Megalosauridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Megalosauridae
Afrovenator mount.jpg
Scheletro di Afrovenator abakensis
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Clade † Megalosauria
Famiglia Megalosauridae
Huxley, 1869
Nomenclatura binomiale
Megalosaurus bucklandi
Mantell, 1827
Sinonimi
  • Torvosauridae Jensen, 1985
  • Eustreptospondylidae Paul, 1988
  • Streptospondylidae Kurzanov, 1989

I megalosauridi (Megalosauridae) erano grandi dinosauri carnivori caratteristici del Giurassico, noti soprattutto attraverso esemplari incompleti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Di grande importanza nella storia della paleontologia (il genere che dà il nome alla famiglia, Megalosaurus, è stato il primo dinosauro descritto scientificamente) questa famiglia di dinosauri teropodi è stata per lungo tempo usata come refugium peccatorum per la classificazione di qualunque grosso dinosauro carnivoro di affinità incerte. In parte ciò è dovuto al fatto che i caratteri diagnostici di Megalosaurus sono poco chiari, e in parte al fatto che i megalosauri erano a tutti gli effetti il tipo standard di grosso teropode. Perciò, fino a poco tempo fa i megalosauridi erano creduti essere un gruppo estremamente longevo, comparso nel Triassico superiore (210 milioni di anni fa) e scomparso solo alla fine del Cretaceo (65 milioni di anni fa). Negli ultimi anni, però, è stata fatta chiarezza: ora, con il termine megalosauridi, si suole indicare Megalosaurus e i suoi più stretti parenti, in tutto cinque o sei specie. Non è improbabile, però, che i nuovi studi sui grandi dinosauri carnivori portino alla riclassificazione di altri animali in questa famiglia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Crani di megalosauridi: 1. Dubreuillosaurus, 2. Eustreptospondylus, 3. Torvosaurus, 4. Afrovenator, 5. Megalosaurus

I megalosauridi, noti anche come torvosauridi, erano grandi carnivori bipedi ascritti al sottordine dei teropodi, dalle caratteristiche piuttosto primitive: sono posti infatti alla base del gruppo dei tetanuri, ovvero quei teropodi con tre dita nelle zampe anteriori e la regione del bacino e della coda irrigidita. I megalosauri possedevano un grande cranio dotato di denti acuminati, e forti zampe posteriori. Le zampe anteriori erano corte ma stranamente molto robuste. In media questi animali erano lunghi circa 8 metri, ma alcuni esemplari nordamericani (Torvosaurus) erano dei veri giganti di oltre dieci metri di lunghezza. In Germania è stato recentemente scoperto un teropode gigante senza nome che potrebbe appartenere a questa famiglia. Altri generi più gracili, a volte posti in una famiglia a parte (Eustreptospondylidae), comprendono Eustreptospondylus, Dubreuillosaurus e Afrovenator.

Filogenesi[modifica | modifica wikitesto]

Il cladogramma qui presentato è tratto da Benson (2010) e Benson et al. (2010).

Megalosauridae

Eustreptospondylus


Magnosaurus


Streptospondylus




Megalosaurinae

Duriavenator


Afrovenator


Dubreuillosaurus



Megalosaurus


Torvosaurus






Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Allain, R. (2002). "Discovery of megalosaur (Dinosauria, Theropoda) in the middle Bathonian of Normandy (France) and its implications for the phylogeny of basal Tetanurae." Journal of Vertebrate Paleontology, 22(3): 548-563.
  • Benson, R.B.J., Barrett, P.M., Powell, H.P., and Norman, D.B. (2008). "The taxonomic status of Megalosaurus bucklandii (Dinosauria, Theropoda) from the Middle Jurassic of OxfordshireE, UK." Palaeontology, 51(2): 419–424.
  • Benson, R.B.J. (2010). "A description of Megalosaurus bucklandii (Dinosauria: Theropoda) from the Bathonian of the UK and the relationships of Middle Jurassic theropods". Zoological Journal of the Linnean Society. doi:10.1111/j.1096-3642.2009.00569.x.
  • Benson, R.B.J., Carrano, M.T and Brusatte, S.L. (2010). "A new clade of archaic large-bodied predatory dinosaurs (Theropoda: Allosauroidea) that survived to the latest Mesozoic". Naturwissenschaften 97 (1): 71–78.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri