il Park Lane è stata un'autovettura full-size prodotta dalla Mercury dal 1958 al 1960 e dal 1964 al 1968. La vettura era molto simile alla Monterey nonostante fosse dotata, rispetto a quest’ultima, di interni e di un equipaggiamento superiori. La Park Lane aveva il motore montato anteriormente e la trazione posteriore. Il nome Park Lane è stato invece utilizzato per la prima volta per un modello Ford familiare due porte del 1956.

La prima serie: 1958–1960[modifica | modifica sorgente]

Mercury Park Lane I
Una Mercury Park Lane coupé due porte del 1959
Una Mercury Park Lane coupé due porte del 1959
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Anni di produzione Dal 1958 al 1960
La fiancata di una Mercury Park Lane coupé due porte del 1959

Il modello è stato introdotto nel 1958 come vettura d’alta gamma della Mercury. Nel 1959 il passo della Park Lane venne aumentato fino a raggiungere un valore che era superiore a quello degli altri modelli Mercury.

La Park Lane era disponibile in versione berlina quattro porte, coupé due porte e cabriolet due porte, ed era dotata di un motore V8 da 7 L di cilindrata che erogava 310 CV di potenza. Il modello era inoltre equipaggiato da un cambio automatico a tre rapporti, dal servosterzo, dal servofreno, da carenature posizionate sulle aperture delle ruote, da cromature sui parafanghi, dal lavacristalli e da un cruscotto imbottito.

La Park Lane venne temporaneamente tolta di produzione nel 1961 dopo che la Mercury decise di concentrare le risorse sulla Monterey e sulla Meteor 800.

La seconda serie: 1964–1968[modifica | modifica sorgente]

Mercury Park Lane II
Una Mercury Park Lane coupé due porte del 1959
Una Mercury Park Lane coupé due porte del 1959
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Familiare quattro porte
Cabriolet due porte
Anni di produzione Dal 1964 al 1968
Dimensioni e pesi
Passo 3.124 mm
Una Mercury Park Lane quattro porte berlina del 1964 con allestimento "Maurader"
Una Mercury Park Lane Brougham quattro porte berlina del 1968

La Park Lane fu reintrodotta sui mercati nel 1964 per tentare di colmare il gap presente tra la gamma Ford e quella Lincoln. Mole Park Lane erano dotate di un lunotto "Breezeway", ovvero di un vetro posteriore che era inclinato al contrario e che poteva essere abbassato. Questo tipo di lunotto fu introdotto sulla Mercury Turnpike Cruiser e sulla Lincoln Continental. Le Park Lane erano dotate del pacchetto "Marauder" che prevedeva l’installazione di un tettuccio fastback in luogo del lunotto "Breezeway". Questo pacchetto Marauder era molto popolare sulle vetture full-size Ford e sui modelli Mercury della stessa categoria.

L’offerta di motori di questa serie di Park Lane era composta da due motori V8 che avevano una cilindrata di 6,7 L e 7 L. Tale generazione di Park Lane fu assemblata a Saint Louis.

Nel 1967 e nel 1968 la Park Lane venne anche offerta con l’ allestimento Brougham. Questa versione, negli anni in cui fu prodotta, rappresentava il modello al top della gamma Mercury dato che era dotata di un equipaggiamento particolarmente lussuoso. Nella serie televisiva Hawaii Squadra Cinque Zero il protagonista, che era interpretato da Jack Lord, guidava una Mercury Park Lane Brougham del 1968.

La Mercury aggiornò l’intera gamma di vetture full-size nel 1969. L’anno precedente, in previsione di questa operazione, la Mercury ritirò dal mercato la Park Lane, che fu infatti sostituita dalla Marquis. In seguito, negli anni novanta, il nome Park Lane venne utilizzato per un allestimento della Grand Marquis.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) John Gunnell, Standard Catalog of American Cars 1946-1975, Iola, Krause Publications Inc, 1987. ISBN 978-08-73410-96-0.
  • (EN) Kelly Flory, American Cars 1960-1972, Jefferson, Stati Uniti, McFarland & Coy, 2004. ISBN 0-78641-273-9.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili