Meds

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Meds
album in studio
ArtistaPlacebo
Pubblicazione13 marzo 2006
Durata47:57
Dischi1
Tracce13
GenereRock alternativo[1]
EtichettaElevator Music, Virgin, EMI Mondo
Astralwerks Stati Uniti
ProduttoreDimitri Tikovoi
RegistrazioneRAK Studios, Londra (Regno Unito)
  • Tracce 6 e 8: Livingston Studios, Londra (Regno Unito)
  • Strumenti ad arco: Angel Studios, Londra (Regno Unito)
  • Registrazione aggiuntiva: Sarm Studios, Snake Ranch e Sanctuary Town House, Londra (Regno Unito)
FormatiCD, CD+DVD, MC, LP, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[2]
(vendite: 15 000+)
Belgio Belgio[3]
(vendite: 10 000+)
Grecia Grecia[4]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 100 000+)
Russia Russia[6]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoFrancia Francia[7]
(vendite: 200 000+)
Germania Germania[8]
(vendite: 200 000+)
Svizzera Svizzera[9]
(vendite: 30 000+)
Placebo - cronologia
Album successivo
(2009)
Singoli
  1. Because I Want You
    Pubblicato: 6 marzo 2006
  2. Song to Say Goodbye
    Pubblicato: 6 marzo 2006
  3. Infra-Red
    Pubblicato: 19 giugno 2006
  4. Meds
    Pubblicato: 9 ottobre 2006

Meds è il quinto album in studio del gruppo musicale britannico Placebo, pubblicato il 13 marzo 2006 dalla Elevator Music e dalla Virgin Records.[10]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'album, nella cui copertina si trova l'immagine storpiata di una donna, contiene 13 canzoni, tra cui Broken Promise, cantata con Michael Stipe, frontman dei R.E.M.. Meds è stato pubblicato anche in una versione limitata contenente un DVD bonus con video inediti, tra cui anche il clip di un'esibizione dal vivo, fatta insieme ai Cure, della loro canzone If Only Tonight We Could Sleep.

I primi singoli estratti sono stati, contemporaneamente, Because I Want You nel Regno Unito e Song to Say Goodbye nel resto del mondo, che ha riscosso molto successo soprattutto in Europa. A seguire sono stati pubblicati Infra-Red e l'omonimo Meds.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche dei Placebo, eccetto dove indicato.

  1. Meds (feat. Alison Mosshart) – 2:55
  2. Infra-Red – 3:15
  3. Drag – 3:21
  4. Space Monkey – 3:51
  5. Follow the Cops Back Home – 4:39
  6. Post Blue – 3:11
  7. Because I Want You – 3:22
  8. Blind – 4:01
  9. Pierrot the Clown – 4:22
  10. Broken Promise (feat. Michael Stipe) – 4:12
  11. One of a Kind – 3:20
  12. In the Cold Light of Morning – 3:52
  13. Song to Say Goodbye – 3:36
Traccia bonus nell'edizione giapponese
  1. Twenty Years (Live at Wembley 05.11.04) – 6:05
DVD bonus nell'edizione speciale
  1. Documentary – 8:51
  2. Lyrics
  3. Twenty Years (Live at Wembley 05.11.04) – 6:05
  4. If Only Tonight We Could Sleep (Placebo and The Cure) – 4:06
  5. Backstage at Live 8 – 4:19
  6. Photo Galleries
  • Audio Tracks
  1. Long Division – 2:44
  2. In the Cold Light of Morning (Demo) – 4:27
  3. I Do (Demo) – 2:32
  4. Pierrot the Clown (Demo) – 4:58
Edizione statunitense del 2007
  1. Meds (feat. Alison Mosshart) – 2:55
  2. Infra-Red – 3:15
  3. Drag – 3:21
  4. Space Monkey – 3:51
  5. Follow the Cops Back Home – 4:39
  6. Post Blue – 3:11
  7. Because I Want You – 3:22
  8. Blind – 4:01
  9. Lazarus – 3:23
  10. Broken Promise (feat. Michael Stipe) – 4:11
  11. One of a Kind – 3:21
  12. Pierrot the Clown – 4:22
  13. Song to Say Goodbye – 3:34
  14. UNEEDMEMORETHANINEEDU – 3:29
  15. Running Up That Hill (Kate Bush Cover) – 4:53 (Kate Bush)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Alison Mosshart – voce (traccia 1)
  • Fiona Brice – arrangiamento strumenti ad arco (tracce 4, 9 e 13)
  • Deborah White – primo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Natalia Bonner – primo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Tom Piggot-Smith – primo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Krista Caspersz – primo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Sarah Button – primo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Dave Williams – secondo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Lucy Wilkins – secondo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Gita Langley – secondo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Jessie Murphy – secondo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Ellie Stanford – secondo violino (tracce 4, 9 e 13)
  • Reiad Ceibah – viola (tracce 4, 9 e 13)
  • Emma Owens – viola (tracce 4, 9 e 13)
  • Katherine Shave – viola (tracce 4, 9 e 13)
  • Fiona Griffiths – viola (tracce 4, 9 e 13)
  • Helen Rathbone – violoncello (tracce 4, 9 e 13)
  • Vicky Matthews – violoncello (tracce 4, 9 e 13)
  • Ian Burge – violoncello (tracce 4, 9 e 13)
  • Sarah Willson – violoncello (tracce 4, 9 e 13)
  • Michael Stipe – voce (traccia 10)
Produzione
  • Dimitri Tikovoi – produzione
  • James Brown – ingegneria del suono, missaggio (traccia 2)
  • Flood – missaggio (eccetto tracce 2, 7 e 10)
  • Dave Bascombe – missaggio (tracce 7 e 10)
  • Raj Das – assistenza tecnica ai RAK Studios
  • Richard Woodcraft – assistenza tecnica ai RAK Studios
  • Steve Mustarde – assistenza tecnica ai Livingstone Studios
  • Rob Smith – assistenza tecnica ai Sarm Studios
  • Mark Neary – assistenza tecnica allo Snake Ranch
  • Dan Porter – assistenza tecnica al Sanctuary Town House
  • Tim Young – mastering

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2006) Posizione
massima
Australia[11] 4
Austria[11] 1
Belgio (Fiandre)[11] 1
Belgio (Vallonia)[11] 1
Danimarca[11] 20
Finlandia[11] 3
Francia[11] 1
Germania[11] 2
Grecia[11] 3
Irlanda[11] 21
Italia[11] 4
Norvegia[11] 12
Nuova Zelanda[11] 24
Paesi Bassi[11] 10
Polonia[11] 10
Portogallo[11] 3
Regno Unito[12] 7
Spagna[11] 27
Stati Uniti[13] 180
Stati Uniti (heatseekers)[13] 9
Svezia[11] 33
Svizzera[11] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) MacKenzie Wilson, Meds, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  2. ^ (DE) Placebo - Meds – Gold & Platin, su IFPI Austria. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  3. ^ (NL) GOUD EN PLATINA - albums 2006, su Ultratop. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  4. ^ (EL) Top 50 Ξένων Aλμπουμ: Eβδομάδα 2/7- 8/7/2006, su IFPI Greece. URL consultato il 28 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2006).
  5. ^ (EN) Meds, su British Phonographic Industry. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  6. ^ (RU) Золотой и платиновый альбом в России / International 2006, su 2M. URL consultato il 29 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2009).
  7. ^ (FR) Les Certifications, su Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 4 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2018).
  8. ^ (DE) Placebo - Meds – Gold-/Platin-Datenbank, su Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  9. ^ (DE) Edelmetall, su Schweizer Hitparade. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  10. ^ (EN) Latest News Stories, su Placebo. URL consultato il 4 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2006).
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s (NL) Placebo – Meds, su Ultratop. URL consultato il 26 giugno 2019.
  12. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 19 March 2006 - 25 March 2006, su Official Charts Company. URL consultato il 26 giugno 2019.
  13. ^ a b (EN) Placebo – Chart history, su Billboard. URL consultato il 26 giugno 2019. Cliccare sulla freccia all'interno della casella nera per visualizzare le varie classifiche.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock