Megalopoli (Grecia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Megalopoli
comune
Μεγαλόπολη
Megalopoli – Veduta
Localizzazione
StatoGrecia Grecia
PeriferiaPeloponneso
Unità perifericaArcadia
Territorio
Coordinate37°24′N 22°08′E / 37.4°N 22.133333°E37.4; 22.133333 (Megalopoli)Coordinate: 37°24′N 22°08′E / 37.4°N 22.133333°E37.4; 22.133333 (Megalopoli)
Altitudine430 m s.l.m.
Superficie723 km²
Abitanti11 044 (2001)
Densità15,28 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale22200
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Megalopoli
Megalopoli
Megalopoli – Mappa
Sito istituzionale

Megalopoli (in greco Μεγαλόπολις) è un comune della Grecia situato nella periferia del Peloponneso (unità periferica dell'Arcadia) con 11.044 abitanti secondo i dati del censimento 2001.[1]

A seguito della riforma amministrativa detta Programma Callicrate in vigore dal gennaio 2011[2] che ha abolito le prefetture e accorpato numerosi comuni, la superficie del comune è ora di 723 km² e la popolazione è passata da 8.657[3] a 11.044 abitanti.

Edificata sulle due rive del fiume Elissone, affluente dell'Alfeo, all'incrocio delle strade conducenti in Messenia e in Laconia (Arcadia Meridionale). Fu fondata per volere di Epaminonda, popolata con elementi di 40 borgate e 4 città e chiamata ἡ Μεγάλη Πόλις (la grande città) all'attuazione del sinecismo arcadico dopo la vittoria di Leuttra (371 a.C.) perché fosse la capitale dell'Arcadia unificata e completasse insieme con Messene e Mantinea la barriera contro l'espansione spartana.

Rimangono le rovine del teatro (il più grande della Grecia Antica), del Tersilio (una grande sala per assemblee), del tempio di Zeus Sotèr, del buleuterio, del ginnasio, degli uffici governativi e della cinta muraria.

A Megalopoli nacque lo storico greco antico Polibio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Popolazione comuni greci, su statoids.com. URL consultato il 9 marzo 2011.
  2. ^ Programma Callicrate (PDF), su ypes.gr. URL consultato il 2 marzo 2011.
  3. ^ Censimento 2001 (XLS), su ypes.gr. URL consultato il 2 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia