Medjez el-Bab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Medjez el-Bab
municipalità
مجاز الباب
Medjez el-Bab – Veduta
Localizzazione
StatoTunisia Tunisia
GovernatoratoBéja
Delegazione
Territorio
Coordinate36°35′04.92″N 10°03′09″E / 36.5847°N 10.0525°E36.5847; 10.0525 (Medjez el-Bab)Coordinate: 36°35′04.92″N 10°03′09″E / 36.5847°N 10.0525°E36.5847; 10.0525 (Medjez el-Bab)
Superficie1,12 km²
Abitanti21 653[2] (2004)
Densità19 333,04 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale9070
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Tunisia
Medjez el-Bab
Medjez el-Bab

Medjez el-Bab (in arabo: مجاز الباب‎) è una città del nord-est della Tunisia con una popolazione di 21 653 secondo il censimento del 2004[1] del governatorato di Béja, a circa 60 Chilometri a ovest di Tunisi de Tunis lungo il corso del fiume la Medjerda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nei paraggi della città nell'anno 111 a.C. nel corso della Guerra giugurtina il console romano Quinto Cecilio Metello sconfisse il re di Numidia Giugurta[3].

Nel 1892 con l'istituzione del Protettorato francese in Tunisia, Medjez el-Bab ottenne lo statuto di municipalità[3].

Nel corso della seconda guerra mondiale la città nel corso della campagna di Tunisia fu teatro di uno scontro tra le forze dell'Asse inquadratenell'Heeresgruppe Afrika e le forze alleate[3].

Il cimitero di guerra[modifica | modifica wikitesto]

Un cimitero militare ospita 2 903 tombe di soldati del tombes de soldats du Commonwealth, di cui 385 non identificati, deceduti tra l'8 novembre 1942 il 13 maggio 1943 negli scontri tra le forze dell'Asse e quelle alleate svolti nei dintorni della città nel corso dell'operazione Torch. Il memoriale ricorda anche i quasi 2.000 soldati caduti rimasti senza sepolture. Memoriali speciali richiamano la memoria di tre soldati, due dei quali sono stati sepolti nel cimitero di Borgel, le cui tombe sono ormai scomparse. Le tombe di cinque soldati morti durante la prima guerra mondiale vennero trasferiti anche dai cimiteri di Tunisi e di Cartagine nel 1950.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Istituto nazionale di statistica, Tunisia Archiviato il 22 gennaio 2016 in Internet Archive.
  2. ^ [1]
  3. ^ a b c (FR) Historique de la ville, su commune-medjezelbab.gov.tn. URL consultato il 17 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]