Megan Thee Stallion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Megan Thee Stallion
Megan Thee Stallion 2019 2.jpg
Megan Thee Stallion nel 2019
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereHip hop
Southern hip hop
Periodo di attività musicale2016 – in attività
Etichetta1501 Certified, 300
Album pubblicati1
Studio1
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Megan Thee Stallion, pseudonimo di Megan Jovon Ruth Pete (San Antonio, 15 febbraio 1995), è una rapper statunitense.

Ha raggiunto il successo nel 2019 con il singolo Hot Girl Summer, in collaborazione con Nicki Minaj e Ty Dolla Sign, che si è imposto al numero undici della Billboard Hot 100 statunitense. Nel 2020 il suo brano Savage, grazie al remix con la cantante Beyoncé, raggiunge il primo posto della suddetta classifica. Nello stesso anno la rapper collabora con Cardi B alla hit di successo mondiale WAP e pubblica l'album in studio di debutto Good News.

Nel corso della sua carriera è stata premiata con numerosi riconoscimenti, tra cui due BET Awards, due BET Hip Hop Awards, tre Grammy Awards, un MTV Video Music Awards e le è stato conferito il Powerhouse Award nell'ambito dell'annuale Billboard Women in Music Awards del 2019.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La rapper è nata e cresciuta a San Antonio, in Texas.[2] Sua madre, Holly Thomas, rappava sotto il nome di Holly-Wood e la portava alle sue sessioni di registrazione.[3]

Ha iniziato a scrivere i suoi pezzi a 16 anni.[4] Quando ha rivelato alla madre di voler rappare, lei le ha consigliato di aspettare i 21 anni prima di iniziare una carriera musicale.[5] La madre, nonostante fosse impressionata dal suo talento, riteneva i suoi testi troppo suggestivi per la sua giovane età.[6]

Nel 2013, un video in cui Megan Thee Stallion sfidava ragazzi in freestyle è diventato virale, aiutandola ad ottenere più seguito sui social media.[2][4][5][7] Ha adottato il suo nome d'arte perché tutti la chiamavano una "stallone" per via della sua altezza (1.78 m[8]) e della sua bellezza.[7]

Nel 2016 ha pubblicato il suo primo mixtape, Rich Ratchet, e il suo primo singolo Like a Stallion, prodotto da TA.[9] L'anno successivo è stata la volta del suo primo EP, Make It Hot.[10] Una canzone presente in quest'ultimo, Last Week in H TX, ha ricevuto oltre quattro milioni di visualizzazioni su YouTube. Nel 2017 ha reso disponibile Stalli (Freestyle), una rivisitazione di Look At Me! di XXXTentacion.[4][10][11][12]

All'inizio del 2018 ha firmato un contratto discografico con la 1501 Certified Ent.[2] A giugno ha pubblicato un EP di 10 tracce, Tina Snow, chiamato come il suo alter ego omonimo che ha descritto come una versione più cruda di sé.[5] L'EP è stato accolto positivamente dalla critica specializzata.[2][13][14] Nel novembre successivo è diventata la prima rapper donna a firmare con la casa discografica 300 Entertainment.[15]

2019-presente: il successo con Fever, Suga e Good News[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 ha estratto il singolo Big Ole Freak da Tina Snow, registrandone un video musicale.[16] La canzone è diventata la sua prima entrata nella Billboard Hot 100, spingendosi fino alla 65ª posizione.[17]

Megan Thee Stallion durante un concerto a Lagos nel 2019

Il suo primo mixtape commerciale, Fever, è stato pubblicato il 17 maggio 2019.[18] Ha ricevuto un buon successo sia di critica che di pubblico, entrando alla decima posizione della Billboard 200.[19][20][21] Il 21 maggio, ha pubblicato il video musicale del singolo Realer.[22] Il 20 giugno ha rivelato di essere stata inclusa nella dodicesima edizione della lista annuale di XXL Freshman Class.[23] Il 9 agosto ha pubblicato il brano Hot Girl Summer, in collaborazione con Nicki Minaj e Ty Dolla Sign e prodotto da Juicy J.[24]

Nel gennaio 2020 la rapper ha pubblicato il singolo Diamonds, in collaborazione con Normani, incluso nella colonna sonora del film Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn.[25] Il 6 marzo successivo è uscito il suo terzo EP, Suga: da esso è stato estratto il singolo Savage, diventato virale su TikTok, che grazie al successivo remix con Beyoncé si è posizionato alla vetta della classifica statunitense, diventando la sua prima numero uno in patria, e al numero tre in quella britannica, riscuotendo successo anche a livello internazionale.[26][27][28][29]

Nell'agosto 2020 Megan ha partecipato al singolo di Cardi B WAP, che ha esordito direttamente in vetta alla Hot 100, divenendo la sua seconda numero uno in madrepatria.[30] Il 12 novembre 2020 Megan ha annunciato tramite i social media l'arrivo del suo album in studio di debutto, Good News, che è stato pubblicato il 20 novembre successivo.[31][32] Il progetto è stato anticipato dai singoli Girls in the Hood e Don't Stop, quest'ultimo in collaborazione del rapper Young Thug.

Nel corso della 63ª edizione dei Grammy, tenutasi la sera del 14 marzo 2021, la rapper è stata premiata come miglior artista esordiente, mentre il remix di Savage in collaborazione con Beyoncé ha trionfato nelle categorie di miglior interpretazione rap e miglior canzone rap.[33]

Stile ed influenze[modifica | modifica wikitesto]

Megan Thee Stallion è nota per la sua fiducia in sé, sensualità e i suoi testi espliciti.[6] Mette in mostra la sua sessualità in testi, video ed esibizioni.[6] In un’intervista per Pitchfork, si è dichiarata fiduciosa di questo suo lato artistico.[34] In un'altra intervista per Rolling Stone, ha detto che non c’è mai stata davvero una rapper donna proveniente da Houston o Texas, e che lei viene proprio da lì.[35]

Menziona Pimp C, The Notorious B.I.G., Three 6 Mafia, Nicki Minaj e Lil’ Kim come le sue più grandi influenze.[4][7][34][36][37] La rapper cita inoltre Beyoncé come l'artista che ha maggiormente ispirato la sua scelta di entrare a far parte dell'industria musicale[38]:

"Si passa dall'andare a un concerto di Destiny's Child in quinta elementare a voler essere una di loro. Volendo essere un artista, volendo essere nell'industria musicale, volendo essere un qualsiasi tipo di intrattenitore, e per riuscirci si guarda Beyoncé. Beyoncé è lo standard a cui mirare."

Immagine pubblica[modifica | modifica wikitesto]

In molte interviste si è identificata come Tina Snow, uno dei suoi alter ego che ha dato il nome al suo EP di debutto. La rapper è stata ispirata dall'alter ego di Pimp C, Tony Snow per crearla, e infatti ne ha un'autostima simile, oltre al tema sessuale dominante.[6]

Hot Girl Meg è un altro alter ego di Megan Thee Stallion e quest'ultima l'ha paragonata ad una ragazza frequentante il college e i club.[39] Ha confermato di averla introdotta nel suo mixtape Fever.[40]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2020 la rapper è stata ricoverata a causa di una ferita d'arma da fuoco; successivamente, l'artista ha confermato le voci secondo le quali il cantante Tory Lanez le avrebbe sparato.[41]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Megan Thee Stallion.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Premi e riconoscimenti di Megan Thee Stallion.

Megan ha ricevuto vari riconoscimenti, tra cui tre Grammy Awards, un American Music Award, due BET Awards, cinque BET Hip Hop Awards, due MTV Video Music Awards e un Soul Train Music Award.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Megan Thee Stallion Accepts Powerhouse Award | Women In Music 2019, su Billboard. URL consultato il 5 luglio 2020.
  2. ^ a b c d (EN) Meet the electrifying Megan Thee Stallion, su The FADER. URL consultato il 10 luglio 2019.
  3. ^ www.vulture.com, https://www.vulture.com/2019/04/megan-thee-stallion-profile-big-ole-freak.html. URL consultato il 10 luglio 2019.
  4. ^ a b c d (EN) Robby Seabrook III, The Break Presents: Megan Thee Stallion - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 10 luglio 2019.
  5. ^ a b c (EN) NEXT: Houston's Megan Thee Stallion Takes Rappers To School, su Vibe, 3 ottobre 2018. URL consultato il 10 luglio 2019.
  6. ^ a b c d (EN) Jade Gomez, Jade Gomez, How Megan Thee Stallion Earned Her Confidence, su Rolling Stone, 16 marzo 2019. URL consultato il 10 luglio 2019.
  7. ^ a b c Rapper Megan Thee Stallion Answers Our Questions (and Releases an EP), su Houstonia. URL consultato il 10 luglio 2019.
  8. ^ (EN) How tall is Megan Thee Stallion?, su PopBuzz. URL consultato il 2 gennaio 2020.
  9. ^ (EN) Megan Thee Stallion – “Tina Snow” (Album), su The Hype Magazine. URL consultato il 10 luglio 2019.
  10. ^ a b (EN) Megan Thee Stallion is the freaky new rapper who might make you feel yourself, su The FADER. URL consultato il 10 luglio 2019.
  11. ^ (EN) Shotcaller Stallion : Why Megan The Stallion Is Breaking Barriers in Texas Music, su Modern Life Mag. URL consultato il 10 luglio 2019.
  12. ^ (EN) Dazed, The ‘rude gal’ rappers leading hip hop’s bold new wave, su Dazed, 6 febbraio 2018. URL consultato il 10 luglio 2019.
  13. ^ (EN) Listen to “Tina Montana” by Megan Thee Stallion. URL consultato il 10 luglio 2019.
  14. ^ (EN) 5 classic albums that could be remade—but only by these artists, su REVOLT TV. URL consultato il 10 luglio 2019.
  15. ^ (EN) Tony M. Centeno, Megan Thee Stallion Signs to 300 Entertainment - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 10 luglio 2019.
  16. ^ (EN) Megan Thee Stallion Drops a Salivating Video for "Big Ole Freak", su Highsnobiety, 28 febbraio 2019. URL consultato il 10 luglio 2019.
  17. ^ Top 100 Songs | Billboard Hot 100 Chart, su Billboard. URL consultato il 10 luglio 2019.
  18. ^ (EN) Megan Thee Stallion’s debut album Fever is dropping in two weeks, su The FADER. URL consultato il 10 luglio 2019.
  19. ^ (EN) Megan Thee Stallion: Fever, su Pitchfork. URL consultato il 10 luglio 2019.
  20. ^ (EN) Jon Caramanica, The Old-Fashioned, High-Impact Rhymes of Megan Thee Stallion, in The New York Times, 22 maggio 2019. URL consultato il 10 luglio 2019.
  21. ^ (EN) The fever pitch of Megan Thee Stallion, su The FADER. URL consultato il 10 luglio 2019.
  22. ^ (EN) Althea Legaspi, Althea Legaspi, See Megan Thee Stallion Get ‘Realer’ in New Blaxploitation-Flavored Video, su Rolling Stone, 22 maggio 2019. URL consultato il 10 luglio 2019.
  23. ^ (EN) X. X. L. Staff, XXL 2019 Freshman Class Revealed, su XXL Mag. URL consultato il 26 luglio 2019.
  24. ^ Michael Saponara, Megan Thee Stallion Announces 'Hot Girl Summer' Featuring Nicki Minaj & Ty Dolla $ign, Billboard. URL consultato il 6 agosto 2019.
  25. ^ (EN) Madeline Roth, Normani And Megan Thee Stallion Unleash Their Inner Harley Quinns In 'Diamonds', MTV News, 10 gennaio 2020. URL consultato il 13 aprile 2020.
  26. ^ (EN) Rob Sheffield, Megan Thee Stallion is at Her Peak on 'Suga', Rolling Stone, 9 marzo 2020. URL consultato il 13 aprile 2020.
  27. ^ (EN) Taryn Finley, The Megan Thee Stallion-Approved 'Savage Challenge' Is Helping Keep Us All Sane, HuffPost, 25 marzo 2020. URL consultato il 13 aprile 2020.
  28. ^ Beyoncé e Megan Thee Stallion lanciano a sorpresa il remix di 'Savage', Rolling Stone, 30 aprile 2020. URL consultato il 5 maggio 2020.
  29. ^ (EN) Gary Trust, Megan Thee Stallion & Beyonce's 'Savage' Surges to No. 1 on Billboard Hot 100, su Billboard, 26 maggio 2020. URL consultato il 26 maggio 2020.
  30. ^ (EN) Gary Trust, Cardi B & Megan Thee Stallion's 'WAP' Debuts at No. 1 on Billboard Hot 100 With Record First-Week Streams, su Billboard, 17 agosto 2020. URL consultato il 17 agosto 2020.
  31. ^ Lorenzo Benatti, Megan Thee Stallion annuncia il suo nuovo album, su rapologia.it, 12 novembre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  32. ^ (EN) Tamantha Gunn, Megan Thee Stallion announces debut album 'Good News', Revolt, 12 novembre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  33. ^ (EN) Rania Aniftos, Megan Thee Stallion Holds Back Tears After Winning Best New Artist at the 2021 Grammys, Billboard, 14 marzo 2021. URL consultato il 15 marzo 2021.
  34. ^ a b (EN) The Thrill of Megan Thee Stallion’s Real-Time Rise, su Pitchfork. URL consultato il 10 luglio 2019.
  35. ^ (EN) Come to Where I'm From, in Nine Lives and Come To Where I'm From, 24 luglio 2015, DOI:10.5040/9781474274432.00000018. URL consultato il 10 luglio 2019.
  36. ^ (EN) Shawn Grant, Iggy Azalea to Tour with CupcakKe and Megan Thee Stallion, su The Source, 12 settembre 2018. URL consultato il 10 luglio 2019.
  37. ^ (EN) MoClassified, Megan Thee Stallion Talks 'Tina Snow' EP & Being the Female Pimp C, su The Source, 10 luglio 2018. URL consultato il 10 luglio 2019.
  38. ^ Megan Thee Stallion Thanks Beyonce For 'Savage' Remix, su Billboard, 30 aprile 2020. URL consultato il 5 luglio 2020.
  39. ^ (EN) Megan Thee Stallion Rides a Stallion at SXSW, su Complex. URL consultato il 10 luglio 2019.
  40. ^ (EN) Megan Thee Stallion Eyes April For 'Fever' Project Release, su Def Pen, 13 marzo 2019. URL consultato il 10 luglio 2019.
  41. ^ (EN) Madison Bloom, Megan Thee Stallion Says Tory Lanez Shot Her, su Pitchfork. URL consultato il 25 agosto 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8463158369778901460004 · ISNI (EN0000 0004 6736 1636 · LCCN (ENno2020033375