Melissa Vargas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Melissa Vargas
Nazionalità Bandiera di Cuba Cuba
Bandiera della Turchia Turchia
Altezza 194 cm
Peso 78 kg
Pallavolo
Ruolo Opposto
Squadra Fenerbahçe
Carriera
Squadre di club
?-2015Cienfuegos
2015-2016Prostějov
2018-2021Fenerbahçe
2021-2022Tianjin
2022Fenerbahçe
2022-2023Tianjin
2023Fenerbahçe
2023-2024Tianjin
2024-Fenerbahçe
Nazionale
2013-2014Bandiera di Cuba Cuba U-20
2014Bandiera di Cuba Cuba U-23
2013-2017Bandiera di Cuba Cuba
2023-Bandiera della Turchia Turchia
Palmarès
 Campionato europeo
Oro Belgio, Italia, Estonia e Germania 2023
 Volleyball Nations League
Oro Arlington 2023
Statistiche aggiornate al 25 marzo 2024

Melissa Teresa Vargas Abreu (Cienfuegos, 16 ottobre 1999) è una pallavolista cubana naturalizzata turca, opposto del Fenerbahçe.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Melissa Vargas inizia nei tornei amatoriali cubani, con la formazione del Cienfuegos, la sua provincia natale.

Nella stagione 2015-16 riceve il permesso per firmare il primo contratto professionistico della sua carriera col Prostějov, nella Extraliga ceca[1], con cui vince la Coppa della Repubblica Ceca e lo scudetto: nel corso dell'annata è vittima di un infortunio alla spalla, che la costringe a un intervento chirurgico e un lungo periodo lontano dai campi, dando vita un caso diplomatico con la federazione cubana, che si conclude nel gennaio 2018 con una sospensione di quattro anni dai tornei cubani e dalla nazionale[2]; dopo la squalifica firma un contratto pluriennale[3] col Volero Zurigo[4], senza mai scendere in campo nella Lega Nazionale A svizzera.

Nella stagione 2018-19 si accasa al Fenerbahçe, nella Sultanlar Ligi turca, dove gioca per un triennio, venendo premiata come miglior opposto nell'annata 2020-21[5]. Nel campionato 2021-22 si trasferisce nella Chinese Volleyball Super League, dove difende i colori del Tianjin[6] aggiudicandosi il titolo nazionale; nel gennaio 2022, al termine del campionato cinese, fa ritorno al club di Istanbul[7] per la seconda parte della Sultanlar Ligi 2021-22. Nel campionato seguente è nuovamente di scena al Tianjin[8], col quale vince ancora lo scudetto, tornando quindi al Fenerbahçe[9] nel gennaio 2023, per disputare la seconda parte dell'annata, al termine della quale conquista un altro scudetto e viene premiata come MVP e miglior opposto[10].

Torna ancora in Cina anche nella stagione 2023-24, sempre con la formazione di Tientsin[11], vincendo l'ennesimo scudetto[12] prima di tornare a indossare la casacca del solito Fenerbahçe per il finale dell'annata, trionfando in Coppa di Turchia[13] e venendo premiata come miglior giocatrice del torneo[14].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte delle selezioni giovanili cubane, conquistando con l'Under-20 la medaglia d'argento al campionato nordamericano 2014[15], dove viene premiata come miglior realizzatrice e miglior servizio[16], dopo essere stata precedentemente insignita del premio come miglior attaccante alla Coppa panamericana 2013[17]; con l'Under-23 si aggiudica invece la medaglia di bronzo alla Coppa panamericana 2014[18], venendo premiata come miglior opposto[19].

Nel 2013, all'età di tredici anni, fa il suo debutto nella nazionale cubana: nel 2014 è la miglior realizzatrice sia alla Coppa panamericana che ai XXII Giochi centramericani e caraibici, dove vince la medaglia di bronzo; un anno dopo vince la medaglia d'argento alla NORCECA Champions Cup, venendo premiata come miglior realizzatrice e miglior schiacciatrice, mentre alla Coppa panamericana viene premiata come miglior realizzatrice, servizio e schiacciatrice del torneo, per poi riceve un altro premio di miglior schiacciatrice ai XVII Giochi panamericani.

Nel 2019 dà il via all'iter per ottenere la nazionalità turca[20] ottenendo il passaporto due anni più tardi[21] direttamente dalle mani del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan. Nel 2023 conquista la medaglia d'oro alla Volleyball Nations League[22], vincendo i premi individuali di miglior opposto e miglior giocatrice[23], e al campionato europeo[24], dove si ripete come miglior opposto e MVP del torneo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2015-16
2021-22, 2022-23, 2023-24
2022-23
2015-16
2023-24

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bomba: VK AGEL získal dvě smečařky z Kuby! Mladičký megatalent Melissu Vargas a kapitánku reprezentace Sulian Matienzo!!, su vkprostejov.cz. URL consultato il 18 agosto 2015.
  2. ^ La joven sancionada por Cuba Melissa Vargas se va a jugar voleibol a Suiza, su cibercuba.com. URL consultato il 5 maggio 2018.
  3. ^ Volero Zurigo: Contratto pluriennale per Melissa Vargas, su volleyball.it. URL consultato il 5 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2019).
  4. ^ (DE) KUBANISCHER SUPERSTAR UNTERZEICHNET VERTRAG MIT VOLERO ZüRICH, su volerozuerich.ch, 28 gennaio 2018. URL consultato il 13 agosto 2022 (archiviato il 16 maggio 2021).
  5. ^ (TR) Misli.com Sultanlar Ligi’nde Madalya, Kupa ve Ödüller Sahiplerini Buldu, su tvf.org.tr, 16 aprile 2021. URL consultato il 2 ottobre 2021.
  6. ^ Melissa Vargas sbarca in Cina: giocherà nel Tianjin, su volleynews.it, 20 aprile 2021. URL consultato il 24 ottobre 2021.
  7. ^ (TR) Yuvana hoş geldin Melissa Vargas, su fenerbahce.org, 13 gennaio 2022. URL consultato il 4 marzo 2022.
  8. ^ Pallavolo Cina – Juantorena, Sabbi ed altri 27 stranieri invadono la China Super League, su ivolleymagazine.it, 22 ottobre 2022. URL consultato il 18 gennaio 2023.
  9. ^ (TR) Yuvana hoş geldin Melissa Vargas, su fenerbahce.org, 15 gennaio 2023. URL consultato il 18 gennaio 2023.
  10. ^ (TR) Misli.com Sultanlar Ligi’nde Madalya, Kupa ve Ödüller Sahiplerini Buldu, su tvf.org.tr, 11 maggio 2023. URL consultato il 12 maggio 2023.
  11. ^ (ZH) 2023-2024中国女子排球超级联赛秩序册 (PDF), su cva.res.supervolleyball.com. URL consultato il 14 febbraio 2024.
  12. ^ (ZH) 天津渤海银行女排问鼎联赛冠军, su volleychina.org, 3 febbraio 2024. URL consultato il 25 marzo 2024.
  13. ^ (TR) 2024 Kadınlar AXA Sigorta Kupa Voley’de Şampiyon Fenerbahçe Opet, su tvf.org.tr, 24 aprile 2024. URL consultato il 25 aprile 2024.
  14. ^ (TR) 2024 Kadınlar AXA Sigorta Kupa Voley’de Madalya, Kupa ve Ödüller Sahiplerini Buldu, su tvf.org.tr, 24 aprile 2024. URL consultato il 25 aprile 2024.
  15. ^ (ES) USA wins Gold at NORCECA U-20 Women’s Continental Championship, su norceca.info, 13 luglio 2014. URL consultato il 29 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2021).
  16. ^ (ES) USA’s Rhamat Alhassan the MVP at Women’s U-20 NORCECA, su norceca.info, 13 luglio 2014. URL consultato il 29 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2021).
  17. ^ (EN) Mexican Isiordia named MVP of U-20 Cup, su norceca.info, 23 marzo 2021. URL consultato il 7 novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2021).
  18. ^ (ES) Melissa Vargas leads Cuba to claim the Pan-Am U-23 Bronze Medal, su norceca.info, 13 settembre 2014. URL consultato il 29 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2021).
  19. ^ (EN) Dominican Brayelin Martinez elected the MVP of the Women’s U-23 Pan-Am Cup, su norceca.info, 13 settembre 2014. URL consultato il 29 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2021).
  20. ^ Melissa Vargas pronta a cambiare nazionalità: ha chiesto il passaporto turco, su volleynews.it, 2 aprile 2019. URL consultato il 4 marzo 2022.
  21. ^ Melissa Vargas prende la cittadinanza della Turchia, su volleynews.it, 9 aprile 2021. URL consultato il 4 marzo 2022.
  22. ^ (EN) FIVB Volleyball Nations League - Women - Match result - Final 1-2 (Places 1 and 2) (PDF), su fivb.org. URL consultato il 17 luglio 2023.
  23. ^ (EN) Vargas takes the VNL by storm with MVP award, su en.volleyballworld.com, 17 luglio 2023. URL consultato il 17 luglio 2023.
  24. ^ (EN) CEV EuroVolley 2023 Women Gold Medal Match in BEL, su www-old.cev.eu, 3 settembre 2023. URL consultato il 3 settembre 2023.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]