Melodifestivalen 2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Melodifestivalen 2012
Лорин.JPG
Loreen sul palco della Baku Crystal Hall
EdizioneLII (52ª)
PeriodoSemifinali
4 febbraio 2012
11 febbraio 2012
18 febbraio 2012
25 febbraio 2012
Ripescaggio
3 marzo 2012
Finale
10 marzo 2012
PresentatoreGina Dirawi
Sarah Dawn Finer
Helena Bergström
Emittente TVSVT
Partecipanti32
VincitoreLoreen con Euphoria
Cronologia
20112013

Il Melodifestivalen 2012 è stato la 52ª edizione del Melodifestivalen, il concorso canoro svedese che decreta annualmente il rappresentante della Svezia all'Eurovision Song Contest.

La competizione è stata vinta da Loreen con il brano Euphoria, che ha poi gareggiato all'Eurovision Song Contest 2012 di Baku.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Le varie fasi del Melodifestivalen si sono tenute nelle città svedesi di: Växjö, Göteborg, Leksand, Malmö, Nyköping e Stoccolma.

3 485 canzoni sono state inviate a SVT, di cui 570 per la cosiddetta web wildcard.[1]

Web wildcard[modifica | modifica wikitesto]

Come nelle edizioni 2011 e 2010 SVT ha organizzato la cosiddetta web wildcard, per permettere al pubblico di scegliere un concorrente del Melodifestivalen.[2]

Delle 570 canzoni inviate SVT ne ha selezionate 32, che competeranno in una versione online del Melodifestivalen.

4 delle canzoni selezionate sono state eliminate per aver violato le regole, ma solo 3 di esse sono state sostituite.

Prima semifinale[modifica | modifica wikitesto]

10 ottobre 2011
Ordine Artista Titolo Posizione
1 Trison Set Me Free -
2 Billie Dee Wish You Luck 5
3 Keylas How About You? 7
4 The Commoneers Your Majesty 6
5 Maria Klemetrud Catch Me 3
6 Maria BenHajji I mina drömmar 1
7 Flying Kite Seven Years 4
8 Grand Slam All Day All Night 1

Seconda semifinale[3][modifica | modifica wikitesto]

17 ottobre 2011
Ordine Artista Titolo Posizione
1 Keylas For the Win 6
2 Nordic Shine What If 3
3 Elin Jakobsson I'm Yours 5
4 David Nestander Beautiful Love 1
5 Kajsa Ingemansson Kitchen Floor 7
6 Sören Karlsson Se mig som jag är (om du ser) 8
7 - A Heartbeat Away 1
8 Greta Through the Fire 4

Terza semifinale[4][modifica | modifica wikitesto]

31 ottobre 2011
Ordine Artista Titolo Posizione
1 Never Alone Marilyn Monroe 1
2 Fredrik Sjöstedt She Is Love 4
3 Elin Jakobsson I Didn't Wanna Say Goodbye 6
4 Caroline Coquard Ingenting, ingen 1
5 Olle Andersson Dance It All Away 3
6 Vilda Songbird 7
7 Madeleine Ericson On the Top of the Mountain 8
8 San Francisco Jag kommer ut 5

Quarta semifinale[modifica | modifica wikitesto]

31 ottobre 2011
Ordine Artista Titolo Posizione
1 Bowties Need to Know 1
2 Ricky & Ronny Kärleken ler 8
3 Trison Forever by Your Side 1
4 Felicia Vårnäs Not Over You 6
5 Jenifer Letting Go 5
6 Patrick Egemo Higher 3
7 Vilda Box of Love 7
8 Carolina Jakobsson Believe 4

Finale[modifica | modifica wikitesto]

7 novembre 2011
Ordine Artista Titolo Posizione
1 Maria BenHajji I mina drömmar 1
2 David Nestander Beautiful Love 3
3 Bowties Need to Know 2
4 Caroline Coquard Ingenting, ingen 7
5 Trison Forever by Your Side 8
6 Grand Slam All Day All Night 5
7 - A Heartbeat Away 6
8 Never Alone Marilyn Monroe 4

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Prima semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La prima semifinale del Melodifestivalen si è tenuta il 4 febbraio 2012 presso la VIDA Arena di Växjö.[5]

Loreen e i Dead By April si aggiudicano la finale, mentre Sean Banan e Thorsten Flinck & Revolutionsorkestern dovranno esibirsi nuovamente al ripescaggio.

Ordine Artista Titolo Posizione
1 Sean Banan Sean den förste Banan 3
2 Abalone Dots På väg 7
3 The Moniker I Want to Be Chris Isaak (This Is Just the Beginning) 8
4 Afro-Dite The Boy Can Dance 5
5 Dead By April Mystery 2
6 Marie Serneholt Salt and Pepper 6
7 Thorsten Flinck & Revolutionsorkestern Jag reser mig ingen 4
8 Loreen Euphoria 1

Seconda semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La seconda semifinale è stata ospitata dallo Scandinavium di Göteborg l'11 febbraio 2012.

Ulrik Munther e David Lindgren passano direttamente alla finale, mentre le Timoteij e i Top Cats andranno al ripescaggio.

Ordine Artista Titolo Posizione
1 Ulrik Munther Soldiers 2
2 Top Cats Baby Doll 3
3 Sonja Aldén I din himmel 6
4 Andreas Lundstedt Aldrig aldrig 7
5 Timoteij Stormande hav 4
6 David Lindgren Shout It Out 1
7 Mimi Oh Det går för långsamt 8
8 Thomas Di Leva Ge aldrig upp 5

Terza semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La penultima semifinale del 18 febbraio 2012 si è svolta presso la Tegera Arena di Leksand.

Molly Sandén e Björn Ranelid & Sara Li accedono alla finale mentre Andreas Johnson e gli Youngblood si esibiranno nuovamente il 3 marzo.

Ordine Artista Titolo Posizione
1 Youngblood Youngblood 4
2 Maria BenHajji I mina drömmar 8
3 Mattias Andréasson Förlåt mig 5
4 Love Generation Just a Little Bit 6
5 Carolina Wallin Pérez Sanningen 7
6 Andreas Johnson Lovelight 3
7 Molly Sandén Why am I Crying 1
8 Björn Ranelid & Sara Li Mirakel 2

Quarta semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La quarta e ultima semifinale ha avuto luogo presso la Malmö Arena di Malmö il 25 febbraio 2012.

Arrivano in finale Lisa Miskovsky e Danny Saucedo, mentre i Dynazty e Lotta Engberg & Christer Sjögren affronteranno altri 6 artisti nel ripescaggio.

Ordine Artista Titolo Posizione
1 Charlotte Perrelli The Girl 5
2 OPA! Allting blir bra igen 8
3 Dynazty Land of Broken Dreams 4
4 Lotta Engberg & Christer Sjögren Don't Let Me Down 3
5 Hanna Lindblad Goosebumps 7
6 Axel Algmark Kyss mig 6
7 Lisa Miskovsky Why Start a Fire? 2
8 Danny Saucedo Amazing 1

Ripescaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'Andra Chansen (letteralmente Seconda Chance) si è tenuta il 3 marzo presso il Rosvalla Nyköping Eventcenter di Nyköping e ha visto competere gli 8 artisti che hanno raggiunto il 3º e il 4º posto nelle quattro semifinali.

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Duello Ordine Artista Titolo Punteggio
I 1 Dynazty Land of Broken Dreams 46 666
2 Top Cats Baby Doll 75 114
II 1 Andreas Johnson Lovelight 60 969
2 Timoteij Stormande hav 69 883
III 1 Thorsten Flinck & Revolutionsorkestern Jag reser mig igen 109 526
2 Lotta Engberg & Christer Sjögren Don't Let Me Down 79 235
IV 1 Sean Banan Sean den förste Banan 138 034
2 Youngblood Youngblood 63 984

Duelli finali[modifica | modifica wikitesto]

Artista Titolo Punteggio
Top Cats Baby Doll 98 782
Timoteij Stormande hav 54 788
Artista Titolo Punteggio
Thorsten Flinck & Revolutionsorkestern Jag reser mig igen 196 014
Sean Banan Sean den förste Banan 111 443

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta presso il Globen di Stoccolma il 10 marzo 2012, dove si sono affrontati i 10 rimanenti artisti.

Ordine Artista Titolo Posizione
1 David Lindgren Shout It Out 4
2 Thorsten Flinck & Revolutionsorkestern Jag reser mig igen 8
3 Dead By April Mystery 7
4 Lisa Miskovsky Why Start a Fire? 9
5 Top Cats Baby Doll 6
6 Loreen Euphoria 1
7 Ulrik Munther Soldiers 3
8 Björn Ranelid feat. Sara Li Mirakel 10
9 Molly Sandén Why Am I Crying? 5
10 Danny Saucedo Amazing 2

All'Eurovision Song Contest[modifica | modifica wikitesto]

La Svezia ha gareggiato nella seconda semifinale il 24 maggio 2012, qualificandosi per la finale con 181 punti, ed ha successivamente vinto con un totale di 372 punti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 3485 songs want to be the Swedish entry for Baku, su eurovision.tv.
  2. ^ Eurovision Song Contest - Dusseldorf 2011 | News - Sweden: first Webbjokern heat finished, su esctoday.com, 18 ottobre 2011. URL consultato il 26 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2011).
  3. ^ Eurovision Song Contest - Dusseldorf 2011 | News - Sweden: Beautiful love and A heartbeat away new finalists, su esctoday.com, 20 ottobre 2011. URL consultato il 26 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2011).
  4. ^ Eurovision Song Contest - Dusseldorf 2011 | News - Sweden : Results of Webjoker semi final 3, su esctoday.com, 26 ottobre 2011. URL consultato il 27 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2011).
  5. ^ Eurovision Song Contest - Dusseldorf 2011 | News - Sweden: Melodifestivalen running order revealed, su esctoday.com, 12 gennaio 2012. URL consultato il 27 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]