Mentre Parigi dorme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mentre Parigi dorme
Titolo originaleLes Portes de la nuit
Paese di produzioneFrancia
Anno1946
Durata120 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, sentimentale
RegiaMarcel Carné
SceneggiaturaJacques Prévert
ProduttorePierre Laurent
Produttore esecutivoRaymond Borderie
Casa di produzioneSociété Nouvelle Pathé Cinéma
FotografiaPhilippe Agostini (assistente André Bac)
MontaggioJean Feyte e Marthe Gottie
MusicheJoseph Kosma
ScenografiaAlexandre Trauner
CostumiAntoine Mayo
Interpreti e personaggi

Mentre Parigi dorme (Les Portes de la nuit) è un film del 1946 diretto da Marcel Carné, tratto dal balletto Le Rendez-vous di Jacques Prévert, adattato per il cinema dall'autore stesso.

Rappresenta una sorta di canto del cigno del realismo poetico del regista Carné e dello sceneggiatore Prévert,[1] al loro ultimo film insieme, a parte il successivo La fleur de l'âge (1947), rimasto incompiuto.

Yves Montand, qui al suo debutto cinematografico, rese celebre la canzone Les feuilles mortes, composta per la colonna sonora da Joseph Kosma su parole di Prévert.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La seconda guerra mondiale è appena terminata ma il "Destino" gioca ancora con la vita dei giovani. Diego, rientrato dalla prigionia incontra per caso Malou, sposa infelice e passa una notte d'amore con lei. Il marito e il fratello della donna, che sono stati dei collaborazionisti responsabili della deportazione di molti francesi, cercano di separarli.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

I ruoli interpretati dai giovani Yves Montand e Nathalie Nattier erano stati previsti per i più maturi Jean Gabin e Marlene Dietrich, all'epoca sentimentalmente legati, che preferirono invece lavorare in Turbine d'amore (Martin Roumagnac), diretto da Georges Lacombe.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La prima del film avvenne il 3 dicembre 1946 al cinema Marivaux e al cinema Marignan di Parigi.[3]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu un clamoroso insuccesso di pubblico.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2008. Milano, Baldini Castoldi Dalai editore, 2007. ISBN 978-88-6073-186-9 p. 1797
  2. ^ Il Morandini - Dizionario dei Film 2000. Bologna, Zanichelli editore, 1999. ISBN 88-08-02189-0 p. 781
  3. ^ Claude Guiguet, La carriera di Marcel Carné, in appendice a Marcel Carné, Io e il cinema. Roma, Lucarini, 1990 p. 383

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema