Meno male che ci sei (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Meno male che ci sei
Meno male che ci sei.png
una scena del film
Titolo originale Meno male che ci sei
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2009
Durata 106 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico, sentimentale
Regia Luis Prieto
Soggetto romanzo di Maria Daniela Raineri
Sceneggiatura Federica Pontremoli, Maria Daniela Raineri
Produttore Francesca Longardi, Luigi Patrizi, Riccardo Tozzi
Casa di produzione Cattleya
Distribuzione (Italia) Universal Pictures Italia
Musiche Pasquale Catalano
Scenografia Sarah Webster
Interpreti e personaggi

Meno male che ci sei è un film del 2009, diretto da Luis Prieto e basato sull'omonimo romanzo di Maria Daniela Raineri, la quale peraltro ha collaborato anche alla scrittura della sceneggiatura.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Allegra vive in una famiglia dove i litigi sono all'ordine del giorno a causa dei continui tradimenti del padre. Così a diciassette anni è una ragazza molto chiusa ed è innamorata di Gabriele il quale prova un forte sentimento verso di lei, ma a causa della sua timidezza faticheranno a confessarsi il loro amore reciproco. Una mattina, durante il tragitto verso la scuola, Allegra e suo padre discutono animatamente a causa di un viaggio che l'uomo voleva intraprendere solo con la moglie per riuscire a sistemare l'assetto familiare. La ragazza è furiosa non solo perché viene esclusa ma anche perché le toccherà trascorrere i giorni dai nonni. Così la ragazza, durante il tragitto in treno che la porta dai parenti, decide di chiamare Gabriele e invitarlo per un film. Prende in prestito una videocassetta dal nonno apatico e totalmente indifferente nei confronti della nipote e si prepara per la serata. Nel momento esatto in cui i due stanno per baciarsi bussa alla porta la vicina di casa insieme a un carabiniere poiché era giunta l'orribile notizia che i suoi genitori avevano perso la vita in un incidente aereo. Allegra è totalmente disperata, non sa cosa fare. Rimasta sola in balìa di se stessa, passa l'estate dai nonni. Un giorno legge un'email che Luisa, l'amante del padre, spedì all'uomo tanto amato.

Così, Allegra, armata di coraggio va alla ricerca di questa donna. Subito dopo averla rintracciata Allegra le confessa di essere la figlia. Luisa rimane scioccata e sorpresa, ma dopo varie discussioni inizia ad instaurarsi un bel rapporto e così Luisa propone ad Allegra di andare a vivere da lei. Passa del tempo e Luisa ed Allegra diventano ottime amiche. Arriva finalmente anche l'atteso giorno in cui i due giovani ragazzi si confessano il loro amore. Nel frattempo Luisa fa ordine nella sua vita, conosce Giovanni, un appassionato di scrittura come Luisa e iniziano una storia. Allegra dopo aver passato la prima notte insieme a Gabriele, inizia ad essere gelosa di lui credendo che egli la tradisca; così il loro rapporto col passare del tempo inizia ad avere problemi e alla fine i due si lasciano. Luisa nel frattempo scopre di aspettare un figlio da Giovanni durante una conferenza di lavoro di alcuni giorni, raccontandolo così alle sue colleghe nonché amiche di Luisa. Allegra è ritornata triste e sola, non riesce a dimenticare Gabriele. Una sera Giovanni fa visita ad Allegra, essendo sola perché Luisa è alla conferenza. La ragazza confessa a Giovanni di non stare più con Gabriele; ma poco dopo mentre Giovanni sta per andare via, Allegra si spoglia davanti a lui e così passano la notte insieme. Il giorno dopo Luisa fa ritorno a casa, Allegra non ha il coraggio di dire a Luisa di aver avuto un rapporto con Giovanni, ma la sorpresa più scioccante è quando Luisa confessa ad Allegra di aspettare un bambino.

A questo punto Allegra sa di non poter restare più con Luisa, consapevole del fatto che la donna avrà una famiglia insieme a Giovanni, e così Allegra senza dare una spiegazione motivata a Luisa, torna dai nonni. Giovanni però non si sente incolpa di aver passato la notte con Allegra e così dopo aver saputo che presto avrà un figlio, decide di lasciare Luisa.

Allegra ancora pensa a Gabriele e una sera in discoteca, confessa al ragazzo di amarlo. In quella stessa sera viene drogata da Youri, un suo compagno di classe, e violentata da lui in macchina. Poco dopo Allegra fa ritorno a casa da sola con la macchina, ma essendo sotto gli effetti della droga fa un incidente. Luisa corre subito da Allegra.

La donna nota che Allegra è molto cambiata e così dopo varie discussioni fanno pace: Allegra torna a casa da Luisa e si prepara per l'esame di Stato. Passano diversi mesi: il giorno stesso in cui Allegra ha l'esame, si rompono le acque a Luisa e così corrono all'ospedale.

Gabriele, tramite Allegra, viene a sapere che è stata violentata da Youri e così, accecato dalla rabbia, picchia Youri capendo così che Gabriele è ancora innamorato di Allegra. Nel frattempo Luisa partorisce un bel bambino e capisce che adesso insieme ad Allegra può avere la famiglia che ha sempre desiderato. Il film si conclude con Allegra sulla spiaggia e Luisa con il bambino, ma subito dopo compare anche Gabriele: i due giovani si sono rimessi insieme e camminando sulla spiaggia Allegra nella voce fuori campo pronuncia le ultime parole riferite a Gabriele: "Meno male che ci sei".

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film è rientrato nella classifica redatta dalla rivista Ciak dei 100 film italiani più attesi del 2009.[1]. Il film è stato distribuito nel circuito cinematografico italiano il 27 novembre 2009 e ha incassato € 571.000.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Meno male che ci sei tra i 100 grandi titoli di Ciak. Menomalecheciseiblog.com, 02-09-2009 (ultimo accesso il 27-09-2009).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema