Meir Dagan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Meir Dagan
Meir-Dagan.png

Direttore del Mossad
Durata mandato 2002 –
2011
Predecessore Efraim Halevy
Successore Tamir Pardo

Dati generali
Università Università di Tel Aviv e Università di Haifa
Meir Dagan
Aluf Meir Dagan.jpg
Meir Dagan in uniforme
Soprannome"Re delle Ombre"[1]
NascitaNovosibirsk, 30 gennaio 1945
Morte17 marzo 2016
Dati militari
Paese servitoIsraele Israele
Forza armataFlag of the Israel Defense Forces.svg Forze di difesa israeliane
Anni di servizio1963 - 1996
GradoMaggior generale
GuerreGuerra dei sei giorni
Guerra del Kippur
Guerra del Libano (1982)
voci di militari presenti su Wikipedia

Meir Dagan (מאיר דגן; Novosibirsk, 30 gennaio 194517 marzo 2016[2]) è stato un generale e agente segreto israeliano, direttore del Mossad, nato in Unione Sovietica ed emigrato in Israele nella sua prima infanzia.

Dagan fu nominato capo del Mossad da Ariel Sharon nell'agosto 2002, al posto del precedente Ephraim Halevy, con mandato fino al 2007, poi prorogato fino al 2011.

È stato presidente onorario della Black Cube nei primi anni di attività, sino alla sua morte avvenuta nel 2016.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4891150943153226760006 · GND (DE114239302X · J9U (ENHE987007418114405171 · WorldCat Identities (ENviaf-4891150943153226760006
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie