Memmo Agazzari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Memmo Agazzari
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Grosseto
 
Nominato vescovo30 luglio 1445 da papa Eugenio IV
Deceduto4 ottobre 1452 a Siena
 

Guglielmo Agazzari detto Memmo (... – Siena, 4 ottobre 1452) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nobile della famiglia senese degli Agazzari e noto comunemente come Memmo, fu dottore di diritto canonico a Siena.[1] Scrive il Pecci che l'Agazzari fu «celebre canonista, riputato non solamente nella propria patria, ma nella curia romana ancora, dove, con diversi ecclesiastici impieghi, era stato promosso a alcuni gradi».[2] Il 30 luglio 1445 venne nominato vescovo di Grosseto da papa Eugenio IV.[1][2]

Morì a Siena il 4 ottobre 1452, e gli succedette due giorni dopo il cugino Giovanni Agazzari.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Giotto Minucci, La città di Grosseto e i suoi vescovi (498-1988), vol. 2, Firenze, Lucio Pugliese, 1988; p. 310.
  2. ^ a b c Giovanni Antonio Pecci, Grosseto città vescovile; da Lo Stato di Siena antico e moderno (pt. V, cc. 33-192), trascrizione e cura di Mario De Gregorio e Doriano Mazzini, Società Bibliografica Toscana, 2013, p. 139.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]