Melmoth riconciliato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Melmoth riconciliato
Titolo originaleMelmoth reconcilié
MELMOTH.png
AutoreHonoré de Balzac
1ª ed. originale1835
Genereracconto
Sottogenerefantastico, orrore, gotico
Lingua originalefrancese

Melmoth riconciliato (Melmoth reconcilié) è un racconto lungo del 1835 di Honoré de Balzac, ispirato al romanzo gotico Melmoth l'errante di Charles Robert Maturin.

In termini letterari la novella è un seguito del libro, nella quale si scopre che Melmoth è sopravvissuto alla sua tremenda fine.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francia, 1835. Nel difficile scenario del mondo finanziario parigino, Castanier, un disonesto cassiere in procinto di fare un grosso colpo e poi fuggire, viene sorpreso dall'arrivo di un oscuro personaggio. Questi è nientemeno che Melmoth l'uomo errante, che coglie l'occasione per proporgli quell' offerta demoniaca che è costretto a fare a tutti i derelitti.

A differenza di ogni singola persona conosciuta da Melmoth, il cassiere accetta immediatamente, ricevendo così tutti i poteri sovrannaturali dell'Uomo Errante. Tuttavia col passare del tempo inizia ad averne abbastanza, ed il mondo, con la conoscenza infinita e lo scioglimento di ogni ostacolo umano (compresi i sentimenti), diventa un posto noioso, tanto più che Castanier sa cosa lo aspetta nell'aldilà.

Il cassiere decide così di cercare Melmoth, ma scopre che l'irlandese è morto come un sant'uomo riconciliato con Dio, e la sua anima è finalmente salva.

A Castanier, così come in passato a Melmoth, non resta che errare per il mondo alla ricerca di una nuova vittima.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura