Mercato delle Pulci (Palermo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Mercato delle Pulci è un noto mercato di Palermo.

Nato nel 1949 su iniziativa dei rigattieri che raccoglievano articoli usati dai palazzi nobiliari[1], e pertanto organizzato con baracche in lamiera, rappresenta una mostra permanente dell'antiquariato italiano e in particolare di quello siciliano.

Si trova nei pressi della Cattedrale di Palermo accanto alla Piazza del Papireto, chiamata così per via del laghetto dei papiri che si formava proprio nelle vicinanze, dove si incontravano i fiumi che solcavano la città vecchia: il Kemonia e il Papireto.

Nel mercato si possono reperire oggetti antichi, mobili vecchi e curiosità varie, fra cui sempre più frequenti oggetti di modernariato degli anni sessanta e settanta. Le botteghe sono aperte i giorni feriali fino al tramonto e i giorni festivi fino alle 13.

Palermo Portale Palermo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Palermo
  1. ^ [1]"Papireto, il rilancio del Mercato delle pulci", Repubblica.it